Acquario di Toba

Se volete scoprire l’affascinante mondo degli abissi e le tante creature che lo popolano, l’Acquario di Toba, nella penisola Iseshima, è il luogo ideale. La location non poteva essere più azzeccata: affacciato sul mare nella baia di Toba, l’acquario trasporta adulti e bambini in un viaggio divertente e avventuroso, permettendo di osservare oltre mille specie di pesci e altri animali marini, un numero impressionante che rende l’Acquario il parco acquatico primo in Giappone per la varietà di specie ospitate. Ottimo per trascorrere un pomeriggio spensierato ed educativo in famiglia durante un viaggio nella Prefettura di Mie, l’acquario di certo non vi deluderà con le sue creature rare e gli spettacoli organizzati regolarmente.

Visitare l’Acquario di Toba

Il percorso di visita si sviluppa attraverso dodici sezioni in cui potrete osservare nelle vasche pesci di varie specie e altre creature tra cui granchi, meduse, foche, rettili e anche uccelli marini.

Al “Performance Stadium” potrete assistere agli spettacoli delle foche che intrattengono i visitatori con giochi e salti, mentre il “Marine Mammal Kingdom” riproduce l’ambiente marino tipico che avvolge le coste rocciose della penisola, con varie specie di mammiferi marini. Non manca un viaggio nella storia dei mari, rappresentato dai “fossili viventi” nautilus esposti nella sezione “Ancient Sea”. Se amate gli ambienti tropicali, non perdetevi la sezione “Coral Reef” dove troverete fondali marini ricchi di coralli che vi faranno davvero venire voglia di fare qualche immersione. La sezione “Sea of Ise-Shima and Japan” è invece dedicata principalmente ai mondi sommersi  attorno alla penisola e al Giappone ed è un ottimo modo per iniziare a conoscere meglio   il paese e la natura di Iseshima. Il lamantino africano è un grande mammifero acquatico che potete osservare nella sezione “Jungle World” dedicata alle creature che popolano i mari attorno all’Africa e alle foreste tropicali: qui incontrerete i temutissimi piranha assieme ad altri pesci tipici dei fiumi. Dai luoghi umidi e tropicali si passa ai mari freddi, l’habitat preferito dai simpatici pinguini, trichechi, leoni marini e dalle tenere lontre.

L’acquario non ospita solo creature che vivono nel mare, ma anche specie che popolano le rive e le foreste e quelle che si dividono tra una vita fuori dall’acqua e una nei fondali di mari e fiumi, come i serpenti, le tartarughe, le rane, le iguana, i coccodrilli e persino i gatti pescatori tutti visibili nella sezione Miracle Woods.

Ma il vero beniamino dell’acquario è il dugongo, una specie rara e a rischio di estinzione che in Giappone si può osservare esclusivamente all’Acquario di Toba. È una creatura leggendaria, che si dice abbia ispirato i racconti sulle sirene e lo si può vedere nella sezione intitolata proprio “Mermaid Sea”, ovvero il “mare della sirena”.

Oltre agli spettacoli delle foche ci sono altri momenti coinvolgenti che vedono protagonisti dei buffi trichechi e i pinguini: si può assistere al momento dello spuntino e vederli passeggiare nella loro “parata”. All’ingresso controllate gli orari degli spettacoli in modo da non perdervi questi momenti.

Se vi viene fame durante la visita, approfittatene per provare uno dei due ristoranti dell’acquario dove potrete assaggiare ottime specialità a base di pesce, mentre nei negozietti posti verso l’uscita potrete acquistare prodotti locali e souvenir a tema marino.

Informazioni generali per la visita

L’acquario è aperto tutti i giorni dalle 9 alle 17 nel periodo invernale, con un’apertura leggermente più prolungata nella stagione estiva (8:20-17:30). Il costo di ingresso è di 2.500 yen.

Come arrivare

L’acquario dista pochi minuti a piedi dalla stazione di Toba, raggiungibile a sua volta in 15 minuti con le linee Kinketsu e JR dalla stazione di Iseshi.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!