Isola Zamami

L’Isola Zamami è la seconda isola più grande dell’arcipelago delle Kerama, un piccolo arcipelago a circa 40 km da Okinawa, ma rappresenta la destinazione balneare più popolare. L’isola riserva tanti luoghi da sogno per chi desidera crogiolarsi al sole, praticare snorkeling e immersioni e al tempo stesso scoprire un volto meno turistico del Giappone. La costa è disseminata di spiagge di  sabbia bianca lambite da un mare cristallino, ma non mancano altre attrattive nell’entroterra, dominato da un paesaggio collinoso e ricoperto di foreste con vari punti panoramici da cui osservare il paesaggio. Percorsi di trekking, tour in barche dal fondo in vetro, immersioni e snorkeling sono alcune delle attività che si possono praticare sull’isola.

Il clima è mite tutto l’anno, sebbene da aprile a novembre sia la stagione migliore per andare al mare; da gennaio a marzo è invece possibile avvistare le balene al largo della costa durante la loro migrazione.

Cosa fare e cosa vedere all’Isola Zamami

Le spiagge

Gli amanti del mare non dovranno fare troppa strada per andare in spiaggia: le due principali spiagge di Zamami si trovano infatti a circa 20 minuti a piedi dal porto.

La più famosa delle due è Furuzamami Beach, posizionata lungo la costa sud-orientale dell’isola. Le acque cristalline sono popolate da una grande varietà di coralli e pesci tropicali che attirano tanti appassionati di snorkeling e nuoto. A pochi passi dalla spiaggia si trovano servizi, punti di noleggio attrezzatura e bancarelle di cibo.

Ama Beach è la meno popolare e la più tranquilla delle due spiagge e si colloca lungo la costa sud-occidentale dell’isola, affacciandosi sui due piccoli isolotti disabitati di Gahi e Agenashiku. Le acque sono basse e ricche di vita con pesci tropicali, coralli e tartarughe a popolare le acque. Anche in questo caso si trovano diversi servizi a pochi passi dalla spiaggia.

Per chi predilige un’atmosfera più intima e remota, ci sono i due isolotti di Gahi e Agenashiku, raggiungibili in pochi minuti con piccole imbarcazioni presenti accanto alla spiaggia Ama Beach.

Tour in barca per avvistare le balene

Da gennaio a marzo una delle attività più popolari tra i turisti sono i tour in barca per avvistare le balene che in questo periodo migrano verso i mari caldi di Okinawa. Ci sono varie compagnie che effettuano i tour e il punto di partenza è il porto di Zamami.

Trekking e punti panoramici

Sebbene le attività in mare siano le principali cose da fare a Zamami, l’interno rigoglioso dell’isola offre altrettante opportunità di stare a contatto con la natura grazie ai numerosi percorsi di trekking che attraversando le foreste e le colline permettono di conoscere meglio la flora e fauna locale tra cui ci sono i cervi di Kerama, specie protetta, e raggiungere alcuni punti di osservazione per ammirare il panorama dell’isola e della costa e scattare bellissime foto. Tra questi c’è l’Osservatorio Takatsuki, situato su una collina ad appena 30 minuti di passeggiata a nord dal porto di Zamami: il panorama da qui spazia su tutto il villaggio sottostante e il porto, includendo magnifiche viste sul mare. Un po’ più distante, a circa un’ora di passeggiata dal porto, l’Osservatorio Inazaki offre una visuale ancora più completa della selvaggia costa settentrionale.

L’Osservatorio Kaminohama, invece, si trova nei pressi della spiaggia Ama Beach, a circa 30 minuti di passeggiata e oltre ai panorami sul mare include viste dei due isolotti disabitati, Gahi e Agenashiku.

Una storia d’amore a “4 zampe”

“Shiro e Marilyn” è un film giapponese degli anni ’80 che narra l’avvicente storia d’amore tra due cani, Shiro e Merilyn.  In una scena Shiro nuotò per circa 3 km attraversando lo stretto tra le isole Aka e Zamami per ritrovare la sua amata, Marilyn. Oggi sull’Isola di Aka si trova una statua dedicata a Shiro, mentre a Zamami potrete vedere la scultura di Marilyn, entrambe rivolte verso l’oceano, come se si stessero guardando.

Come arrivare

Il modo migliore per raggiungere l’Isola Zamami è in nave veloce o traghetto dal porto di Naha, nell’Isola Okinawa. Ci sono varie partenze giornaliere e la durata del tragitto è di un’ora circa con il mezzo più rapido. Gran parte delle corse fermano anche nell’Isola Aka.

In alternativa si può raggiungere Zamami in traghetto da una delle altre isole principali dell’arcipelago Kerama, grazie ad una rete locale di traghetti: da Aka si impiegano circa 10-15 minuti, mentre dall’Isola Tokashiki circa 35 minuti.

Come muoversi

Cuore dell’isola è Villaggio Zamami, dove si concentrano negozi, alloggi, agenzie turistiche e i principali servizi. Il villaggio si esplora comodamente a piedi, mentre per raggiungere le maggiori spiagge e i punti di interesse dell’isola è disponibile un servizio di trasporto in autobus o in alternativa si possono noleggiare biciclette, auto o scooter.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!