Grace Church

Lungo la Broadway, affiancata dalle boutique e dalle tipiche casette in mattoncini del Greenwich Village, sorge uno dei più grandi tesori di New York. È così che viene spesso definita Grace Church, un vero capolavoro dell’architettura progettato da James Renwick.

Fin dalla sua fondazione la chiesa è sempre stata un punto di riferimento per i newyorchesi e gli immigrati non solo mettendo a disposizione un luogo di preghiera, ma fornendo anche una serie di servizi per aiutare le famiglie e i fedeli in difficoltà: si suppone infatti che la Grace Church fu la prima ad offrire un asilo gratuito nella Grande Mela.

Se vi trovate a passeggiare nei vicoli caratteristici del Greenwich Village vi consiglio di fare una sosta per visitare l’interno di questa chiesa, che seppure ultracentenaria, conserva un fascino unico; oltre alle facciate esterne e alla guglia ricca di dettagli elaborati, all’interno racchiude tante opere d’arte e decori di straordinaria bellezza.

Un po’ di storia

La prima funzione della Grace Church si tenne oltre 200 anni fa in un piccolo edificio sull’angolo tra la Broadway e Rector Street, a breve distanza dal punto in cui sorge oggi la chiesa.
Dal quel momento in poi la congregazione si ampliò, grazie anche all’impegno della chiesa nel sostegno alle famiglie più povere attraverso l’istituzione di scuole gratuite.

La necessità dunque di avere una chiesa ancora più grande si fece sentire molto presto e a sorpresa il progetto fu affidato a un giovane architetto, James Renwick, che si trovava così di fronte al suo primo lavoro; di certo quest’opera ha contribuito all’ascesa inarrestabile di Renwick, che pose la sua firma su tanti edifici americani, tra cui anche la celebre Cattedrale di St. Patrick a New York.

Ancora non è ben chiaro come la scelta sia ricaduta su una chiesa in stile gotico, considerato che all’epoca non vi era alcuna costruzione di questo genere a New York, ma si crede che il reverendo Thomas House Taylor, avendo viaggiato in Europa, fosse rimasto piacevolmente colpito dalle cattedrali gotiche francesi, tanto da voler riproporre lo stesso stile.

Quando la chiesa fu completata, nel 1846, era un po’ diversa da quella che possiamo ammirare oggi, per via di una disponibilità finanziaria limitata all’epoca: le vetrate non erano decorate, eccetto la East Window su cui è dipinta l’immagine di Cristo e la guglia era in legno (oggi è in marmo). Ma a parte questo la comunità di fedeli rimase molto colpita e soddisfatta di questa nuova chiesa dalle linee eleganti ed intricate, che divenne il luogo di preghiera delle famiglie più ricche e famose di New York, tanto che sposarsi o ricevere il battesimo al suo interno era considerato un motivo di orgoglio.

Verso la fine del 1800, a seguito di un incendio, la chiesa fu ricostruita sotto la supervisione del reverendo Potter che decise di aggiungere alcuni servizi indispensabili pensati non solo per le famiglie locali ma anche per far fronte alla sempre maggiore affluenza di immigrati a New York: fu così che la chiesa cominciò a fornire assistenza sotto forma di asili per bambini, istruzione per gli adulti in cerca di un impiego e varie attività per favorire la socializzazione.

Cosa vedere

La Grace Church custodisce tanti tesori preziosi al suo interno: uno fra tutti la gigantesca finestra dipinta che domina sul presbiterio, dove è raffigurato Cristo, circondato da tanti personaggi, tra cui si riconoscono martiri, apostoli e profeti di tutto il mondo.

Nel dossale posto sopra l’altare si possono ammirare le figure degli Evangelisti, mentre il pavimento dinanzi all’altare è decorato da splendidi mosaici. Voltandosi verso il fondo della chiesa si può notare l’organo a canne che accompagna il coro durante i concerti e le funzioni religiose.

Dalla zona ovest della chiesa si accede invece alla piccola cappella, voluta da Padre Potter nel 1879: qui si teneva la scuola domenicale per i bambini e la messa durante la settimana.
Per chiunque voglia prendere parte a un tour guidato per conoscere meglio la storia e le caratteristiche architettoniche della chiesa, vengono organizzate visite gratuite ogni domenica alle 13:00.

La scuola e il coro

La Grace Church è rinomata per il suo ricco programma musicale e la bravura del suo coro, che potete ascoltare durante la funzione della domenica o nei concerti organizzati in varie occasioni dalla chiesa. Il coro di ragazzi venne fondato nel 1894 e per insegnare loro la teoria musicale e fare pratica di canto, la chiesa allestì una piccola aula in un angolo dell’edificio. Progressivamente la chiesa cominciò a fornire un’istruzione più completa destinata a ragazzi e ragazze e questo portò alla nascita del liceo Grace School, che dal 2006 è diventato un istituto indipendente.

Come arrivare

La Grace Chuech si trova al 800-804 di Broadway, sull’angolo con la East 10th Street. Con la metropolitana scendete alla fermata di Union Square e poi proseguite a sud lungo la Broadway, mentre in autobus prendete la linea M1 fino alla 11th street che ferma proprio di fronte alla chiesa.

Galleria Foto


Mappa:

Nome: Grace Church

Nelle vicinanze:

new-york-costumes-6A 65 metri
bergino-baseball-10A 124 metri
strand-bookstore-17A 150 metri
momofuku-milk-bar-8A 435 metri
By: David Robert BliwasA 474 metri
dinosaur-hills-19A 475 metri