Zao

Un paradiso per gli amanti della natura, Zao è un vulcano situato nella regione di Tohoku, nella parte nord-orientale dell’isola di Honshu, e sui suoi pendii accoglie una località termale e una stazione sciistica molto popolari.  È una destinazione turistica che incontra i gusti di ogni viaggiatore: i bambini ameranno visitare il Villaggio delle Volpi di Zao, chi ama le stramberie della natura può fare un giro notturno per incontrare i “mostri di neve”, gli sportivi potranno praticare sci e trekking a seconda della stagione, mentre chi desidera semplicemente rilassarsi ammirando il paesaggio può fare un giro in funivia o concedersi un bel bagno termale all’aperto. Questo e tanto altro lo si può fare a Zao, che facendo parte di una catena vulcanica coniuga paesaggi lunari a sorgenti naturali calde e laghi dai mille colori.

Cosa vedere e cosa fare a Zao

Vedere il lago del Cratere Okama

Con la sua altezza di 1841 metri, il Monte Zao è una delle montagne più alte della regione Tohoku ed è un vulcano attivo particolarmente apprezzato dagli appassionati di trekking in montagna, i quali possono scegliere uno dei tanti sentieri escursionistici che salgono fino alla cima. Sulla vetta si trova l’attrattiva principale del vulcano, uno splendido lago naturale che emerge nel cratere Okama, diventato il simbolo di questa zona, che prende il nome dalla sua somiglianza ad una pentola di cottura. Profondo 27 metri e con una circonferenza di 1.000 metri, il lago viene soprannominato il “lago dei 5 colori” per le sfumature dell’acqua, che variano da un verde smeraldo a un blu turchese brillante in relazione al momento della giornata e alle condizioni meteorologiche.

Sebbene non ci si possa avvicinare al cratere, si può comunque ammirare da lontano ma soltanto nella bella stagione, indicativamente da aprile a fine ottobre, in quanto durante l’inverno le abbondanti nevicate ricoprono il cratere.

Oltre a raggiungere la cima con i sentieri di trekking esistono alternative più comode. La prima è la funivia che permette di godersi un tragitto panoramico straordinario su tutta l’area. La funivia parte dalla località termale di Zao Onsen e una volta giunti in cima all’ultima stazione, si prosegue a piedi  per circa 45 minuti. In alternativa si può prendere un autobus dalla stazione JR di Yamagata, che in poco più di un’ora e mezza conduce alla fermata Zao Katta Peak per il cratere Okama. Questa linea di autobus è in funzione soltanto da fine aprile a fine ottobre.

Un altro modo per vedere il cratere è salire in cima alla vicina montagna Kattadake, raggiungibile attraverso una strada panoramica spettacolare chiamata Zao Echo Line. Dal monte Kattadake si riesce bene a vedere il lago del cratere Okama e chi lo desidera da qui può arrivare al Monte Zao con un percorso di trekking di circa 45 minuti.

Rilassarsi negli onsen

La cittadina termale di Zao Onsen è perfetta per rilassarsi dopo una giornata trascorsa sulle piste da sci o passeggiando in mezzo alla natura. Vanta una posizione invidiabile: a 880 metri di altitudine, si adagia lungo i pendii del vulcano, immersa in una rigogliosa vegetazione. È una delle più antiche e famose località termali del Giappone, le cui sorgenti sono apprezzate sin da tempi lontani per le sue proprietà benefiche che hanno portato a soprannominarle “sorgenti di bellezza”: l’elevata acidità naturale delle sue acque rendono la pelle morbidissima e luminosa. È possibile provare le sorgenti termali negli stabilimenti pubblici della cittadina e nei ryokan caratterizzati da un’atmosfera vintage, dove l’accesso agli onsen è consentito anche ai visitatori che non alloggiano nella struttura. Gli onsen spaziano da bagni in stile tradizionale ad altri più moderni, quindi non avrete che l’imbarazzo della scelta, ma se visitate Zao Onsen nella bella stagione vi suggerisco di provare il rotemburo, ovvero il bagno termale all’aperto.

Tra gli stabilimenti di Zao Onsen, vi consiglio in particolare:

Zao Dai-Rotemburo

Il grande onsen all’aperto della cittadina si trova un po’ in disparte dal centro, circondato dagli alberi lungo un ruscello di montagna, consentendo così di  immergersi nelle acque calde ammirando la bellezza della natura circostante. Resta chiuso da novembre ad aprile, mentre nel resto dell’anno  è aperto dalle 6:00 alle 19:00 e ha un costo di ingresso di 550 yen.

Shinzaemon no Yu

Questo stabilimento termale moderno offre diverse vasche, sia all’aperto che interne, con l’aggiunta di altri servizi tra cui un ristorante.

Aperto dalle 10:00 alle 18:30-21:30 a seconda della giornata, ha un costo di ingresso di 700 yen.

Stabilimenti pubblici Kawarayu,  Shimoyu e Kamiyu

Questi tre storici onsen della cittadina sono popolari tra gli abitanti e perfetti per immergersi in atmosfere puramente tradizionali, tornando un po’ indietro nel tempo. Aperti dalle 6:00 alle  22:00, offrono semplici e piccole vasche separate per generi ad un costo di ingresso di 200 yen.

Zao Onsen si trova a 40 minuti di autobus dalla stazione JR di Yamagata, scendendo alla fermata “Zao Onsen”. La stazione di Yamagata si può a sua volta raggiungere con il treno JR Yagamata Shinkansen da Tokyo in due ore e mezza.

La stazione sciistica di Zao Onsen

Oltre che per le sue sorgenti termali, Zao Onsen è famosa per la sua stazione sciistica che offre piste per tutti i livelli, funivie e skilift. Oltre che per la qualità della neve e la particolarità di sciare sui pendii di un vulcano, le piste sono diventate famose soprattutto per il fenomeno dei cosiddetti “mostri di neve”: si tratta in realtà di semplici di alberi di conifere che per via delle fredde temperature si trovano imprigionati sotto una coltre di ghiaccio e neve che dà loro una forma bizzarra, quasi simile a dei fantasmi. I mostri di neve sono diventati una popolare attrattiva e si possono vedere meglio attorno a metà febbraio. I mostri di neve sono particolarmente suggestivi alla sera quando vengono illuminati; potete vederli sia comodamente seduti in un cafè oppure prendere parte a un tour.

La stazione sciistica è aperta generalmente da fine novembre fino ad aprile. Per chi non se la sente di sciare, è possibile iscriversi a corsi di sci o optare per il trekking sulla neve.

Visitare il Villaggio delle Volpi

Villaggio delle Volpi è un’altra attrattiva della zona ed è aperta tutto l’anno.  Si tratta di una piccola riserva dove le volpi, che sono circa un centinaio, girano liberamente senza alcuna recinzione e gli si può dare del cibo venduto al negozietto. Essendo comunque animali selvatici è bene non toccarli né avvicinarsi troppo. Il villaggio ospita anche animali da fattoria, come capre e conigli che di certo faranno la gioia dei bimbi.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!