Cosa vedere a Cracovia

Cracovia è composta da così tante attrazioni uniche che è difficile spesso scegliere cosa vedere specialmente se si ha un tempo limitato. Che si tratti di castelli leggendari con le loro cime gotiche, musei d’arte o parchi che diventano paesaggi fiabeschi in inverno e centro della vita sociale in estate, questa lista delle principali attrazioni di Cracovia vi aiuterà a non perdere il meglio della città. 

Piazza del Mercato (Rynek Główny)

L’indiscutibile star nella lista delle principali attrazioni di Cracovia trasuda fascino e storia in qualunque angolo. È il più grande spazio urbano dell’Europa medievale con edifici iconici come la chiesa di Sant’Andrea del X secolo, la Basilica gotica di Santa Maria o il gioiello rinascimentale della Galleria d’arte Sukiennice (ex Mercato dei Tessuti). La Piazza del Mercato è il luogo che rappresenta al meglio Cracovia e pullula di pub di qualità, cafè e ristoranti gourmet, spazi commerciali collocati in interni antichi, artisti di strada e luoghi in cui convivono intrattenimento e cultura. 

Città Vecchia

Inserito nella lista dei siti Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, il quartiere medievale è circondato dall’ampio Parco Planty, che si estende dove un tempo sorgeva l’ex fossato. Entrando nell’avamposto forticato, il Barbacane, ammirerete una delle più belle opere di architettura militare dell’Europa medievale. Con la piazza principale situata nel suo cuore, la città vecchia di Cracovia offre ai visitatori un viaggio indietro nel tempo, con i suoi edifici aristocratici, i dettagli architettonici del Teatro Slowacki, le tradizionali botteghe artigiane e la torre del municipio. È un ottimo posto per iniziare la camminata lungo la Royal Route che porta direttamente al Castello di Wawel.

Basilica di Santa Maria

Questa chiesa gotica in mattoni è uno dei monumenti più pittoreschi di Cracovia. È composta da due torri altissime di 69 e 82 metri e in quest’ultima è dove la melodia tradizionale di Hejnal Mariacki è suonata da un trombettiere una volta all’ora, un dolce suono che si può udire in tutti gli angoli della Città Vecchia. È possibile salire le scale di legno della Basilica di Santa Maria per ammirare il panorama di Cracovia e conoscere meglio le leggende su questo edificio.

Castello di Wawel

La residenza dei re polacchi che sovrasta Wawel Hill è un enorme complesso con 71 camere sontuose aperte al pubblico. Potrete perdervi nei dettagli eleganti degli appartamenti privati reali, delle nobili sale di rappresentanza dove venivano ricevuti ospiti stranieri, e soffermarvi ad ammirare preziose collezioni di dipinti e sculture. Ci sono inoltre mostre di arazzi antichi, arsenali, armi, gioielli e reperti di guerra. Il Castello di Wawel è tra le migliori attrazioni di Cracovia e vi darà la possibilità unica nel suo genere di vedere il capolavoro di Leonardo da Vinci “La Dama con l’Ermellino”.

Fabbrica di Schindler

Probabilmente conoscerete già la storia dell’eroe ebreo Oskar Schindler che ha ispirato il film di successo di Steven Spielberg, ma una visita alla vera fabbrica di pentole di Schindler sarà un’esperienza indimenticabile. Oggi l’ex fabbrica di Schindler è diventata uno dei musei più interessanti da visitare in Polonia, dedicato al tema dell’occupazione nazista a Cracovia e al destino degli ebrei che l’industriale ha aiutato. Una grande mostra con appartamenti, piazze e strade scrupolosamente ricostruiti com’erano nell’epoca della Seconda Guerra Mondiale e una vasta scelta di contenuti multimediali moderni vi aiuteranno a comprendere meglio gli eventi della storia.

Quartiere Kazimierz (Quartiere Ebraico)

Il quartiere Kazimierz, “il quartiere ebraico”, è un posto davvero unico in tutta Europa. Tra il XIV e il XX secolo attirò molti ebrei in fuga da diverse parti del continente e in breve tempo qui sorsero sinagoghe, caffè accoglienti, librerie e botteghe artigiane, molte delle quali ancora operanti. I piccoli edifici con i nomi dei precedenti proprietari ebrei collocati sulle facciate creano un’atmosfera speciale. Assaporate la deliziosa cucina kosher servita nelle strade acciottolate di Szeroka o Jozefa, o raggiungete via Miodowa per visitare la Sinagoga Tempel e il cimitero ebraico.

Stained Glass Museum

Preparatevi per un sorprendente gioco di luci e colori quando visiterete uno dei musei più originali di Cracovia: il museo delle vetrate dipinte. Girando per Cracovia, infatti, potreste notare che numerosi luoghi della città sono decorati con splendide vetrate colorate al posto delle tipiche finestre, poiché la città era un tempo la mecca di tanti artisti, come Jozef Mehoffer o Stanislaw Wyspianski, che si occupavano proprio di questa forma d’arte. Nel museo potrete scoprire come viene realizzato il vetro colorato, guardare le opere più importanti degli artisti polacchi esposte e prendere parte ad un laboratorio per provare a creare la vostra opera d’arte in vetro.

Mercato dei tessuti (Sukiennice)

Il palazzo che un tempo ospitava il mercato dei tessuti è oggi la sede della Galleria d’Arte Polacca del XIX secolo. In uno spazio limitato la galleria espone una collezione di 200 bellissimi capolavori, creati da artisti polacchi popolari come Jan Matejko, Jacek Malczewski e Stanislaw Witkiewicz. Ciascuna delle opere offre una visione approfondita della realtà della Polonia del diciannovesimo secolo e vale sicuramente la pena dedicarle abbastanza tempo.

Università Jagellonica

Se amate gli ambienti universitari, visitate una delle università più antiche del mondo, fondata a Cracovia nel 1364. Lo straordinario cortile ad arcate ospita un antico orologio con statuette di legno che si muovono accompagnate da una melodia ogni due ore. Per immergervi nelle atmosfere storiche di questo luogo, esplorate le aule, le biblioteche accademiche e le varie sale. Potrete conoscere meglio il sistema universitario del Medioevo ammirando i vari strumenti scientifici del periodo, vecchi libri di testo e uno dei più antichi globi in cui faceva la comparsa anche il Nuovo Mondo.

Planty Park

La “cintura verde” del Planty Park stringe l’intera area del centro storico di Cracovia. I percorsi si snodano passando accanto a sculture e fontane, offrendo un angolo di quiete lontano dalla frenesia della città. Vedrete la gente del posto passeggiare e fermarsi per un caffè nei chioschi. In estate il Parco Planty è brulicante di vita mentre nei mesi più freddi diventa un vero paese delle meraviglie invernale.

Via Florianska

Attraversando la parte settentrionale della Città Vecchia, la vivace via Florianska racchiude un po’ di tutto, dalle birrerie artigianali ai negozi di souvenir fino ai locali di degustazione di vodka. È uno dei cuori pulsanti di Cracovia e in alta stagione è piuttosto affollata di visitatori e gente del posto.

Boulevard sul fiume Vistola

Le sponde del fiume Vistola ospitano ampi spazi di verde, mercatini estivi, birrerie e caffetterie che si affacciano sull’acqua offrendo un posto perfetto per rilassarsi. Conosciuti come Vistola Boulevard, questi spazi sono ideali per passeggiare, sedersi al sole, fare jogging e andare in bicicletta.

Miniere di sale di Wieliczka

Per centinaia di anni, i minatori dei tunnel di Wieliczka hanno contribuito alla crescita di Cracovia, estraendo tonnellate di prezioso sale di roccia dal sottosuolo della città. Oggi, il loro dono alla città continua, sebbene sotto forma di opere d’arte intagliate nei passaggi sotterranei, accessibili al pubblico, e persino nella meraviglia mozzafiato della Cappella di Santa Kingau: una cattedrale sotterranea interamente fatta di sale.

Memoriale-museo Auschwitz-Birkenau

Oscuro e commovente, in Europa non c’è davvero nessun posto come Auschwitz-Birkenau. Rimane una delle principali attività da svolgere a Cracovia, offrendo una visione informativa e toccante degli orrori dell’Olocausto e della distruzione provocata dai nazisti. Il memoriale e museo si trova a circa un’ora dal centro città.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).