Coney Island

Appena usciti dalla stazione della metro, ecco spuntare la famosa ruota panoramica Wonder Wheel, l’attrazione simbolo di questa zona. Definire Coney Island semplicemente un quartiere di New York è riduttivo, perché quello che si estende a ridosso di una sconfinata distesa di sabbia è in realtà un mondo delle meraviglie fatto di giostre, luci e dal profumo costante dei popcorn e dello zucchero filato. Un mondo che si spegne d’inverno e torna a vivere ogni estate quando la spiaggia e il lungomare si affollano di (pochi) turisti e (molti) newyorchesi: è senza dubbio il quartiere balneare più famoso di New York, reso celebre da film e serie tv,  e si può raggiungere con una corsa in metropolitana che passa attraverso i sobborghi di Brooklyn. Se nella bella stagione questo luogo diventa brulicante di vita, con le famiglie e i giovani che si divertono al luna park e all’acquario e gli amanti della tintarella che se ne stanno distesi al sole godendosi il dolce suono delle onde dell’oceano, in inverno il paesaggio semi deserto e un po’ malinconico è ancora più suggestivo, con i gabbiani che tornano a riappropriarsi della spiaggia e qualche passante in cerca di un angolo di tranquillità. Se siete tra i tanti convinti che New York non sia solo Manhattan e volete scoprire altre zone della Grande Mela prendetevi una giornata per visitare questo luogo mitico che per anni ha incarnato il sogno americano.

Informazioni utili

Coney Island è un’attrazione stagionale e ciò significa che le principali attrazioni e i parchi dei divertimenti sono aperti da Pasqua a Halloween. In primavera e in autunno le giostre operano solamente nei weekend, mentre in estate sono in funzione tutti i giorni, dalle 12:00 a tarda sera durante la settimana e fino a notte fonda durante il weekend. Ovviamente è possibile visitare Coney Island in ogni periodo dell’anno: la spiaggia e il lungomare sono sempre accessibili e si può fare una passeggiata e approfittarne per visitare il museo e l’acquario che restano sempre aperti anche se con orari ridotti. Restano aperti tutto l’anno anche i ristoranti, perciò potete gustarvi ottimi piatti in un’atmosfera più rilassata.

Come arrivare

Immergersi nelle atmosfere fantastiche di Coney Island è molto semplice: in metropolitana potete prendere le linee D, F, N o Q fino alla stazione di Stillwell Avenue; dal centro di Manhattan considerata un tragitto di circa un’ora. Molto comodo è anche l’Express Bus delle linee X28 e X38 da Manhattan, che impiega un tempo inferiore rispetto all’autobus tradizionale.

Galleria Foto


Mappa:

Nome: Coney Island


Nelle vicinanze:

By: Shinya SuzukiA 413 metri
coneys-cones-2A 733 metri
By: Jakub RedziniakA 7133 metri
By: lostinbrooklynA 9515 metri
five-guys-burger-8A 10368 metri
By: Ralph SelitzerA 10378 metri

Com’è nata Coney Island

I nativi americani la chiamavano la “terra senza ombre” per la sua costa soleggiata, ma non è ancora chiaro quando e come Coney Island ricevette il nome odierno, anche se secondo la teoria più diffusa il nome deriverebbe dal termine olandese conyn, ovvero “coniglio”: un tempo la zona era popolata da una gran numero di roditori. La trasformazione di Coney Island iniziò attorno al 1830 quando venne costruito il primo hotel e l’area divenne presto meta del turismo balneare. Nel 1876 venne inaugurato il carosello e solo pochi anni dopo si contavano già tre parchi dei divertimenti, a fianco dei quali fioccarono attrazioni e servizi di ogni tipo: hotel, taverne, ristoranti, ecc. Grazie a nuovi efficienti collegamenti con Manhattan, nei primi anni del 1900 Coney Island registrò un boom turistico fino agli anni della Seconda Guerra Mondiale. La necessità di nuovi condomini portò alla chiusura graduale dei parchi, sostituiti da grandi complessi residenziali e al tempo stesso l’avvento delle automobili e dell’aria condizionata nei luoghi pubblici portò i newyorchesi a ripiegare su altri passatempi o su altre spiagge. Cominciava per Coney Island una nuova era di lenta decadenza, in cui questa zona divenne territorio delle giovani gang, scoraggiando così i visitatori. Ma nonostante tutto Coney Island conservava un certo fascino, con la sua atmosfera retrò, le sagome delle giostre abbandonate che ancora dominavano il paesaggio dandogli un’aria malinconica che attirava artisti e fotografi in cerca di ispirazione. Il destino di Coney Island è rimasto in bilico fino a pochi anni fa quando finalmente le vecchie giostre sono state restaurate e rimesse in funzione e l’area è stata arricchita con piste di pattinaggio, un museo, campi sportivi, uno stadio di baseball e un teatro e un cinema all’aperto: Coney Island è ritornata così agli antichi splendori.

Una giornata a Coney Island

La principale attrazione è senza dubbio il parco dei divertimenti, che attualmente conta 21 giostre, sale giochi, spettacoli di intrattenimento e musica dal vivo, karaoke e punti di ristoro. A fianco delle storiche giostre ne sorgono sempre di nuove che vanno poco d’accordo con chi è debole di cuore; da provare un giro sulla Wonder Wheel, la ruota panoramica che offre una vista spettacolare sulla costa e il Cyclone, l’ottovolante che da oltre 80 anni regala brividi ed emozioni forti. Per i bimbi più piccoli e per i nostalgici c’è il carosello, la classica giostra a cavalli che oggi è stata restaurata e fa ancora sognare. Gli appassionati di baseball possono assistere ad una partita dei Brooklyn Cyclones nello spettacolare stadio MCU Park, mentre in inverno riapre anche la pista di pattinaggio sul ghiaccio Abe Skart Skating Arena.

Ovviamente in estate l’attrattiva principale è l’ampia spiaggia libera, che si estende per oltre 4 km, accarezzata dalle onde spumeggianti dell’oceano: è il luogo ideale per distendersi e fare una nuotata, ma anche chi vuole restare attivo può divertirsi nei vari campi di pallavolo e basket disseminati sul lungomare o noleggiare una canoa o una moto d’acqua per godersi il paesaggio della costa da un’altra prospettiva.

A pochi passi si snoda il celebre lungomare di Coney Island, perfetto per fare una passeggiata  al tramonto o nei venerdì sera estivi, quando i fuochi d’artificio risplendono nel cielo e si riflettono sul mare. Il lunedì sera l’appuntamento è con il cinema all’aperto, che si svolge da luglio a settembre sulla spiaggia all’altezza di West 10th Street.

Sul lungomare troverete anche tanti locali e ristoranti che propongono menù variegati, ispirati alle cucine di diversi Paesi. Una tappa imperdibile è lo storico Nathan’s, dove si dice sia nato l’hot dog.  Che sia vero o no, l’hot dog di Nathan’s è considerato il migliore di New York.

Per chi vuole conoscere meglio la storia di Coney Island, lungo Surf Avenue si incontra il Coney Island Museum, che racconta l’evoluzione del quartiere attraverso documenti e filmati, mostre, immagini e cartoline d’epoca; il biglietto d’ingresso costa soli 5 dollari per gli adulti e 3 dollari per i bimbi fino ai 12 anni. Per chi vuole scoprire anche i misteri e gli aneddoti più curiosi sono disponibili anche dei tour giornalieri, da prenotare sul sito ufficiale di Coney Island.

Le famiglie e gli amanti del mondo marino troveranno interessante anche il New York Aquarium, l’acquario più antico degli Stati Uniti. Ospita numerosi esemplari provenienti da ogni parte del mondo e durante la visita, oltre ad ammirare gli “inquilini” delle vasche potrete assistere a diversi spettacoli con foche e altri animali; l’ingresso costa 11,95, con lo sconto di un dollaro per chi prenota online.

Eventi

Durante tutto l’anno Coney Island offre un ricco programma di eventi e intrattenimenti, alcuni dei quali sono ormai diventati un appuntamento fisso per newyorchesi e turisti. In inverno i soci del Coney Island Polar Bear Club, letteralmente il club degli orsi polari, si ritrovano ogni domenica per  una nuotata rinfrescante nel mare sotto lo sguardo rabbrividito dei passanti e dei turisti.

A giugno il “popolo del mare” sfila nelle strade durante la Mermaid Parade, perciò non stupitevi se vi ritroverete a passeggiare accanto a sirenette, tritoni, pesci, granchi e creature marine di ogni genere.
Se amate il circo in estate potete assistere ad uno degli spettacoli del Coney Island Circus Sideshows, dove vedrete all’opera acrobati, contorsionisti, mangiafuoco e tanti altri artisti.
Durante la bella stagione si susseguono tanti tornei sportivi, mentre a settembre si festeggia con il  Film Festival. La stagione di Coney Island chiude i battenti con le celebrazioni di Halloween.