Tsuwano

Circondata dalle colline verdeggianti della Prefettura di Shimane, Tsuwano è una cittadina dalle atmosfere romantiche, dove il paesaggio e le tradizioni di un tempo sono gelosamente conservati. Sviluppatasi attorno ad un castello costruito nel 1300, Tsuwano non è molto nota al turismo di massa, sebbene offra diverse attrattive e sia una meta ideale per chi vuole rilassarsi scoprendo il volto più autentico e tradizionale del Giappone: chiamata spesso la “piccola Kyoto”, Tsuwano vi farà di certo innamorare con le sue stradine di residenze di samurai, le piccole botteghe storiche e i canali popolati di carpe che scorrono lenti tra i vicoli della città.

Una passeggiata nel centro storico

Passeggiando nel centro storico la prima cosa che catturerà la vostra attenzione sono i tetti in tegole rosse delle case, un elemento tipico di queste zone, dove le abbondanti nevicate e il freddo richiedono un riparo resistente; oltre all’utilità, i tetti rendono lo scenario di Tsuwano decisamente unico. Una delle aree più belle da visitare è Tonomachi, il quartiere dei samurai, dove alcune delle ex residenze sono oggi aperte al pubblico come museo.

L’adiacente quartiere dei mercanti, che si inserisce tra la stazione Tsuwano e il quartiere dei samurai Tonomachi, non è altrettanto ben conservato ma sfoggia ancora oggi alcuni storici edifici che ospitano negozi di sakè artigianale e musei.

Divertitevi a camminare nel labirinto di stretti vicoli, dove tra le mura bianche delle case e gli edifici in legno che ospitano piccole botteghe dal passato ultracentenario, riscoprirete le atmosfere del Giappone di un tempo.

Musei e tante attrattive

Sebbene molti turisti visitino Tsuwano come escursione giornaliera dalle vicine città di Hagi e Yamaguchi, in realtà Tsuwano offre tante attività e attrattive che permettono di trascorrere un paio di giornate senza annoiarsi. Tra queste c’è una serie di musei interessanti da visitare, alcuni dedicati a personaggi e artisti locali, come il famoso scrittore e poeta Mori Ogai, la cui casa di infanzia si può vedere accanto al museo che porta il suo nome, e l’illustratore e scrittore di libri per bambini Mitsumasa Anno. Non mancano inoltre musei dedicati alla scoperta delle tradizioni e dell’artigianato locale come Hanko Yorokan un edificio storico, nato nel 1786 come scuola di scienze militari, tiro con l’arco e tecniche di combattimento; oggi parte della struttura ospita mostre dedicate alla storia di Tsuwano e alle tradizioni locali.

Anche il Museo d’Arte Morijuku è ospitato in un edificio storicodi 150 anni: si tratta dell’ex residenza del sindaco della città che è stata ristrutturata e aperta al pubblico come galleria d’arte. Visitando il museo potrete cogliere l’occasione di osservare dall’interno una struttura elegante e di enorme valore storico e al tempo stesso ammirare dipinti e opere d’arte di artisti locali che mescolano tradizione giapponese ad uno stile occidentale.

Templi, Santuari e chiese

Una delle attrazioni principali della città è il Santuario Taikodani Inari, considerato uno dei cinque più importanti santuari Inari del paese. Venne realizzato nella metà del 1700 a nordest del Castello di Tsuwano proprio con l’intento di proteggere questo luogo e la città. Oggi i fedeli lo visitano per invocare un buon raccolto, prosperità e fortuna. Più particolare e insolita è però la Chiesa Cattolica di Tsuwano, costruita nel 1931 da un prete di origine tedesca; se dall’esterno appare come una classica chiesa cristiana, all’interno vi stupirà con il suo pavimento in tatami.

Ad appena 10 minuti di passeggiata dalla stazione si trova il Tempio Yomeiji, sede del Buddismo Zen sin dal 1420; sfoggia una sala di preghiera dal tetto in paglia, un incantevole giardino zen e una sala dei tesori ricca di reperti e opere d’arte.

Le rovine del castello

Dell’imponente Castello di Tsuwano oggi restano soltanto alcune rovine che si possono vedere in cima alla collina che sorge a ridosso della città. Distrutto da un incendio causato da un fulmine sul finire del 1600, il castello non venne mai ricostruito, ma le alte mura che lo cingevano e le fondamenta riescono a dare un’idea dell’antico splendore. Per raggiungere le rovine del castello potete concedervi una bella passeggiata di 15-20 minuti in mezzo alla foresta oppure approfittare della comodità offerta dalla seggiovia, godendovi così un bel panorama dall’alto. Una volta in cima potete passeggiare nell’area verde che oggi occupa il castello e soffermarvi ad ammirare bellissime viste sulla città.

Onsen e workshop di carta washi

Approfittate del viaggio per concedervi un po’ di relax ed esplorare i dintorni di Tsuwano dove si trovano gemme nascoste come Hori Teien, una grande villa con bellissimi giardini molto popolare in autunno per ammirare i colori di questa stagione. Tsuwano comprende anche un’area termale dove rilassarsi con un bagno caldo alla sera e il museo-laboratorio Sekishukan dedicato alla carta washi in cui conoscere meglio quella per secoli è stata l’industria principale di Tsuwano; nel museo è possibile imparare a fare la carta washi a mano prendendo parte a dei laboratori o acquistare graziosi souvenir come bambole e altri oggetti fatti con la carta.

I festival di Tsuwano

Tsuwano ospita una serie di festival davvero singolari, che conservano ancora alcune tradizioni e danze del passato.

Il festival Tsuwano Yabusame si svolge la seconda domenica di aprile presso il Santuario Washibara Hachimangu, situato ai piedi delle rovine del castello, e prevede un ricco programma di spettacoli ed eventi, di cui quello più atteso è il torneo di arcieri a cavallo. Il vivace e colorato spettacolo è esaltato ancora di più dalla fioritura dei ciliegi che ornano i giardini del santuario che proprio in questo periodo sono al massimo della loro bellezza.

Il festival Sagi Mai, invece, si svolge presso il Santuario Yasaka, vicino al santuario Takodani Inari, verso la fine di luglio e prevede la messa in atto di una danza tradizionale molto antica, in cui i due protagonisti indossano i costumi di un maschio e di una femmina di airone e danno vita ad una tipica danza di corteggiamento tra i due uccelli. Tsuwano è oggi l’unico luogo in Giappone in cui si può assistere a questa danza tradizionale.

Come arrivare

Tsuwano si trova nella parte occidentale della Prefettura di Shimane ed è facilmente accessibile da Yamaguchi, Hagi e da Matsue.

Da Yamaguchi sono disponibili tre collegamenti giornalieri in treno express che partono da entrambe le due stazioni della città; il tragitto dura circa un’ora e può essere coperto dal Japan Rail Pass. Un’alternativa più romantica per raggiungere Tsuwano è la locomotiva a vapore SL Yamaguchi che effettua una sola corsa giornaliera tra la stazione Shin-Yamaguchi e quella di Tsuwano, ma solo nei weekend e durante le festività nazionali da marzo a novembre. Sebbene il tragitto richieda più tempo (due ore circa), il treno passa tra le colline e i paesaggi montuosi della regione, rendendo ancora più piacevole il viaggio.

Da Hagi avete due alternative: la prima sono gli autobus diretti della linea Bocho Bus che operano diverse corse giornaliere e impiegano circa un’ora e mezza per raggiungere Tsuwano oppure, se disponete del Japan Rail Pass, potete sfruttarlo prendendo un treno dalla stazione Higashi-Hagi. Il treno arriva a Tsuwano in circa 3 ore con un cambio alla stazione di Masuda.

Da Matsue sono disponibili treni diretti express che fermano anche ad Izumo lungo il tragitto. Il viaggio fino a Tsuwano dura circa 3 ore e anche in questo caso si può sfruttare il Japan Rail Pass.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!