New York Low Cost

New York è il sogno di molti viaggiatori, ma per alcuni rappresenta un sogno irrealizzabile per via di costi talvolta piuttosto elevati. È vero, New York è una delle metropoli più care al mondo, ma non tutti sanno che è possibile risparmiare senza per forza dover rinunciare a qualcosa.

Ci sono tanti “trucchetti” per vivere una vacanza low cost a New York, come viaggiare in bassa stagione, approfittare delle tante attività gratuite, prenotare con un certo anticipo, ecc. e anche se potrebbe essere necessaria una pianificazione più accurata del viaggio, con tempi maggiori dedicati alla ricerca sui siti web, vedrete che il vostro conto in banca vi ringrazierà!

Eccovi alcuni suggerimenti per una vacanza low cost a New York.

Il volo

Volo e hotel sono le due spese inevitabili che maggiormente incidono sul budget, ma grazie ad un’ampia offerta non avrete difficoltà a trovare qualcosa che sia adatto a voi. Ovviamente se non avete vincoli di date potete risparmiare anche parecchio, magari viaggiando in bassa stagione (gennaio e febbraio) quando si trovano facilmente voli a 400-500 euro o comunque evitando i periodi di alta stagione, come l’estate e dicembre. Ma anche qualora foste obbligati a viaggiare in questi periodi è possibile risparmiare qualcosa ad esempio prenotando con un po’ d’anticipo e scegliendo voli infrasettimanali con partenze in orari “scomodi” (ad esempio al mattino presto o di sera). Anche i voli con scalo costano meno di quelli diretti, perciò potrebbe valere la pena fare un viaggio un po’ meno comodo.

L’alloggio

Anche la sistemazione rappresenta spesso una nota dolente per i turisti con budget limitato perché è difficile trovare una stanza a meno di 100 dollari a notte, anche negli hotel più economici. Se non avete troppe pretese potete optare per un ostello o una guest house che generalmente propongono tariffe più interessanti. Come potrete immaginare, la posizione influisce di parecchio sul prezzo, perciò capita che ostelli situati in posizione centrale costino quasi come gli hotel, mentre  alloggi in altri quartieri, come Brooklyn o Queens, consentono di risparmiare; valutate però bene qual è la situazione più conveniente: se avete pochi giorni e vi interessata visitare esclusivamente Manhattan allora potrebbe essere una perdita di tempo andare ogni giorno in centro, ma se come probabile farete comunque il pass per la metro non spenderete di più nei trasporti: è solo una questione di organizzazione.

Durante la bassa stagione gli hotel offrono tariffe scontate e pacchetti speciali, perciò come sempre se siete flessibili con le date potete viaggiare in questo periodo risparmiando. Quando prenotate la struttura fate attenzione ai servizi inclusi: a volte potrebbe essere conveniente spendere una cifra leggermente più alta per avere inclusa la colazione, che in un bar vi costa più o meno 5/6 dollari a testa, oppure per avere un piccolo angolo cottura (ad esempio nei residence hotel) o una cucina in comune dove potersi preparare una cena evitando così di andare sempre al ristorante.

Se viaggiate in gruppo o in famiglia potrebbe essere conveniente affittare un appartamento tramite siti come AirBnB o agenzie private; l’appartamento, oltre a garantire una maggiore libertà e indipendenza, offre anche un duplice vantaggio: avrete a disposizione una cucina perciò qualche sera potrete cenare in casa e di giorno potete prepararvi un pranzo al sacco da gustarvi rigorosamente nella bellissima cornice di Central Park, risparmiando così i soldi del ristorante.

Esistono anche soluzioni totalmente gratuite, come può essere il couchsurfing o l’house sitting, adatti per lo più a coppie o viaggiatori solitari, che hanno il vantaggio di farvi alloggiare a casa di un newyorchese.

Risparmiare sui trasporti

Esistono tanti modi per spostarsi a New York spendendo poco ad esempio:

  • usare le navette. Da ogni aeroporto della città sono disponibili diverse navette che effettuano il transfer fino all’hotel con soli 14-16 dollari a tratta; in questo modo riuscirete a risparmiare anche fino a 50-60 dollari rispetto al taxi;
  • fare la Metrocard.  Il biglietto di sola andata di metro e autobus (non express) costa 2,75 dollari, ma con la metrocard spederete 32 dollari a testa a settimana;
  • prendere il traghetto per Staten Island. Offre corse regolari ogni giorno ed è totalmente gratuito. Durante il tragitto godrete di una bellissima vista sulla città e sulla Statua della Libertà;
  • prenotare un tour in un autobus o un traghetto hop-on hop-off. Esistono varie compagnie che offrono pass giornalieri o di più giorni e potete risparmiare acquistando il biglietto online. Con questo tipo di tour potete viaggiare da un’attrazione all’altra e scendere a quelle vi interessano di più; inoltre durante il tragitto la guida turistica vi darà alcune informazioni sulla città e le attrazioni.
  • andare in bicicletta. A New York esistono tante piste ciclabili che vi permettono di esplorarla in maniera alternativa e divertente. Il sistema di noleggio pubblico della città (Citibike) mette a disposizione biciclette a 10 dollari al giorno;
  • passeggiare. Indossate un buon paio di scarpe da tennis e partite alla scoperta dei quartieri di New York! Passeggiate per Little Italy, Soho, Times Square, Central Park e il Greenwich Village: questo è il modo migliore per risparmiare e al tempo stesso godersi meglio la città, scoprendo anche alcuni viali e attrazioni nascoste. Se vi trattenete pochi giorni vi consiglio di prepararvi degli itinerari da fare a piedi in modo da visitare nello stesso giorno tutte le attrazioni e i musei che vi interessano e che si trovano nella stessa area. In alternativa potete anche prendere parte ad uno dei tanti walking tour gratuiti (in alcuni si dà una piccola mancia alla guida): ce ne sono tantissimi, i più famosi sono Big Apple Greeters e New York by Foot, ma è necessario iscriversi con un certo anticipo.

Cibo

Solo per una cena in un ristorante (non esclusivo) di New York si spendono facilmente almeno 25 dollari a testa, quindi in una settimana di vacanza per due persone potrebbe uscirvi tranquillamente uno stipendio mensile. Ma con la grande varietà di ristoranti e bar di New York è possibile “appesantire” lo stomaco senza alleggerire troppo il portafoglio, ad esempio:

  • mangiando nei quartieri dei college e delle università, dove si trovano bar a prezzi modici  rivolti agli studenti;
  • evitando i ristoranti e bar nei pressi di Times Square e delle principali attrazioni turistiche dove i prezzi sono più alti;
  • optando per lo street food. In tutta la città ci sono food truck, stand di hot dog e bancarelle dei mercati in cui gustare spuntini e piatti semplici a con prezzi anche a 1/2 dollari;
  • mangiando nei Deli, ovvero nelle tipiche rosticcerie-tavole calde presenti in ogni zona della città, dove trovate ogni genere di piatto a prezzi vantaggiosi e potete anche farvi fare un panino a 5/6 dollari;
  • facendo una colazione abbondante nei Diner, un bar tradizionale americano dove servono la tipica colazione a base di omelette, salsiccia, bacon, dolci, ecc. con menù a circa 5/6 dollari;
  • visitando i quartieri etnici, in particolare Chinatown, dove trovate tanti bar e locali che offrono piatti unici e gustosi a pochi dollari;
  • pranzando nelle pizze al taglio e fast food. Forse il vostro stomaco non gradirà, ma pizzette  e hamburger nei fast food costano 1/2 dollari e sono uno spuntino veloce che tengono a bada la fame fino a sera.
  • approfittando delle offerte speciali. Molti ristoranti e bar offrono menù a prezzi speciali per il pranzo, serate con pizza gratis, happy hour con bevande e stuzzichini a pochi dollari. Inoltre se vi capita di visitare New York durante la Restaurant Week (febbraio e luglio) troverete menù scontati in oltre 300 ristoranti della città;
  • cucinando. Se avete a disposizione una cucina o un piccolo angolo cottura potete fare la spesa nei supermercati e mercati della città e poi mettervi ai fornelli, evitando almeno qualche uscita al ristorante;
  • chiedendo la doggy bag. Se pranzate o cenate al ristorante e non riuscite a finire potrete chiedere di portare via gli avanzi da mangiare la sera o il giorno dopo. È una pratica molto comune in America ed è utile se magari nell’alloggio avete un frigo e un microonde.

Attrazioni e Musei

Oltre ai walking tour gratuiti ci sono tanti modi di visitare la città, i musei e le attrazioni in maniera gratuita o comunque risparmiando. Partiamo dicendo che molte attrazioni sono gratuite, basti pensare al ponte di Brooklyn, a Central Park, Times Square e i vari quartieri della città. Chi è appassionato di arte e cultura può approfittare degli orari in cui i musei offrono l’accesso gratuito (trovate tutte le informazioni sui siti web di ogni museo).

Un altro modo per risparmiare sono i pass che includono ingressi a diverse attrazioni ad un prezzo scontato rispetto a quello che paghereste acquistando i singoli biglietti. Ne esistono 3 versioni principali:

New York Explorer Pass. È una tessera che include diversi tour in bus e traghetto e l’ingresso ad attrazioni come la Statua della Libertà, Empire State Building, Ellis Island, ecc. Potete personalizzare questo pass secondo le vostre preferenze, scegliendo quante e quali attrazioni visitare e saltando così le code agli ingressi. Il prezzo parte da 77 dollari per 3 attrazioni.

City Pass. Questo pass comprende la visita a 6 attrazioni, di cui 3 obbligatorie (Empire State Building, Museo Americano di Storia Naturale e il Metropolitan Museum of Art) e 3 a scelta tra 6 opzioni. Il prezzo è di 116 dollari.

New York Pass. Per i viaggiatori instancabili, quelli che vogliono visitare più luoghi possibili anche in breve tempo, il New York Pass è l’ideale. È una tessera che consente l’accesso ad oltre 40 attrazioni, tra cui Empire State Building, Statua della Libertà ed Ellis Island, Museum of Modern Art, American Museum of Natural History, Guggenheim, Museo delle Cere Madame Tussaud, ecc. Il prezzo dipende dal numero di giorni di validità che potete scegliere liberamente, ma più giorni acquistate maggiore è lo sconto: è conveniente optare per una validità di 7 giorni, circa 300 dollari, considerando che un giorno di pass costa 109 dollari.

Divertimento: teatri, concerti e locali

New York è la capitale mondiale dell’intrattenimento, con i suoi mille teatri, i concerti, gli eventi, i club. Chi non sogna di assistere ad un musical di Broadway, partecipare ad una mostra d’arte, ad un concerto o scatenarsi nella pista delle migliori discoteche newyorchesi? Anche se il vostro budget è limitato non è detto che dobbiate rinunciare a divertirvi, perciò eccovi alcuni consigli per risparmiare:

  • acquistate i biglietti di Broadway presso gli stand TKTS di Times Square o Brooklyn; dovrete stare un po’ in fila ma troverete biglietti scontati fino al 40%. Spesso inoltre si trovano biglietti ridotti per spettacoli meno famosi o a ridosso dell’inizio dello show per i biglietti rimasti invenduti; trovate ottime offerte anche online.
  • approfittare della Broadway Week, che si svolge due volte durante l’anno (settembre e gennaio/febbraio) dove i biglietti vengono venduti con il 2×1;
  • prendete parte ad uno dei tanti concerti all’aperto gratuiti nei parchi della città in estate;
  • ogni giorno a New York ci sono eventi, incontri, degustazioni e mostre completamente gratis, perciò informatevi online.

Shopping

Per chi vuole rinnovare il guardaroba o anche solo fare qualche acquisto il periodo migliore è quello dei saldi, che parte il giorno dopo Natale e si protrae anche fino a febbraio. Ma in ogni momento dell’anno è possibile fare ottimi affari: vi basterà girare per i mercatini delle pulci, visitare i grandi  magazzini come Macy’s o i negozietti vintage per trovare pezzi scontati.

Attività da fare gratis!

Infine per aiutarvi ho pensato di riepilogarvi tutte le attività che si possono fare a costo zero a New York:

  • fare sport nel parco. In ogni parco della città ci sono corsi gratuiti di yoga, thai chi e anche gruppi di jogging a cui potete unirvi per correre insieme ai newyorchesi;
  • fare kayaking sul fiume Hudson. La società Downtown Boat House permette di fare kayaking a costo zero e organizzano anche brevi corsi gratuiti per chi non ha mai praticato questo sport;
  • passeggiare a Central Park e nelle altre aree verdi della metropoli;
  • immergersi nelle luci di Times Square;
  • visitare a piedi i quartieri della città;
  • andare in piscina. Bryant Park dispone di una piscina con accesso gratuito, l’ideale nelle calde giornate estive;
  • pattinare sul ghiaccio. Ci sono varie piste di pattinaggio, ma quella di Bryant Park è gratuita;
  • guardare una commedia di Shakspeare al Delacorte Theatre di Central Park in estate;
  • assistere ad una messa gospel. Di domenica recatevi ad Harlem ed assistete ad una messa gospel in una delle chiese della zona;
  • prendere il sole in spiaggia! New York dispone di tante spiagge in vari quartieri, vi basta solo scegliere la vostra preferita;
  • navigare su internet: quasi ovunque a New York c’è il wifi gratuito;
  • visitare la biblioteca pubblica New York Public Library;
  • godersi lo skyline di New York. Dal ponte di Brooklyn, dal traghetto gratuito e da tanti punti della città potete rilassarvi semplicemente ammirando la Grande Mela!