Come muoversi a Vancouver

Vancouver dispone di un sistema di trasporti pubblici efficiente ed economico, che include diversi mezzi, integrati tra loro: traghetti, metro, filobus e autobus permettono di spostarsi rapidamente in città, raggiungendo ogni zona, spiagge e piste da sci comprese, e rendendo al tempo stesso superfluo il noleggio di un’auto, anche se guidare a Vancouver può rivelarsi un’esperienza piuttosto piacevole. Date le dimensioni contenute della città, in particolare delle zone turistiche, Vancouver è anche bella da esplorare a piedi o in bicicletta, un modo anche di osservare meglio il paesaggio urbano circostante, cogliendo particolari che non vedreste con i mezzi pubblici.

Se siete in procinto di partire per Vancouver, eccovi una guida dettagliata su come muoversi in città e raggiungere il centro dall’aeroporto.

Dall’aeroporto al centro

Il Vancouver International Airport si trova poco più a sud della città, distante appena 15 km. A meno che non abbiate intenzione di noleggiare un’auto, esistono diversi mezzi pubblici che vi consentono di arrivare in centro in breve tempo, tra cui:

  • SkyTrain – The Canada Line.  Questa linea della metropolitana collega l’aeroporto al centro in circa 25 minuti, con partenze frequenti tra le 5:00 e l’1:00 del mattino ad un costo di circa 10 dollari. È il mezzo più veloce e comodo per raggiungere la città.
  • Taxi. All’esterno del terminal troverete la coda dei taxi e se arrivate durante la notte questo è il mezzo migliore e più comodo per arrivare in hotel.  Solo i taxi che partono dall’aeroporto applicano una tariffa fissa, che varia in base alla distanza delle vostra destinazione finale e del traffico, ma indicativamente un tragitto fino ai quartieri centrali di Yaletown, Downtown e Coal Harbour costa tra i 30 e i 35 dollari, a cui poi si aggiunge un 10-15% di mancia. Se la vostra destinazione si trova fuori da Vancouver, in quel caso il prezzo della corsa è stabilito dal tassametro. Il tempo di percorrenza è di circa 30 minuti.

Spostarsi in città

Biglietti e pass

Il sistema di trasporti pubblici Translink comprende filobus, autobus, i traghetti SeaBus e la metro  Skytrain. I servizi restano solitamente in funzione tra le 5:00 del mattino e le 2:00, ma gli orari precisi dipendono dal tipo di linea e di mezzo.

Per integrare maggiormente le varie reti di mezzi pubblici e agevolare gli spostamenti di turisti e abitanti, è stato creato un sistema tariffario unico con pass e tessere prepagate validi su tutti i mezzi.

Su metro e traghetti, il costo di una corsa varia in base alle tre zone in cui è suddivisa la città: si parte da un prezzo di 2,75 dollari per una corsa solo andata all’interno dei quartieri centrali di Vancouver (zona 1), passando a 4 dollari invece per raggiungere i sobborghi periferici come North Vancouver, West Vancouver e Richmond (zona 2), fino ad un massimo di 5,50 dollari per le località limitrofe(zona 3). Sugli autobus, invece, si paga una tariffa fissa di 2,75 dollari indipendentemente dalla destinazione.

Il biglietto resta valido per 90 minuti dal momento della convalida, durante i quali potete cambiare linea o mezzo gratuitamente, tranne quando pagate il biglietto in contanti salendo a bordo di un autobus: in questo caso avete diritto al passaggio gratuito solo su un altro autobus.

Dopo le 18:30 durante la settimana e per tutto il giorno nei weekend si può viaggiare in tutte le zone alla tariffa base di 2,75 dollari.  Oltre al biglietto acquistato alle macchinette (Compass Ticket),  è disponibile una carta prepagata ricaricabile, chiamata Compass Card, che agevola gli spostamenti, evitando di dover acquistare il biglietto ogni volta che si sale su un mezzo, e offre inoltre degli sconti sulle corse: con la tessera il costo varia tra 2,10 e 4,20 dollari.

Sia i biglietti che la tessera sono acquistabili in molti negozi, supermercati e convenience store, oltre che nelle stazioni, ed è previsto un deposito rimborsabile di 6 dollari.

Per fare in modo che venga addebitato l’importo esatto della corsa è importante ricordarsi di passare la tessera sia all’ingresso che all’uscita del mezzo, tranne che sugli autobus dove è sufficiente passare la tessera quando si sale, dato che la tariffa è fissa. Se pensate di utilizzare spesso i mezzi pubblici, potrebbe essere conveniente optare per un pass giornaliero con corse illimitate su tutti i mezzi, dal costo di circa 10 dollari.

Autobus

La rete capillare di autobus comprende mezzi tradizionali e filobus, e permette di raggiungere ogni punto della città, sia i quartieri centrali che periferici, con corse frequenti tra i 5 e i 15 minuti. Le fermate degli autobus più moderne e trafficate dispongono di un display che indica approssimativamente il tempo di attesa. Seppur sia più lento di altri mezzi, l’autobus consente senz’altro di ammirare meglio la città durante il tragitto. Sono disponibili numerose linee, standard ed express, ma quelle più utilizzate dai turisti per girare in città sono:

  • n. 5 per raggiungere Robson Street,
  • n. 6 che serve Davie Street,
  • n. 10 per arrivare nel quartiere del divertimento notturno Granville Street,
  • n. 4 per raggiungere il campus della University of British Columbia,
  • n. 2 che collega Kitsilano Beach al centro,
  • n. 19 per Stanley Park.

Sull’autobus potete acquistare il biglietto direttamente dal conducente, ma avendo cura di avere l’importo esatto.

Skytrain

La metropolitana collega il centro ai sobborghi periferici, con percorsi che sono per lo più sopraelevati e che quindi consentono di godersi un bellissimo panorama durante il tragitto.  Esistono tre linee:

  • Expo Line circola su una rotta molto panoramica e suggestiva che collega Downtown Vancouver a Surrey, nella parte orientale della città.
  • Millennium Line segue un percorso circolare da est a ovest, passando lungo la zona Waterfront che costeggia il mare, passando per Burnaby, Port Coquitlam, New Westminster, ed East Vancouver.
  • Canada Line è diretta invece a sud, fermandosi a Richmond e all’aeroporto.

Le fermate principali che interessano maggiormente i turisti sono Commercial-Broadway Station, dove si concentrano i ristoranti e i negozi di Commercial Drive, Burrard e Granville Station, per accedere al centro della città, e Waterfront Station, ovvero la zona portuale e principale snodo dei trasporti da cui partono gran parte delle linee di metro, traghetti e bus, e vicina al quartiere storico di Gastown.

Traghetti

I traghetti SeaBus permettono di raggiungere in circa 15 minuti North Vancouver, facendo la spola tra i moli di Waterfront Station e Lonsdale Quay. Oltre che offrire un’alternativa veloce per attraversare il fiordo Burrard Inlet, i traghetti sono anche un modo per ammirare la città dall’acqua, godendosi un tragitto particolarmente panoramico e suggestivo, soprattutto nelle ore del tramonto.  Le partenze sono ogni 15-30 minuti a seconda del momento della giornata. Nel caso specifico dei traghetti SeaBus la tariffa della corsa viene applicata non in base alla distanza, che è sempre la stessa, ma in relazione all’orario: nelle ore di punta si paga la tariffa della zona 2, mentre nel resto della giornata viene applicato il prezzo più basso relativo alla zona 1.

Esistono poi altre compagnie di trasporti marittimi, come la False Creek Ferries, che collegano la Waterfront Station ai moli posti lungo l’insenatura False Creek, dove si trovano attrazioni come il Maritime Museum e Granville Island a sud, l’Aquatic Centre presso Sunset Beach, Yaletown e Davie Street a nord e tanti altri punti interessanti. Questi traghetti non fanno parte della rete Transit Link, quindi pass e tessere non sono validi e il prezzo del viaggio è in base alla distanza percorsa.

Taxi

I taxi sono facili da trovare, soprattutto nelle aree centrali, sia in strada che presso gli appositi parcheggi, vicino agli hotel e alle stazioni, ma in alternativa possono essere anche prenotati  per telefono. I prezzi partono da 3,20 dollari, a cui si aggiungono 1,85 dollari per ogni chilometro. Un viaggio breve costa intorno ai 12-15 dollari più la mancia, che in Canada è una prassi molto diffusa. Pur essendo il mezzo più costoso, potrebbe tornarvi utile se dovete rientrare in hotel di notte quando i mezzi pubblici non sono più in funzione o se vi trovate distanti dalle fermate dei mezzi.

Noleggio d’auto

Se si esclude il costo dei parcheggi, che possono essere difficili da trovare nelle zone centrali, la città ha un traffico abbastanza contenuto e ordinato; l’unico svantaggio dell’auto è soprattutto in termini di tempo, considerata la conformazione geografica della città: ad esempio per raggiungere il sobborgo di North Vancouver, situato in posizione opposta al porto, impiegherete circa 15 minuti in traghetto ma un tempo maggiore in auto proprio perché uscire dal centro, circondato su tre lati dall’acqua, richiede un giro più lungo e si devono attraversare dei ponti, dove nelle ore di punta si creano lunghe code. Se poi vi limitate a visitare la città, senza avventurarvi fuori dai suoi confini, avere un’auto non è strettamente necessario, grazie alla vasta rete di mezzi pubblici.

A piedi e in bicicletta

Dato che le zone centrali presentano dimensioni piuttosto piccole, girare a piedi e in bicicletta può rivelarsi un’ottima idea, soprattutto nella bella stagione. Per darvi un’idea delle distanze, tenete presente che per attraversare la città da est a ovest, più o meno da Stanley Park a Chinatown, si impiega circa un’ora a piedi, e serve appena mezz’ora per percorrere la penisola da nord a sud.

Vancouver è una città bike-friendly, grazie ad un’ampia rete di piste ciclabili che attraversano tutto il centro e gran parte della città, permettendo di circolare in totale tranquillità e sicurezza, senza doversi preoccupare dei veicoli. In aggiunta alle piste dei quartieri centrali ci sono bellissimi percorsi escursionistici, come il Seawall, che si snoda lungo Stanley Park, e la pista che si snoda lungo False Creek. La città mette a disposizione anche un sistema di noleggio pubblico, chiamato Mobi, ideale se dovete fare dei tragitti brevi: un pass giornaliero costa 7,50 dollari e consente corse illimitate, ciascuna di massimo 30 minuti. Se invece avete in programma una lunga escursione in bici vi consiglio di rivolgervi ad un negozio di noleggio privato, per una maggiore praticità.