Dove dormire a Bruxelles

Bruxelles è la meta ideale per una vacanza tra musei, palazzi storici e parchi, ma per godervi al meglio la città è importante scegliere con attenzione la zona in cui alloggiare. Molti turisti optano  per una struttura nel centro storico di Bruxelles, che rappresenta un ottimo punto di partenza per scoprire la città, ma esistono altre zone ugualmente strategiche e interessanti che vale la pena considerare per una vacanza nella capitale Belga. Ciascun quartiere offre diverse attrazioni e una visione unica della città, permettendo di scoprirerne alcuni aspetti spesso poco noti.

Se avete già deciso di trascorrere le prossime vacanze a Bruxelles, eccovi una guida sui migliori quartieri in cui alloggiare.

Centro Storico

Il cuore della città è un dedalo di vicoli medievali che terminano tutti nella Grand Place, la piazza principale di Bruxelles, attorno alla quale sorgono meravigliosi edifici storici, tra cui l’imponente Municipio della città.  Con le sue stradine pittoresche strade, ricche di locali, negozi e bar, è la zona migliore in cui alloggiare durante un primo viaggio a Bruxelles. Qui sarete in pieno centro e potete   comodamente spostarvi a piedi, raggiungendo in breve tempo le principali attrazioni, ma se volete visitare gli altri quartieri della città vi basta recarvi alla vicina Brussels Central, la maggiore stazione dei treni e della metro di Bruxelles. Alloggiando in questa zona farete un tuffo nel passato, respirando le atmosfere di un tempo circondati da meraviglie architettoniche come la Cattedrale Gotica di St Michel et St Gudule, che domina lo skyline del quartiere. Ma per ritornare al presente è sufficiente passeggiare tra le boutique eleganti di Rue Antoine Dansaert, nella parte settentrionale del quartiere, il viale dello shopping più famoso della città. Passo dopo passo scoprirete i negozi di stilisti emergenti e di prestigiose marche internazionali, ma anche boutique vintage. Da qui si arriva alla vivace Place Sainte Catherine, un antico mercato del pesce, che oggi si è trasformata in una piazza con un’alta concentrazione di deliziosi ristoranti di pesce.

Come immaginerete alloggiare qui è più costoso rispetto alle altre zone, ma d’altra parte avrete la comodità di essere al centro dell’azione, a pochi passi dai luoghi di maggior interesse e dalle fermate dei mezzi pubblici.

Sablon e Marolles

Situati poco più a sud del centro, Sablon e Marolles sono i quartieri più vivaci e originali dei Bruxelles, gettonati soprattutto tra gli appassionati di vintage e antiquariato di qualità. Qui si trovano infatti le migliori botteghe di antiquariato che affiancano gioiellerie, negozi di arredo e decori, gallerie d’arte contemporanea e musei prestigiosi come il Royal Museums of Fine Arts.  La Place du Grand Sablon e la Place du Jeu de Balle ospitano ogni weekend un interessante mercatino delle pulci, dove si può trovare davvero di tutto, dalle vecchie radio a bellissimi oggetti di ceramica cinese. Una visita la merita anche Place Poelaert, su cui svetta l’imponente edificio del Palazzo di Giustizia, la cui cupola è visibile da ogni punto della città. Da Place Poelaert potete prendere l’ascensore in vetro gratuito che conduce a piazza Bruegel e collega Sablon al quartiere Marolles: dall’interno avrete una vista spettacolare dall’alto della capitale belga.

Sablon attira anche i palati più golosi, con le numerose pasticcerie raffinate, i ristoranti tipici e le cioccolaterie: in Place du Grand Sablon  sorgono due storici negozi di dolci, ovvero Marcolini e Wittamer, perfetti se volete assaggiare le specialità belghe oppure fare un regalo.  Marolles è invece il quartiere ideale se volete divertirvi alla sera: la zona è ricca di ristoranti, bar, locali di musica dal vivo e pub che si animano dopo il tramonto. Marolles è anche il quartiere dove riscoprire l’anima più autentica e tradizionale di Bruxelles:  qui si parla ancora il dialetto e la zona ha conservato un fascino speciale.

Pur essendo a pochi passi dal centro, Sablon e Marolles offrono sistemazioni a prezzi più contenuti.

Il Quartiere Europeo

Un’altra zona interessante in cui alloggiare è il Quartiere Europeo, situato ad est del centro, dove si concentrano i grattacieli moderni degli organi istituzionali dell’Unione Europea. Prima di diventare il  cuore politico della Comunità Europea, questa era una zona prettamente residenziale e questo lo si intuisce dall’atmosfera tranquilla e dalle numerose aree verdi che costellano il quartiere, tra cui Parco Leopold e il Parco del Cinquantenario. Nella zona troverete anche alcuni musei, mentre la  Place du Luxembourg pullula di ristoranti internazionali, bar e pub ed è molto vivace e affollata nelle ore serali al termine dell’orario lavorativo.

Il Quartiere Europeo vanta anche alcuni degli hotel più eleganti e moderni della città, accanto ad altre soluzioni come B&B e appartamenti. Le due stazioni della metro di  Trône e Schuman permettono di raggiungere facilmente altre zone della città.

Ixelles e Saint-Gilles

A sud del centro c’è il quartiere alla moda Ixelles, meta degli appassionati di shopping per la sua elevata concentrazione di boutique e negozi di marche prestigiose, la maggior parte delle quali è ospitata su Avenue Louise, uno dei viali più famosi della città, che attraversa tutto il quartiere. Ixelles è considerata una delle zone più chic ed eleganti della capitale e vanta numerosi hotel di lusso. Alla sera sono tante le opportunità di divertimento, grazie alla presenza di numerosi pub, locali con musica dal vivo e ristoranti di classe. Ad ovest di Ixelles si trova un altro quartiere ottimo per una vacanza a Bruxelles, soprattutto se siete appassionati d’arte: Saint-Gilles. Caratterizzato da un’atmosfera bohémien che pervade i vicoli e le piccole piazze nascoste, il quartiere è famoso per le sue residenze eleganti e i musei dedicati all’arte.

Entrambi i quartieri sono in generale silenziosi e tranquilli, perfetti per chi vuole alloggiare lontano dal trambusto del centro.