Arima Onsen

Nonostante oggi abbia un aspetto moderno, Arima Onsen conserva un’anima tradizionale, che si ritrova passeggiando nei piccoli vicoli del centro, dove si affacciano edifici storici e locande in legno. Con le sue dimensioni compatte è piacevole da esplorare a piedi, visitando templi e santuari, piccoli musei e botteghe, e concedendosi una pausa di relax in uno degli onsen per cui Arima Onsen è popolare. Con una storia lunga più di mille anni alle spalle, Arima Onsen è considerata una delle località termali più antiche del Giappone e le sue acque sono particolarmente apprezzate per i benefici apportati a pelle e muscoli.  Facilmente raggiungibile da Kobe e Osaka, Arima Onsen si adagia in uno scenario montuoso meraviglioso, che la rende perfetta per un weekend o una gita giornaliera di relax e benessere, tra onsen e natura.

L’acqua termale di Arima Onsen

I primi racconti sulle proprietà benefiche delle sorgenti di Arima Onsen risalgono al 631 quando questa località divenne l’onsen prediletto e “segreto” della famiglia imperiale. Ma Arima Onsen venne ben presto conosciuta e apprezzata da tutti, anche dagli stranieri, in seguito all’apertura del porto di Kobe. Durante il periodo Edo si usava classificare le località termali in base alla qualità delle loro acque e Arima Onsen era ai primi posti, un traguardo che conserva ancora oggi: è una delle 3 migliori località termali del Giappone. Questo primato che si basa su veri studi effettuati sulle acque: secondo un’analisi le acque di Arima Onsen conterrebbero 7 dei 9 componenti naturali necessari per definire un’acqua termale curativa.

La cittadina offre due tipi di sorgenti termali: l’acqua kinsen (“acqua dorata”) e l’acqua Ginsen (“acqua d’argento”). La sorgente kinsen ha un colore tendente al marroncino dovuto all’alto contenuto di ferro che si aggiunge ad un’alta concentrazione di sale, maggiore dell’acqua del mare. Sebbene questo tipo di sorgente sia inodore, se provate ad assaggiarla riscontrerete un intenso sapore metallico. I benefici sul corpo sono tanti: la sorgente kinsen sarebbe infatti in grado di contrastare artrite e nevralgia croniche, oltre a favorire l’idratazione della pelle.

La sorgente Ginsen si presenta invece incolore ed è un’acqua termale radioattiva e carbonica, in grado di apportare benefici alla circolazione del sangue, al metabolismo e di alleviare dolori muscolari e fatica. Quando viene ingerita, l’acqua si rivela efficace nel ridurre i problemi gastrointestinali, mentre i suoi vapori aiutano a contrastare le difficoltà respiratorie.

Cosa fare e cosa vedere ad Arima Onsen

Rilassarsi

I visitatori di Arima Onsen possono godersi un rilassante bagno termale scegliendo tra uno dei due stabilimenti pubblici oppure optando per uno dei tanti ryokan della città che consentono l’accesso anche a coloro che non soggiornano nella struttura, dietro il pagamento di una quota di ingresso che solitamente può variare da 500 a 2.500 yen. Qui di seguito una breve lista con gli stabilimenti e alcuni dei migliori ryokan della città:

Kin no Yu

Situato nel centro della città, Kin no Yu è il più grande dei due stabilimenti termali pubblici. Offre due ampie vasche interne separate per genere e con sorgente kinsen, mentre all’esterno è presente una piccola vasca per i piedi gratuita e una fontana dove si può bere l’acqua termale. Aperto dalle 8 alle 22, resta chiuso il secondo e quarto martedì di ogni mese. Il costo di ingresso è 650 yen, con la possibilità di fare un biglietto combinato che includa anche lo stabilimento Gin no Yu a 850 yen.

Gin no Yu

Il secondo stabilimento termale pubblico della città, Gin no Yu, si trova un po’ più defilato dal centro e dispone di due grandi vasche termali all’aperto, una per uomini e una per donne, alimentate dalla sorgente di acqua ginsen. Aperto dalle 9 alle 21, resta chiuso il primo e terzo martedì del mese. Il prezzo di ingresso è 550 yen, con la possibilità di fare il biglietto combinato per i due stabilimenti a 850 yen.

Taiko no Yu

Questo onsen fa parte dell’hotel Arima View e vanta una grande varietà di vasche, sia al chiuso che all’aperto, con la possibilità di provare entrambe le sorgenti termali di Arima. Troverete inoltre altri servizi, come saune, un centro massaggi, negozi e ristoranti. Aperto dalle 10 alle 23, ha un costo di ingresso di 2.400 yen (2.600 yen nei weekend e durante le feste).

Goshobo

Goshobo è uno dei più antichi ryokan di Arima e tra i più famosi. La sua area onsen è accessibile anche ai visitatori esterni durante il giorno e comprende vasche al coperto separate per genere e alimentate dalla famosa sorgente “dorata” di Arima. L’ingresso è gratuito per gli ospiti del ryokan, mentre per gli altri la quota di ingresso è di 1.650 yen. L’orario di apertura è dalle 11 alle 14.

Visitare musei e templi

Arima Onsen è costellata di templi, santuari e musei piacevoli da visitare durante un soggiorno in città. Nell’edificio di fronte allo stabilimento termale Kin no Yu è ospitato il museo di giocattoli Arima Toys & Automata Museum, che espone una vasta collezione di bambole e giocattoli tradizionali e moderni sia giapponesi che provenienti dall’estero: trenini elettrici, puzzle, bambole risalenti al periodo Edo e giocattoli in legno intratterranno certamente i piccoli visitatori.

Se invece volete conoscere meglio la storia di Arima Onsen, visitate il museo della città, Taiko-no-yudonokan, dove potrete ripercorrere gli oltre 1000 anni di storia di Arima Onsen, conoscerne meglio la cultura e le tradizioni locali, e ammirare alcune riproduzioni di antichi onsen.

Tra i vari templi che costellano la città, Onsen-ji è il principale ed è divenuto quasi il simbolo di Arima Onsen. Oggi quella che vedete è una ricostruzione, ma il tempio resta una tappa importante tra i fedeli e in primavera lo si può ammirare tra i splendidi colori dei ciliegi in fiore.

Escursioni nella natura

I dintorni di Arima offrono tante opportunità per gli appassionati di trekking e natura.

La funicolare che parte da Arima Onsen permette di raggiungere in poco più di 10 minuti la cima del Monte Rokko, alto 880 metri e ricoperto di fitte foreste. Qui potete godervi il paesaggio nei vari momenti dell’anno: in estate troverete una vegetazione verde brillante, in autunno invece gli aceri tingono il monte di un bellissimo colore rosso. In alternativa è possibile raggiungere la vetta passeggiando lungo un sentiero storico molto popolare, chiamato Totoya Michi. Il percorso non è particolarmente ripido né difficile, quindi si rivela adatto a tutti.

Il monte è il cuore di un parco nazionale che offre numerose attività e intrattenimenti per tutta la famiglia: ci sono punti di ristoro e per lo shopping, campeggi, attività sportive e tour guidati nella bella stagione, giardini botanici alpini da esplorare e un parco tematico per divertirsi sulla neve in inverno.

Cosa mangiare

Il monte Rokko, il mare Setouchi e le pianure fertili che circondano Arima Onsen forniscono alla cittadina un’abbondanza di materie prime e ingredienti freschi usati per dar vita a prelibate specialità gastronomiche. Un viaggio ad Arima Onsen è quindi un’occasione unica per assaggiare i migliori piatti della zona, tra cui la pregiata carne di manzo Kobe, famosa in tutto il mondo per la sua consistenza morbida e il sapore delicato che vengono maggiormente esaltati dalla classica cottura alla brace. Potete provarla sia nei vari ristoranti della zona che nei ryokan dove solitamente viene servita come parte della tradizionale cena kaiseki: una serie di piccoli assaggi che racchiudono il meglio dei prodotti stagionali della zona.

Un viaggio ad Arima Onsen è anche l’occasione per assaggiare degli ottimi dessert: la vicina Kobe è particolarmente apprezzata per la sua pasticceria che mescola tradizioni giapponesi ad influenze occidentali, e al Cafe de beau, situato all’interno del ryokan Goshobo, potete assaggiare degli ottimi dolci e torte realizzati con il sale di Arima Onsen, da accompagnare a tè o caffè.

Non mancano inoltre souvenir alimentari che potete acquistare nei vari negozietti della città. Tra i più gettonati c’è l’Arima Zansho, un pepe locale che viene arrostito con della salsa di soia, il sidro Teppo Water Cyder prodotto con l’acqua termale, e dei cracker di riso chiamati Tansansenbei.

Come arrivare

Raggiungere Arima Onsen è molto facile e avete a disposizione due alternative. Il treno è l’opzione più rapida ma dovrete effettuare qualche cambio: da Kobe prendete la linea diretta alla stazione di Tanigami e da qui proseguite sulla linea Shintetsu Arima-Sanda Line fino alla fermata Arima-guchi. Qui cambiate prendendo la linea Arima Line fino alla stazione di Arima Onsen. L’intero tragitto dura circa 30-40 minuti.

Se invece prediligete un trasporto diretto, la soluzione migliore è l’autobus. Da Kobe sono disponibili le linee Hankyu e Shinki Bus che partono dalla stazione di Sannomiya e arrivano ad Arima Onsen in un’ora circa. Sono disponibili anche collegamenti diretti in autobus da Osaka e da Kyoto. Da Osaka trovate le compagnie Hankyu Bus e JR Bus con partenze dalla stazione Hankyu Umeda o dalla stazione JR Osaka Station, mentre da Kyoto è disponibile solo la JR Bus che offre due o tre corse giornaliere fino ad Arima Onsen per un viaggio di poco più di un’ora.

Quando visitare Arima Onsen

Non esiste in realtà una stagione in assoluto migliore per visitare Arima Onsen, in quanto ogni periodo dell’anno riserva emozioni uniche. In primavera le fioriture dei ciliegi presso i templi e lungo le sponde del fiume Arima colorano la città di varie sfumature di rosa e per l’occasione la città organizza un festival dedicato all’hanami (aprile), con bancarelle di cibo, danze tradizionali e spettacoli.

In estate, Arima Onsen è il luogo perfetto per sfuggire al caldo, grazie alle sue temperature più fresche; in questa stagione le bancarelle costeggiano il fiume, si passeggia all’aperto ammirando i paesaggi rigogliosi del Monte Rokko e la città ospita un festival che dura tutta la stagione. L’autunno è il periodo ideale per il trekking nel parco nazionale e per raggiungere la cima del monte Rokko in funivia e ammirare dall’alto i colori del foliage, mentre in inverno la neve imbianca le cime dei monti ed è il periodo ideale per rilassarsi negli onsen all’aperto ammirando panorami magici.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!