Museo d’arte Okada

Non capita spesso di ammirare un’opera d’arte con i piedi in ammollo in calde acque termali, ma all’Okada Museum of Art, nella località di Hakone, questo è possibile: dinanzi all’edificio si trova una vasca termale per i piedi, dove i visitatori possono rilassarsi sorseggiando un drink e ammirando lo splendido murales “Wind/Time”, un’opera in cui sono raffigurati il Dio del Vento e il Dio del Tuono. La natura è un elemento ricorrente di questo museo, un modo per rendere omaggio ai paesaggi di Hakone, dominati da splendide montagne rivestite di foreste, laghi da cui ammirare la vetta del Monte Fuji e valli vulcaniche ricche di sorgenti termali. Lo stesso museo si trova incorniciato da un incantevole giardino, dove i visitatori possono passeggiare tra alberi e fiori colorati, accompagnati dal suono di ruscelli e cascatelle sparsi qua e là; il giardino offre una vista incantevole in ogni periodo dell’anno: in inverno i corsi d’acqua diventano degli specchi di ghiaccio, in primavera e in estate la natura ritorna a vivere, carica di colori, mentre in autunno le foglie si accendono di calde tonalità rossastre.

Ma oltre a rendere omaggio alla natura di Hakone, il museo punta a preservare e promuovere la cultura e l’arte giapponese e asiatica, attraverso mostre permanenti e temporanee. Aperto nel 2013, l’Okada Museum of Art sorge sulle ceneri dell’antico Kaikatei Hotel, una delle tante strutture che nacquero nel periodo Meiji per ospitare i turisti occidentali, attirati in questa zona dalle sorgenti termali della “valle infernale” Kowakudani. Che siate appassionati d’arte o semplicemente curiosi di scoprire qualche aspetto meno conosciuto della cultura giapponese, troverete la visita di questo museo molto interessante e piacevole.

Visitare l’Okada Museum of Art

Il museo espone una vasta collezione di capolavori dell’arte e oggetti d’antiquariato appartenuti all’imprenditore Okada Kazuo. Il focus principale della mostra permanente è la collezione di ceramiche, sculture e porcellane risalenti a varie epoche, dall’antichità ai tempi più recenti, e provenienti non solo dal Giappone ma anche da Cina e Corea. La collezione occupa due interi piani del museo e comprende pezzi preziosi e altri rarissimi, tra cui anche delle statue in bronzo cinesi, set di porcellana appartenuti alle dinastie Tang e Ming e alcune tra le primissime ceramiche prodotte in Giappone. Le sale espositive dei piani superiori ospitano invece le opere d’arte giapponesi, con la rappresentazione di diverse scuole artistiche e periodi storici. Identificare e comprendere le opere non vi sarà difficile: tutti i cartelli informativi sono tradotti anche in inglese.

Accanto alla collezione permanente il museo organizza numerose mostre temporanee incentrate su particolari artisti, forme d’arte o correnti artistiche. 

Ristorazione e negozi

La sala da tè Kaikatei si trova accanto all’ingresso del giardino e in questo antico edificio tradizionale, risalente al periodo Showa, potete rilassarvi bevendo un tè o un caffè accompagnato da dolcetti tipici o pranzi semplici e veloci serviti nelle tradizionali bento box. Tra le specialità della casa ci sono gli udon noodle e la tempura, da gustare mentre lo sguardo vaga tra le bellezze naturali circostanti: le ampie vetrate della sala da tè offrono una bellissima vista sul giardino.

Prima di lasciare il museo, vi consiglio di fare un salto al negozietto di souvenir situato accanto all’ingresso dell’edificio. Qui potrete acquistare libri e riviste d’arte, cartoline artistiche e carta da lettere decorata, riproduzioni delle opere del museo e tanti altri oggetti inerenti al mondo dell’arte, perfetti da regalare agli amici o da conservare come ricordo della visita.

Informazioni generali per la visita

Il museo è aperto tutti i giorni dalle 9:00 alle 17:00.

Il biglietto costa 2.800 yen per gli adulti e 1.800 yen per ragazzi e bambini; chi possiede l’Hakone freepass ha diritto ad un piccolo sconto sul prezzo. L’ingresso al giardino costa 300 yen, mentre le vasche termali per i piedi hanno un costo extra di 500 yen. Anche se i costi vi possono sembrare alti, le mostre sono molto interessanti e ben curate, con una collezione di tesori che meravigliano i visitatori; inoltre l’aspetto economico fa sì che il museo non sia mai troppo affollato e questo rende l’esperienza ancora più rilassata e intima, lasciando ai visitatori tutto il tempo di godersi ogni singola opera nella più totale tranquillità.

Cellulari, macchine fotografiche, telecamere e tablet non sono ammessi all’interno del museo e all’ingresso vi verrà chiesto di depositarli in armadietti ad uso gratuito.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!