Isola Maitre

Vicinissima alla capitale della Nuova Caledonia, Nouméa, nel cuore della laguna si trova l’Ilot Maitre, l’isola Maitre, che può essere descritta semplicemente come un paradiso naturale dove sentirsi davvero in pace con il mondo. Un luogo dove si vive in sintonia con la natura incontaminata, passeggiando lungo spiagge deserte, acque limpide popolate da tartarughe e pesci tropicali e qualche bungalow e resort sparsi qua e là che accolgono i turisti. L’isola fa parte di una grande riserva naturale e chi vuole visitarla può decidere di fare un’escursione giornaliera oppure fermarsi per qualche giorno e decidere anche di alloggiare in bungalow costruiti nel mare, ciascuno con il proprio balconcino per rilassarsi in totale privacy mentre si contempla l’orizzonte per poi raggiungere la terraferma tramite una passerella in legno oppure direttamente a nuoto! È un luogo romantico, perfetto per le coppie in luna di miele ma anche per i sognatori e gli amanti della natura.

Se volete visitare questo isolotto durante il vostro viaggio in Nuova Caledonia, eccovi alcune attività da fare in loco e informazioni utili.

Cosa fare e cosa vedere all’Isola Maitre

Snorkeling

Anche se le acque trasparenti permettono di vedere il fondale senza nemmeno tuffarsi, non potete visitare l’Isola Maitre senza fare un po’ di snorkeling per ammirare  da vicino lo splendido mondo sottomarino che circonda l’isola: munitevi quindi di mascherina, boccaglio e pinne e partite all’esplorazione dei coloratissimi fondali, ricchi di coralli, pesci tropicali e tartarughe. Potete portare la vostra attrezzatura oppure noleggiarla in loco nei negozietti del posto. Chi vuole può anche optare per un tour organizzato in barca, che include lo snorkeling in vari punti attorno all’isola e il pranzo. Tra una nuotata e l’altra potete distendervi e riposarvi al sole.

Dormire in un bungalow sull’acqua

È abbastanza costoso, ma se ne avete la possibilità, dormire in uno dei bungalow sull’acqua di questo isolotto è un’esperienza indimenticabile. Immaginatevi ad ammirare il tramonto e le stelle, ad addormentarvi con il suono delle onde in sottofondo e a tuffarvi in acqua direttamente dal vostro bungalow al mattino presto, mentre albeggia.

Per approfittare delle offerte prenotate con un certo anticipo e  informatevi su pacchetti che includano colazione e cena.

Fare kitesurf e altri sport acquatici

L’isolotto ospita una scuola di kitesurf, uno sport molto praticato sulla costa più ventosa.  Ma questa non è l’unica attività da fare: sull’isola trovate anche un centro di noleggio attrezzatura che vi consente di affittare kayak, tavole da surf per praticare lo stand-up paddle, moto d’acqua, scii d’acqua, ecc. Chi vuole può anche prenotare dei corsi di immersione subacquea. In particolare il kayak è consigliato per poter esplorare l’isola a ritmo lento e ammirare i fondali mentre ci si sposta; poi potete fermarvi di tanto in tanto per fare una nuotata e un po’ di snorkeling.

Passeggiate

Chi vuole esplorare l’isolotto può tranquillamente spostarsi a piedi, camminando sulla spiaggia o nell’entroterra, in mezzo alla natura.

Alcuni consigli

Se passeggiate nell’acqua indossate calzature adeguate per non tagliarvi con i coralli e fate attenzione a non calpestarli perché sono molto fragili, così come tutto l’ecosistema si questo luogo perciò per lo stesso motivo non gettate rifiuti in spiaggia o nel mare.

Quando andare all’Isola Maitre?

Innanzitutto è bene controllare il meteo, per visitare l’isola quando non c’è troppo vento e le maree sono alte.  Essendo una meta abbastanza popolare, nei weekend diventa particolarmente affollata, quindi se preferite un contesto più tranquillo è meglio optare per un giorno infrasettimanale. Ogni momento dell’anno è perfetto per visitare l’isola: le temperature dell’acqua restano in media tra i 25 e i 29°C da novembre ad aprile, mentre negli altri mesi si può scendere ad una minima di 22°C.

Come arrivare

L’Isola Maitre si trova a circa 15 minuti da Nouméa con i taxi boat. Ci sono 3 punti da cui potete prendere le imbarcazioni:  Port Moselle, la spiaggia Anse Vata beach e il molo di fronte all’hotel Chateau Royal.