Monte Rokko

Lo scenario montuoso che avvolge la città di Kobe regala viste mozzafiato, sentieri di trekking, musei e tante divertenti attività all’aperto per tutta a famiglia. A sud-est della città e facilmente accessibile dal centro o in un’ora circa da Osaka, il Monte Rokko fa parte dell’omonima catena e permette di lasciarsi alle spalle i rumori della città per immergersi in scenari naturali idilliaci di grande bellezza e in atmosfere internazionali.

Una catena di respiro europeo

Sebbene il Monte Rokko sia da secoli meta di pellegrini ed escursionisti, la fama è iniziata nel 1895 grazie al commerciante inglese Arthur H. Groom, residente a Kobe, che scoprì questo luogo durante una battuta di caccia e ne rimase affascinato, tanto da costruirci un piccolo cottage in stile britannico. Groom cominciò a promuovere la zona in particolare tra gli expat occidentali e questo portò sempre più turisti sul Monte Rokko e la nascita del primo campo da golf del paese, inaugurato nel 1903.

Viste mozzafiato dalla cima più alta

Anche se tecnicamente il Monte Rokko è una catena, la cima più alta, chiamata in lingua locale Rokko Saikoho raggiunge i 931,6 metri di altezza e dalla sua vetta regala viste incredibili che spaziano da Kobe a Osaka. Il legame del monte alle due città è radicato e reciproco, tanto da rendere Monte Rokko un simbolo di entrambe: sia da Osaka che da Kobe è possibile scorgere la vetta e al tempo stesso le due località giapponesi si possono ammirare in tutta la loro estensione dal monte.

Vicino alla vetta si trova l’osservatorio Rokko Tenrandai, da cui si hanno viste sconfinate sulla regione che si possono godere in ogni momento della giornata e della sera, ma è consigliabile salire verso il tramonto per poter ammirare il paesaggio tinto di sfumature rosa e arancioni e poi attendere il calar del sole: il panorama notturno delle due città è considerato uno dei più belli del Giappone.

In funicolare verso l’osservatorio

Sono disponibili due funicolari dirette al Monte Rokko: la Rokko Cablecar che collega la vetta al centro di Kobe e la Rokko Arima Ropeway che invece parte dalla località termale di Arima Onsen.

Una volta in cima troverete oltre all’osservatorio anche un complesso chiamato Rokkon Garden Terrace che include una serie di negozietti di souvenir, ristoranti e un cafè che nella bella stagione allestisce tavolini all’aperto dove fermarsi a sorseggiare un tè o fare un aperitivo con birra artigianale o sakè della zona.

Giardino Botanico

Il Monte Rokko ospita anche altre attrattive interessanti da un punto di vista turistico. Tra queste c’è il giardino botanico Alpine Botanical Garden, inaugurato nel 1933, dove ammirare colorati fiori alpini che sbocciano in estate. Date le temperature fredde della cima del Monte Rokko, le condizioni climatiche sono perfette per la crescita di numerose piante alpine e fiori selvatici tipici di queste altitudini: si contano più di mille specie che vengono suddivise in diverse sezioni. Potrete passeggiare così tra giardini secchi, prati e aree boschive. Per chi desidera saperne di più, ci sono vari pannelli informativi che forniscono dettagli e caratteristiche sulle piante della regione.

Vita da fattoria

I pendii verdi del Monte Rokko offrono i giusti spazi per i pascoli di pecore delle fattorie della zona. Uno dei luoghi più particolari che potrete vedere proprio sulla montagna è il Mt. Rokko Ranch, un’ampia fattoria composta da vari edifici in mattoni rossi e stalle in cui vengono allevati cavalli, pecore e altri animali. Qui potete immergervi nelle atmosfere rurali del Giappone e visitare il Museo del Formaggio di Kobe, dove è possibile assistere alla produzione di latte e formaggi e naturalmente degustare i prodotti dell’azienda, tra cui ci sono burro, gelati, formaggi vari, ecc.

Rokko International Music Box Museum

Accanto al Giardino Botanico si trova un museo molto particolare: il Rokko International Music Box Museum. La galleria ospita una sbalorditiva collezione di carillon e strumenti musicali antichi la cui origine spazia dal 1800 a tutto il 1900. Molto divertente è il laboratorio disponibile per i visitatori che possono crearsi un carillon personalizzato, scegliendo anche la propria musica preferita e avere così un bellissimo e originale souvenir da portare a casa.

Giocare a golf

Il campo da golf Kobe Golf Course è stato il primo ad aprire in Giappone ed è tutt’ora attivo. Se viaggiate con i bambini potete provare il campo da mini-golf del Rokko Country House, dove potete anche dedicarvi ad altre attività: giri in pedalò pesca, go-kart e tanto altro.

Come muoversi

Una linea di autobus parte da entrambe le stazioni della funivia Rokko Cablecar e Rokko Arima Ropeway effettuando un percorso circolare che fa tappa nelle varie attrattive della zona.

Come arrivare

Se partite da Kobe, dalla stazione centrale Sannomiya prendete la linea Hankyu Kobe Line fino alla stazione Rokko, da cui proseguire per una decina di minuti in autobus (linea n. 16) fino alla stazione di partenza della funicolare Rokko Cablecar. Lo stesso autobus ferma anche alle stazioni JR Rokkomichi e Hanshin Mikage. La funicolare impiega circa 10 minuti per raggiungere la stazione sulla montagna e ha un costo di 1.000 yen per un biglietto andata e ritorno.

Da Arima Onsen la funicolare Rokko Arima Ropeway collega il villaggio alla cima del Monte Rokko in circa 12 minuti ad un costo però maggiore: 1.820 yen.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!