Duff’s Brooklyn

Se non bisogna mai giudicare un libro dalla copertina, allora non intimoritevi entrando al Duff’s Bar! Situato nella parte meno “carina” di Williamsburg e decorato a tema “horror” questo locale è uno dei più vivaci e cool della città, oltre che uno dei principali punti di riferimento per gli amanti dell’heavy metal e un pezzo di storia nel panorama musicale newyorchese. Non è un pub per tutti, perché il sottofondo musicale è sempre a base di heavy metal, ma è di certo un locale molto accogliente, originale e divertente, in cui vale la pena fare un salto per trascorrere una serata alternativa e bersi un drink economico: se entrate dalle 18 alle 21 potete acquistare una birra (in lattina) a 1 dollaro.

Quando inaugurò, nel 1999, il Duff’s Bar si trovava nel quartiere di Hell’s Kitchen, a Manhattan, e si chiamava “Bellevue Bar”: nella location odierna troverete la vecchia insegna appesa alla parete. Il nome attuale deriva da Jimmy Duff, il proprietario del locale, ed è stato cambiato nel momento in cui Jimmy si è separato dal socio che in origine gestiva con lui il Bellevue Bar.

Nel mondo dell’heavy metal il Duff’s Bar è molto conosciuto e apprezzato: gran parte dei principali artisti e band di fama internazionale hanno frequentato il locale durante i tour a New York e tra loro vi posso citare ad esempio Rob Zombie, Pantera, Iron Maiden, Kerry King of Slayer, Celtic Frost, Exodus, Machine Head, ecc. E non solo: alcuni di questi gruppi hanno lanciato il loro nuovo singolo e/o album con un party organizzato proprio al Duff’s Bar. La location unica e davvero bizzarra ha attirato anche l’attenzione dei registi e questo ha reso il locale un set perfetto per videoclip e programmi dedicati al genere heavy metal, trasmessi su canali musicali come MTV. Tanti sono stati i riconoscimenti anche da parte di riviste e magazine del settore.

Una serata al Duff’s Bar

Per prima cosa una volta entrati al Duff’s Bar prendetevi del tempo per guardarvi intorno: le pareti sono ricche di tributi a band del metal e a film horror, con poster, quadri, locandine, foto, ecc. Qua e là trovate anche oggetti “terrificanti” come una sedia delle torture dove potete scattarvi un selfie, una statua di Frankestein, una lapide e vari scheletri che vi faranno compagnia in questa serata. Il sistema di illuminazione dona un tocco di allegria, con lucine e lampadari colorati che rendono l’atmosfera meno “dark”. Imperdibile il mitico jukebox, considerato uno dei migliori 7 di New York  per l’incredibile selezione musicale che comprende canzoni di Kenny G, Judas Priest e del leggendario Vanilla Ice. Potete selezionare la vostra canzone preferita e poi rilassarvi seduti nei  divanetti o ai tavolini di questo locale impossibile da dimenticare!

In alcune serate vengono anche organizzati giochi divertenti come la “Wheel of Misfortune” ovvero la “ruota della sfortuna” dove si vincono premi simpatici o un drink gratuito.

Il Duff’s Bar non serve birre alla spina, ma potete acquistarle in bottiglia o lattina, scegliendo tra un’ampia selezione di brand locali.

Galleria Foto


Informazioni e mappa

Nome: Duff's Brooklyn

Nelle vicinanze:

Torta e bevanda calda con latte da Momofuku Milk Bar.A 614 metri
umami-burger-18A 794 metri
Cappuccino con latte art da Sugarburg.A 809 metri
Saponi in vendita da Soapcherie.A 885 metri
Spaghetti con polpette di carne da The Meatball Shop.A 1045 metri
Bagel multicolore da The Bagel Store a Williamsburg.A 1330 metri

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).