Fiume Shirakawa

Con il suo scorrere lento e sinuoso, il fiume Shirakawa attraversa il cuore della vecchia Kyoto, passando accanto ad antiche dimore in legno, locande e case da tè dove un tempo si esibivano le geisha. Il nome “shirakawa” significa “fiume bianco”, per via della sabbia fine e candida trasportata dalle acque che scendono dalle colline ad est della città. Il percorso del fiume ha origine nei pressi del Santuario Heian e termina nella parte nord del quartiere storico di Gion, sfociando nel fiume Kamo. Passeggiando lungo le sue rive, tra alberi di ciliegio e salici piangenti, facciate in legno e ponti in pietra, potrete rivivere le atmosfere del Giappone di un tempo.

Una passeggiata lungo il fiume Shirakawa

Shirakawa Minami Dori e il ponte Tatsumi

Vi consiglio di iniziare la passeggiata da Shirakawa Minami Dori, nei pressi della stazione Keihan Shijo. Lungo questa stradina romantica, considerata una delle più belle del Giappone, avrete visuali straordinarie sul fiume Shirakawa e sugli storici edifici della zona. Camminando per pochi minuti verso nord arriverete al Tempio Chion-in, e avrete inoltre modo di osservare numerosi ponti in pietra che donano all’area un’immagine pittoresca e ancora più storica e permettono di spostarsi comodamente da una sponda all’altra del fiume. Il ponte più famoso è il Tatsumi Bridge, uno dei simboli di questo luogo e del viale Shirakawa Minami Dori: è un ottimo punto per fermarsi a scattare delle foto, in particolare in primavera, quando i fiori di ciliegio sbocciano avvolgendo il fiume con le loro sfumature delicate sui toni del rosa. I petali che si adagiano sull’acqua, trasportati dalla corrente, e gli alberi illuminati alla sera creano un’immagine talmente perfetta ed emozionante che sembra quasi un dipinto. Accanto al ponte si trova il cafè Gion Komori, famoso per il suo gelato al gusto matcha e per i suoi tavolini affacciati sul ponte che regalano alcuni degli scorci più belli sul fiume Shirakawa.

Rilassarsi su una panchina

Proseguendo la camminata incontrerete altri angoli romantici del fiume, con i salici piangenti che ne accompagnano tutto il percorso dando vita ad un armonioso sottofondo ad ogni soffio del vento tra le fronde. In estate vedrete i bambini del quartiere giocare all’aperto, le coppiette con indosso i kimono e gli abitanti passeggiare con passo tranquillo: è un ottimo luogo per assistere a scene di vita quotidiana e fermarsi per una pausa seduti su una panchina, lasciandosi trasportare dai suoni dolci di questo luogo.

Il fiume Shirakawa alla sera

Il tratto del canale che scorre parallelo a Shijo Avenue è particolarmente popolare alla sera: lungo le sponde si alternano ristorantini di classe e le case da tè ochaya dove le geisha e le maiko si esibiscono in spettacoli tradizionali per intrattenere il pubblico. È un’area più tranquilla rispetto alla più trafficata stradina Hanamikoji Dori, cuore del quartiere Gion.

Da Shirakawa Minami Dori al fiume Kamo

Continuando a camminare lungo Shirakawa Minami Dori si può raggiungere il fiume Kamo e immergersi in altri scorci suggestivi di Kyoto: qui troverete le tradizionali case in stile machiya, altre file di ciliegi, e, se siete fortunati, imbattervi in qualche maiko a passeggio.

Lo strettissimo ponte Ippon

Nei pressi del Tempio Chion-in avrete modo di vedere un ponte molto particolare, il ponte Ippon, che ha una storia alquanto singolare: rappresentava infatti l’ultimo tratto finale di un estenuante pellegrinaggio fatto dai monaci. La struttura è molto stretta e non ha alcuna protezione ai lati, per questo attraversalo potrebbe spaventare un po’, ma potete sempre fare qualche scatto ricordo!

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!