Papaya King

Fare una sosta al Papaya King per assaggiare un hot dog accompagnato dal succo di papaya è molto più che fare uno spuntino in un locale caratteristico e decorato con colori piuttosto vivaci: è come fare un salto indietro nel tempo.La storia affascinante di Papaya King è una delle classiche storie americane, che vede come protagonista l’immigrato sedicenne Gus Poulos, che nel 1923 partì da solo da Atene per iniziare una nuova vita a New York e realizzare il proprio sogno americano. Dopo aver lavorato per tre anni in un deli, Gus ne diventò il gestore e fu così che per festeggiare si regalò una vacanza a Miami, dove si innamorò perdutamente del succo di papaya, allora sconosciuto a New York.Tornato nella Grande Mela Gus si impegnò per trovare un fornitore di papaya, vendette il deli e aprì un negozio di frutti tropicali, Hawaiian Tropical Drinks, che divenne in assoluto il primo negozio di succhi di New York.

Ma inizialmente l’idea geniale di Gus si rivelò un fallimento perché nessuno comprava il succo di papaya e per non rischiare di buttare via tutta la fornitura di papaya Gus decise di regalare i succhi per strada. In breve tempo si formò una lunga coda e, come accadde a Gus, anche i newyorchesi si innamorarono follemente del succo di frutta tropicale, tanto che da quel momento in poi il negozio fu letteralmente preso d’assalto. Nel 1935 Gus aprì un altro negozio a Brooklyn e a questo ne seguirono altri. Nel tempo anche il menù variò, arrivando ad includere altri frutti tropicali, come il cocco, che venivano mescolati alla papaya: questo segnò la nascita dello smoothie (frullato) tanto amato oggi a New York! Ma come è nato l’abbinamento curioso tra la papaya e l’hot dog? Questa è probabilmente la parte più divertente e romantica della storia: il negozio originale di Gus si trova proprio nella stessa location odierna, ovvero tra la 86th Street e la 3rd Avenue a Manhattan, che all’epoca era un quartiere popolato principalmente da immigrati polacchi e tedeschi. Un giorno, per fare colpo su una ragazza tedesca, Gus fece un piccolo show sui suoi nuovi pattini a rotelle e cadde rovinosamente facendosi molto male all’anca. Di certo però riuscì nell’impresa di fare breccia nel cuore della ragazza, che durante il periodo di guarigione lo assistette portandogli anche del cibo, tra cui in particolare una specialità tedesca: l’hot dog. Fu così che Gus si innamorò anche di questo piatto e decise di venderlo insieme al succo di papaya, creando un abbinamento magico, che conquistò tutti, newyorchesi e turisti. Da lì in poi vennero aperti nuovi negozi e la storia di Gus divenne talmente famosa che gli venne dato il soprannome di “Papaya King”. I clienti cominciarono a chiamare allo stesso modo anche il negozio di Gus e nel 1960 egli decise così di modificare il nome della sua catena in Papaya King.

Papaya King oggi

Nonostante il passare degli anni, newyorchesi e turisti restano innamorati degli hot dog e del succo di papaya di Papaya King, considerato da guide e critici uno degli spuntini più buoni ed economici di New York; c’è persino chi lo ha definito “più vitale della metropolitana”.

Se viaggiate a New York non potete dunque non fermarvi ad assaggiare questa specialità in una delle due location di Manhattan: oltre a quella originale sulla 86th Street, nel 2013 ne è stata inaugurata una seconda al 3 di St.Marks Place nell’East Village; in entrambe hanno pranzato anche attori, politici, personaggi illustri e presidenti.

Gli hot dog di Papaya King

Impossibile non notare il locale di Papaya King: con gli esterni di colore rosso e giallo e l’insegna luminosissima mette subito allegria e trasporta subito i clienti in una vivace atmosfera tropicale! A completare l’opera ci sono poi i succhi di frutta: potete scegliere tra diverse varianti, tra cui il classico alla papaya, ma anche il succo al mango, al cocco, all’arancia, ecc. Ovviamente da abbinare all’hot dog, disponibile con già un condimento incluso a scelta tra crauti, cipolle, chili, peperoni o relish (una salsa di sottaceti). È possibile poi aggiungere altri ingredienti a scelta, come bacon, formaggio, ecc. pagando un supplemento che va da 0,50 a 1 dollaro. Vi consiglio di optare per il menù combo: 2 hot dog e un succo costano solo 5,50 dollari! A disposizione ci sono poi le salse, tra cui senape e ketchup, che potete aggiungere a piacimento al panino. Volendo potete abbinare l’hot dog ad altri stuzzichini gustosi, come le patatine fritte, gli anelli di cipolla fritti, i nachos e così via.

L’hot dog è molto saporito e davvero squisito, lo spuntino perfetto in ogni momento della giornata, e mentre vi sedete a mangiare potete dare un’occhiata alla caratteristica location: subito dopo l’ingresso ci sono dei videogame, mentre in fondo al locale c’è un maxischermo e un biliardino; le pareti sono interamente ricoperte da ritagli di giornali, frasi, gadget e foto storiche in bianco e nero in cui si può vedere l’originale negozio Hawaiian Tropical Drinks.


Nome: Papaya King 179 East 86th Street


Nome: Papaya King 3 St. Marks Place


Nome: Papaya King 6 Flatbush Avenue