Quando andare in Nuova Caledonia

Situato tra l’Australia e le isole Fiji, l’arcipelago della Nuova Caledonia ha un clima di tipo tropicale, caratterizzato da due stagioni principali, con estati lunghe (novembre-marzo) e piuttosto calde, in particolare tra fine dicembre e fine marzo,  ed inverni freschi, simili alla nostra primavera, che vanno da giugno a settembre. A livello di temperature però, non c’è una sostanziale differenza: la media annuale è di 24°C, con temperature massime intorno ai 20-22°C in inverno e 28°C in estate. Ci due stagioni intermedie molto brevi: l’autunno dura da aprile a maggio, mentre la primavera da ottobre a novembre.

Se dovete decidere quando andare in Nuova Caledonia è importante prendere in considerazione vari fattori, innanzitutto le piogge: tenete presente che può piovere in qualsiasi stagione dell’anno in Nuova Caledonia, ma se in inverno le precipitazioni sono poco frequenti e non abbondanti, in estate invece piove spesso e in alcuni mesi c’è il rischio cicloni. Ma bisogna poi prendere in considerazione anche la parte del paese che si vuole visitare, le attività, gli eventi e l’affluenza turistica, che incide naturalmente sul costo della vacanza.

Se avete intenzione di visitare quest’isola paradisiaca, eccovi una guida dettagliata sui vari periodi dell’anno per sapere cosa aspettarsi, cosa portare e quali sono gli eventi principali.

Da settembre a fine dicembre

Questo è considerato il periodo migliore per visitare la Nuova Caledonia dal punto di vista del clima. Le temperature massime sono abbastanza alte, intorno ai 26-30°C, ma l’umidità è ancora sopportabile. Questo periodo, in particolare da novembre, corrisponde all’alta stagione turistica: nei paesi dell’Oceania, infatti, coincide con le vacanze estive, quindi molti turisti si concedono un viaggio verso le isole dell’arcipelago. Questo però fa sì che i prezzi di hotel e voli siano naturalmente più alti. C’è poi da tener conto che l’umidità, sempre più elevata man mano che ci si avvicina a gennaio, sfocia spesso in piogge abbondanti quindi, oltre a costume, occhiali da sole e crema protettiva, è bene munirsi di un ombrello o di una mantella impermeabile. Questo è un ottimo periodo per una vacanza rilassante al mare, fuori o dentro l’acqua: potete fare immersioni, snorkelling o semplicemente nuotare e prendere il sole. Gli appassionati di gastronomia e cultura non avranno problemi ad affrontare un po’ di pioggia, mentre per escursioni, trekking e surf è preferibile optare per altri mesi dell’anno. Durante i mesi estivi troverete un’atmosfera molto vivace, grazie non solo all’elevata affluenza turistica, ma anche ai tanti eventi, festival e anche mostre nei musei e gallerie d’arte, in particolare attorno al periodo delle feste natalizie.

Eventi e festività principali

Natale e Capodanno. Per tutto dicembre in Nuova Caledonia si festeggia il Natale con mercatini, spettacoli e attività pensate per i bambini: a Nouméa, in Place des Cocotiers, i piccoli possono incontrare Babbo Natale, fare delle foto e spedire la loro letterina. Tutte le città vengono addobbate con alberi e tantissime luci. Anche il Capodanno è naturalmente un grande evento e si può festeggiare nei ristoranti con il classico cenone a base di specialità locali per poi attendere i fuochi di mezzanotte.

Da gennaio a marzo

Questi sono i mesi solitamente sconsigliati per fare un viaggio in Caledonia, soprattutto perché coincidono con la stagione delle piogge e dei cicloni. Di certo è un ottimo periodo per chi vuole risparmiare dato che corrisponde alla bassa stagione, quindi si trovano ottime offerte su voli e sistemazioni. Questi sono anche i mesi più caldi, con febbraio in testa, quindi se viaggiate in questo periodo meglio portare abiti leggeri, ma anche una mantella o una giacca impermeabile. Di certo, se la vostra passione sono la cultura e la gastronomia, troverete comunque tante cose da fare al chiuso e vedrete una Nuova Caledonia autentica, quasi completamente priva di turisti.

Eventi e festività principali

  • Yam Festivals (febbraio-metà aprile). La yam è una sorta di patata dolce locale ed è un prodotto molto diffuso e importante in Nuova Caledonia: viene cucinata in tutte le occasioni speciali, come i matrimoni e le nascite. Da febbraio a metà aprile, nel periodo del raccolto, si susseguono vari festival dedicati a questa specialità e quello principale si svolge a Nouméa e include parade, concerti, danze e, naturalmente, assaggi di piatti tipici.
  • Omelette Festival (marzo-aprile). Durante il periodo della Pasqua ci sono tanti eventi e festival e tra questi uno dei più bizzarri e divertenti si svolge nella cittadina di Dumbea ed è dedicato all’omelette. Questo evento ha radici storiche perché ricorda quando Napoleone chiede ai cittadini di Bessieres di preparare una omelette gigante per i suoi soldati.

Da aprile ad agosto

Da aprile le temperature e il tasso di umidità cominciano a scendere e questo è il periodo migliore per chi cerca un ottimo compromesso tra clima e prezzi: le piogge si fanno infatti sempre meno frequenti e c’è una scarsa affluenza turistica. La vegetazione tropicale, rinvigorita dalle precipitazioni è ancora più brillante ed è il periodo migliore, complici anche le temperature più fresche, per fare trekking ed escursioni a cavallo o in bicicletta nell’entroterra. Ma anche chi vuole andare al mare troverà giornate piacevoli: l’inverno della Nuova Caledonia, infatti, non è mai troppo freddo (le minime sono in media intorno ai 17°C) quindi potete starvene distesi al sole. Non dimenticate quindi di mettere in valigia costume da bagno, crema solare e occhiali, ma portate anche qualche indumento più pesante per la sera, quando le temperature calano di qualche grado.  Tra maggio e settembre le spiagge sono meta dei surfisti, che approfittano della scarsa affluenza turistica e dei venti intensi per cavalcare le onde; i venti favoriscono anche gli appassionati di vela che si divertono a navigare tra un’isola e l’altra.

Eventi e festività principali

  • New Caledonia Triathlon (maggio). Dal 1985 la Nuova Caledonia ospita questa manifestazione sportiva, a cui prendono parte oltre 300 atleti da tutto il mondo. Oltre alla gara, aperta a tutti, vengono organizzati spettacoli di musica e danza e festival gastronomici.
  • Notte dei Musei (metà maggio). Ogni anno i musei di Nuova Caledonia restano aperti per tutta una notte, offrendo tour guidati speciali, laboratori, incontri e mostre. Ideale per chi vuole scoprire i segreti e la storia di questo arcipelago.
  • Great Lagoon Regatta (giugno). Una regata di rilievo internazionale, aperta a tutti i tipi di imbarcazioni. Le origini di questo evento sportivo in realtà derivano dalle tradizioni della Malesia, ma è ormai diventato un appuntamento attesissimo e parte importante della cultura locale. A fare da cornice all’evento ci sono spettacoli e feste con cibo e musica.
  • Bastille Day (14 luglio). Ogni anno il 14 luglio, giorno che ricorda la presa della Bastiglia, è festa nazionale, come in Francia, e in questa occasione si festeggia con parate, fuochi d’artificio e tanti eventi.
  • Noumea Carnival (metà agosto). Il carnevale di Nouméa si svolge ogni anno in agosto ed è un appuntamento molto atteso a cui partecipano migliaia di persone. Feste in costume, spettacoli, concerti e bancarelle di street food invadono le strade di Nouméa: il tutto si conclude con una grande parata che da Birhakeim Square attraversa la città fino al Jules Ferry Quay dove si tiene poi uno spettacolo di fuochi d’artificio.