Cosa vedere a Kanazawa

Se vi siete innamorati di Kyoto, sicuramente apprezzerete Kanazawa, una piccola gemma poco conosciuta dal turismo di massa ma che conquista i visitatori con i suoi vicoli carichi di atmosfera e i distretti di geishe, le sale da tè incorniciate da giardini incantevoli e un imponente castello.

Meta ideale per scoprire il Giappone più tradizionale, Kanazawa è una città ricca di meraviglie e se siete curiosi di scoprirla, eccovi una guida su cosa vedere.

Castello di Kanazawa

By: lensonjapan

Su un’altura accanto agli splendidi giardini Kenrokuen, sorge il Castello di Kanazawa, un luogo strettamente legato alla potente dinastia Maeda. Gli edifici che è possibile ammirare oggi sono per gran parte delle ricostruzioni, in quanto la fortezza venne distrutta da guerre e incendi nel corso degli anni: solamente due magazzini e la porta Ishikawa-mon appartengono al castello originale. Nonostante ciò questo luogo è in grado di sprigionare un fascino autentico, merito della fedele ricostruzione e dell’utilizzo di tecniche e materiali tradizionali. Il castello fa parte del Parco del Castello di Kanazawa ed è immerso tra bellissimi giardini arricchiti di laghetti e alberi di ciliegio che lo rendono perfetto per una passeggiata nel verde.



Giardino Kenrokuen

giardino-kenrokuen-f

Il giardino Kenrokuen è considerato uno dei tre giardini più belli del paese insieme al giardino Kairakuen nella città di Mito e il giardino Korakuen di Okayama, quindi non potete assolutamente perdervelo. In qualunque stagione decidiate di visitarlo vi regalerà emozioni indimenticabili: in primavera è un ottimo luogo per ammirare la fioritura dei ciliegi, mentre in autunno il paesaggio si riveste di sfumature calde e “fiammeggianti” che attirano fotografi e appassionati di foliage. I sentieri si diramano per il giardino passando tra alberi e giardini fioriti, laghetti attraversati da ponti, sale da tè, fontane, lanterne giganti e collinette da cui ammirare il paesaggio e scattare ottime foto.



Ninjadera

tempio-ninjadera-f

Il Tempio Ninja-dera, situato nei pressi del Castello di Kanazawa, non è il classico tempio buddista: la sua storia è ricca di aneddoti affascinanti legati alla dinastia Maeda che usò il tempio come fortezza difensiva. Per questo il tempio presenta particolari insoliti per un luogo sacro, come passaggi segreti, labirinti, trappole per i nemici e tanto altro ancora.
Visitare il tempio Ninjadera è di certo un’occasione divertente per scoprire trucchi e strategie difensive di un tempo e al tempo stesso godersi bellissimi panorami sulla città.


Higashi Chaya

higashi-chaya-f

In passato il centro di Kanazawa pullulava di tantissime “chaya”, che letteralmente significa “casa del tè”: si trattava di caratteristici edifici in cui si tenevano feste e spettacoli interpretati dalle geishe, le quali si dilettavano in danze e canti tradizionali. Le chaya si concentravano in aree periferiche della città e oggi Kanazawa conta tre distretti di chaya ben conservate, tra cui quello più esteso e popolare è Higashi Chaya. Passeggiando tra i piccoli vicoli di questo luogo vi immergerete in un’atmosfera senza tempo e avrete modo di ammirare gli edifici tradizionali in legno, alcuni molto antichi, che oggi sono divenuti in parte ristoranti, sale da tè e negozi di souvenir. In alcune serate è possibile inoltre assistere ad un tradizionale spettacolo di geishe.



Villa Seisonkaku

By: David Lisbona

Nell’angolo sud-orientale del giardino Kenrokuen si trova una piccola dimora elegante, che venne costruita dal signore feudale della dinastia Maeda come residenza per la madre. All’interno della villa, oggi aperta al pubblico come museo, è possibile ripercorre la storia di questo potente clan e apprezzare i decori, i tesori e i dettagli architettonici di una delle più sfarzose dimore di samurai del Giappone.



Museo d'arte contemporanea

By: ajari

Inaugurato nel 2004 questo stravagante museo attira ogni anno tantissimi visitatori che qui possono vivere un’esperienza sicuramente insolita entrando in contatto con l’arte in maniera attiva.

Ogni sala è realizzata in modo da offrire esperienze diverse: in una ad esempio si ha la sensazione di trovarsi sul fondo di una piscina, in un’altra di passeggiare nei viali di Kanazawa, e così via. Ideale per una giornata di divertimento e cultura.



Nagamachi

nagamachi

Un tempo Nagamachi era il quartiere dei samurai, che vivevano in questa zona ai piedi del Castello di Kanazawa. Oggi l’area conserva ancora alcune residenze samurai del passato, riconoscibili dalle mura che le circondano e dai cancelli di entrata privati. Si affacciano su stretti vicoli, spesso tra i quali scorrono canali d’acqua, ed è un luogo piacevole da esplorare per immaginarsi come potesse essere Kanazawa in passato. La principale attrattiva del quartiere è la residenza Nomura-ke, che ospita al suo interno un museo ricco di reperti storici in cui si può conoscere meglio lo stile di vita dei samurai di un tempo.


Mercato Omicho

mercato-pesce-kanazawa-1

Un viaggio a Kanazawa è anche un’occasione per tuffarsi nei profumi e nei sapori della gastronomia locale, e una delle tappe migliori per assaporare le prelibatezze della regione è lo storico mercato Omicho, famoso soprattutto per i numerosi banchi di pesce, disponibile sia fresco che già preparato e pronto da mangiare negli spazi attrezzati; in alternativa ci sono punti di ristoro che servono ottimi sushi e sashimi. Il mercato si trova a pochi minuti a piedi dalla stazione di Kanazawa e vi consiglio di visitarlo al mattino, quando è nel pieno della sua attività e tutti i banchi sono aperti.


Santuario Oyama

santuario-oyama

Raggiungibile in pochi minuti di autobus dalla stazione, il Santuario Oyama è un luogo sacro importante, che come molti siti della città è legato alla potente dinastia Maeda. Costruito nel 1599 è dedicato infatti a Maeda Toshiie, il primo signore feudale a regnare sulla città, del quale potrete ammirare anche una statua all’interno del santuario. Ciò che più sorprende di questo luogo è il mix di elementi europei e asiatici, visibili soprattutto nella porta di ingresso, progettata da un architetto olandese.


Nishi Chaya

Il Nishi Chaya è un altro distretto delle geishe e si trova nei pressi del Tempio Ninja-dera. Rispetto a Higashi Chaya è più compatto e tranquillo e sebbene sia liberamente visitabile all’esterno, solo una delle antiche case da tè, Nishi Chaya Shiryokan, è aperta al pubblico: è un museo che racconta la storia di questo quartiere.

Se ne avete l’occasione vi consiglio comunque di concedervi una passeggiata tra i vicoli pittoreschi di questo quartiere, ricchi di edifici in legno tradizionali.

Stazione di Kanazawa

La stazione di Kanazawa è il principale snodo ferroviario della città, dove si incontrano i treni JR e la linea veloce Hokuriku Shinkansen che collega Kanazawa ad Osaka.

Quando arrivate a Kanazawa, vi consiglio di fermarvi ad ammirare per qualche istante questo gioiello architettonico moderno, frutto di una recente ristrutturazione. All’entrata est cattura l’attenzione la grande cupola in vetro chiamata “Motenashi” ovvero “cupola di benvenuto” che ricorda molto un gigantesco ombrello. Proprio qui sotto si trova l’ufficio di informazioni turistiche della città. All’interno della stazione, come spesso capita nei grandi terminal ferroviari moderni, è presente anche un centro commerciale dove fare shopping e mangiare qualcosa.

 

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!