Giardino Shikinaen

Situato a circa 3 km a sud del Castello Shuri, nella città di Naha, il Giardino Shikinaen è un luogo unico, che racchiude la bellezza naturale di Okinawa e al tempo stesso ne custodisce il passato, conservando tesori architettonici e culturali che evocano i secoli del prosperoso Regno delle Ryuku. Il giardino venne infatti costruito sul finire del 1700 come seconda residenza per la famiglia reale di Okinawa e come luogo per accogliere e intrattenere gli ospiti più importanti.  Si sviluppa su un terreno piuttosto vasto ed è oggi una delle attrazioni principali di Okinawa, oltre che una tappa perfetta per sfuggire anche solo per un po’ al caldo e alla folla della città più grande di Okinawa, in quanto offre angoli di tranquillità e comprende vaste zone boschive che permettono di passeggiare o sedersi all’ombra a riposare.

Nonostante sia stato gravemente danneggiato durante la Battaglia di Okinawa del 1945, il giardino è stato riportato all’antico splendore con una lunga opera di restauro e oggi figura tra i siti Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.

Visitare il Giardino Shikinaen

Dall’entrata del giardino si sviluppa un sentiero pavimentato in pietra che attraverso un percorso circolare consente di esplorare questo luogo. Il primo tratto del percorso si snoda attraverso una foresta di piante tropicali che con le loro chiome fitte e rigogliose riparano dai raggi del sole. Camminate respirando i profumi della vegetazione e avendo un piccolo assaggio della tranquillità di questo luogo, raggiungete il cuore del giardino, costituito da un ampio lago centrale su cui si affacciano il palazzo e altri edifici. Il giardino è un grazioso connubio di tradizioni giapponesi e cinesi ed è proprio questo mix a renderlo speciale. Le strutture sono in legno e dalle linee semplici ed eleganti, con tetti in tegole rosse tipici di Okinawa, mentre lo stile del giardino è prettamente giapponese, sebbene la flora che vi troverete all’interno rende omaggio alla natura dell’arcipelago.

Il palazzo, Udun, è il fiore all’occhiello del Giardino Shikinaen e si adagia sulle sponde del lago offrendo una bellissima vista sul giardino da molte delle sue 15 stanze; i visitatori possono accedere all’edificio e passeggiare tra le varie stanze arredate in stile tradizionale e con pavimenti in tatami respirando le atmosfere del passato e immaginando come potessero trascorrere le loro giornate la famiglia imperiale e gli ospiti.

Due ponti in pietra permettono di attraversare il lago e raggiungere un piccolo isolotto che si erge al centro e un gazebo in pietra esagonale in stile cinese che si adagia su una sorta di penisola protesa sull’acqua. Qui potete sedervi e contemplare il panorama, scattando bellissime foto. Sicuramente sarete colpiti da uno dei due ponti, fatto di pietre non levigate che gli danno un aspetto alquanto insolito ma pittoresco.

Se volete dare un ultimo sguardo al giardino dall’alto prima di uscire, potete salire su una delle due piccole colline artificiali nei pressi del lago che permettono di avere una visuale completa di questo luogo.

Quando visitare il giardino

Il giardino offre paesaggi splendidi in ogni stagione dell’anno, ma è particolarmente apprezzato in primavera durante la fioritura dei ciliegi e dei glicini che decorano le sponde del lago e i prati, e in autunno quando il verde della vegetazione sfuma sui toni del rosso e del dorato, conferendo un’aria squisitamente malinconica al giardino.

Come arrivare

Il Giardino Shikinaen è una delle poche attrazioni di Naha che non è servita dalla monorotaia, ma si può raggiungere in circa 20 minuti di autobus dal centro città con le linee 2, 5 e 14.

Informazioni generali per la visita

Il Giardino Shikinaen è aperto dalle 9:00 alle 18:00, con giorno di chiusura settimanale il mercoledì. Il costo di ingresso è di 400 yen.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!