Parco di Nara

Magnifici templi, santuari, musei e cervi che gironzolano in libertà in attesa di uno spuntino fornito dai turisti: il Parco di Nara è una delle attrattive principali della città. Occupa una vasta superficie ai piedi del Monte Wakasusa e con il suo paesaggio naturale fatto di aree boschive e laghi di carpe e tartarughe, incornicia i luoghi storici e culturali più importanti di Nara, offrendo uno scenario bellissimo in cui passeggiare nel verde tra una visita e l’altra.

Cosa vedere al Parco di Nara

I cervi

I 1.200 cervi del Parco di Nara sono una delle attrattive principali di questo luogo e non c’è visitatore che non si fermi ad osservarli e non tenti di scattare una foto insieme. I cervi si muovono liberamente nel parco e sono abituati alla presenza dell’uomo, tanto da non temerlo e da avvicinarsi con la speranza di ricevere il loro cibo preferito: dei cracker speciali venduti negli stand del parco. Vedrete inoltre alcuni cervi persino abbassare la testa come ringraziamento per aver avuto un gustoso snack! Tenete presente però che si tratta sempre di animali selvatici che talvolta possono diventare aggressivi. I cervi sono un simbolo importante nella religione shintoista, in quanto considerati messaggeri delle divinità, e oggi sono diventati un simbolo della città stessa e dichiarati “tesoro naturale”.

Una sosta nel parco

Il parco offre bellissime passeggiate nella natura e qua e là troverete anche dei chioschi che vendono bevande e street food e tradizionali sale da tè immerse in incantevoli giardini dove fermarsi a sorseggiare una tazza fumante di tè caldo con un dolcetto.

Il Tempio Todaiji

Con il suo Buddha alto 15 metri, il Tempio Todaiji è il più prestigioso tempio di Nara e si trova nei pressi dell’ingresso principale del parco, arrivando dalla stazione. La scultura del Buddha si colloca all’interno della sala principale che rappresenta l’edificio in legno più grande al mondo. Non perdetevi anche gli altri edifici più piccoli collocati su per la collina.

Santuario Kasuga Taisha

Sul lato opposto del parco dinanzi al Tempio Todaiji si trova il bellissimo santuario Kasuga Taisha che offre un perfetto mix di elementi naturali e culturali. La passeggiata che conduce al santuario passa attraverso la rigogliosa foresta del parco dando un preludio di ciò che attende il visitatori. Migliaia di lanterne in bronzo decorano gli edifici color rosso vermiglio e bianco del santuario offrendo uno scenario magico quando vengono illuminate in estate ed in inverno. A maggio il santuario è arricchito dalla fioritura dei glicini.

Giardino Isuien

Dirigendosi verso Naramachi e allontandosi un po’ dalla folla, si può visitare il meraviglioso giardino Isuien un bellissimo esempio di giardino tradizionale giapponese. Il nome Isuien significa “giardino sorto sull’acqua” e capirete il perché non appena vi ritroverete a passeggiare tra i suoi tantissimi laghetti, avvolti da prati verdi, sentieri e scalinate in pietra. Gli alberi di ciliegio che fioriscono in primavera attirano tanti visitatori, mentre nel resto dell’anno potete godervi la quiete di questo luogo sorseggiando una tazza di matcha in una delle sale da tè.

Tempio Kofukuji

A pochi passi dal giardino Isuen sorge un altro tempio del Parco di Nara, il Tempio Kofukuji nato come luogo di culto privato della famiglia Fujiwara. Nella sua Sala dei Tesori custodisce numerose opere d’arte e statue buddiste antiche, mentre la sua pagoda a cinque piani che si riflette nelle acque del lago Sarusawa è un’immagine da non perdere.

Museo Nazionale di Nara

Se amate i musei, visitate il nel Museo Nazionale di Nara, posto all’interno del Parco di Nara. Il percorso di visita permette di ammirare un’importante collezione di oggetti e opere d’arte buddista, che include sculture e altari provenienti dai templi dell’area circostante. Se avete poco tempo, date comunque un’occhiata veloce alla facciata, realizzata nel 1889, che sfoggia un bellissimo stile classico tipico del Periodo Meiji.

Trekking sul Monte Wakakusa

Per una pausa dalle visite culturali e dalla folla, percorrete uno dei tanti sentieri che attraversano la foresta del monte Wakakusa, considerata un luogo sacro e inserita nei siti Patrimonio dell’Umanità. Ci sono vari sentieri che conducono a diversi punti panoramici e una volta giunti in cima al monte avrete una vista bellissima su Nara, sul parco e sulle sue maggiori attrazioni. In autunno i colori della stagione attirano tanti visitatori e fotografi.

Come arrivare

Il Parco si può raggiungere in pochi minuti a piedi dalla stazione ferroviaria Kintetsu Nara o con una passeggiata di circa 20 minuti dalla stazione JR Nara. Dalle stazioni partono diverse linee di autobus che permettono di arrivare in vari punti attorno al parco.

Galleria Foto

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!