7 giorni in Belgio

Un vantaggio del Belgio sta nelle dimensioni ridotte rispetto ai paesi più grandi e questo fa sì che la maggior parte delle destinazioni turistiche si trovino ad una breve distanza tra loro. Per questo un viaggio di 7 giorni in auto o treno attraverso il paese consente di avere tutto il tempo necessario per visitare i luoghi principali senza fretta. In questa guida vi consiglio un itinerario di sette giorni in Belgio, attraversando vivaci città alla moda, affascinanti località costiere, campi di battaglia della Grande Guerra e piccole cittadine romantiche, il tutto nel corso di una settimana.

Giorno 1: Bruxelles

Panorama della Grand Place, a Bruxelles.
Panorama della Grand Place, a Bruxelles.
Anche in un giorno solo potete farvi un’idea generale della capitale del Belgio e visitare alcuni dei luoghi principali. Passeggiate a piedi nel centro storico per esplorare magnifiche piazze come la Grand Place, le gallerie commerciali come Galeries Royales Saint-Hubert, visitare i quartieri della street art e il museo del cioccolato. Se avete tempo potete visitare la zona che ospita la sede del Parlamento Europeo o cose particolari come la struttura dell’Atomium, un gigantesco atomo d’acciaio, o il parco tematico Mini Europe particolarmente divertente se viaggiate con i bimbi.

Giorno 2: Anversa

A circa 30-40 minuti da Bruxelles, Anversa vi trasporta nelle atmosfere moderne e cosmopolite di una frenetica città portuale. Partite la visita alla città proprio dal quartiere portuale dove troverete attrazioni e musei. Anversa ha alcuni musei di livello mondiale, come la Plantin Moretus House, che è una delle prime tipografie commerciali al mondo, nonché una residenza ben conservata. Concludete la giornata passeggiando nel centro, dove troverete la ​​grande piazza Grote Markt, la piazza principale di Anversa piena di splendidi edifici che un tempo erano usati come sedi delle corporazioni. È facile trascorrere almeno un’ora esplorando la piazza e la vicina storica cattedrale.

Giorno 3: Gand

L'architettura storica di Gand.
L'architettura storica di Gand.
A circa 40-45 minuti da Anversa, Gand è una delle grandi città studentesche del Belgio e sotto certi aspetti è simile a Bruges. La sua atmosfera romantica e una tranquilla bellezza la rende una delle città più visitate del Belgio. Offre un paesaggio medievale ricco di splendidi edifici storici, canali mozzafiato e un autentico castello di pietra, il Castello dei Conti. Fate un giro lungo i canali e passeggiate per il centro per poi concedere una visita alla Cattedrale di Saint Bavon.

Giorno 4: Bruges

In 30-40 minuti arriverete a Bruges, la cittadina turistica più famosa del Belgio. Le sue incredibili atmosfere romantiche e le passeggiate lungo i canali la rendono una meta da non perdere. Anche qui troverete tante cose da fare durante la giornata. Salite sul campanile per una vista panoramica e fate un tour in barca dei canali per esplorare la città. Passeggiate nel centro storico della città per scoprire suggestivi scorci medievali e non dimenticatevi di fermarvi in un pub per degustare un’ottima birra belga.

Giorno 4: Blankenberghe e De Haan

Da Bruges potete raggiungere la città costiera di Blankenberghe in circa 20 minuti. In estate le spiagge qui sono molto affollate di giovani e famiglie che vengono a fare un tuffo e a distendersi sotto il sole. Troverete ottimi ristoranti di pesce dove fermarvi per un pranzo. Nel pomeriggio proseguite per la vicina città costiera di De Haan da dove chi lo desidera può noleggiare una bicicletta e pedalare fino ad Ostenda su un percorso panoramico lungo il mare che si intreccia tra le dune. In alternativa c’è un tram costiero per godersi il paesaggio in comodità.

Giorno 5: Ypres

Dirigetevi verso Ypres (un’ora di viaggio circa) per approfondire la storia della Prima Guerra Mondiale. Rendete omaggio ai caduti e percorrete i campi di battaglia in cui si svolsero alcune delle battaglie più sanguinose. Per chi vuole approfondire è possibile visitare il museo In Flanders Fields Museum nell’antico Palazzo dei Tessuti.

Giorno 6: Durbuy

Lasciatevi alle spalle la città di Ypres per andare alla ricerca di un luogo altrettanto affascinante che ama definirsi la “città più piccola d’Europa“. La stravagante Durbuy con le sue case affacciate sulle rive del fiume Ourthe è fatta su misura per essere un punto di partenza per avventure in kayak attraverso i paesaggi più belli delle Ardenne. Sembra una cittadina uscita dalle favole con il suo piccolo castello, le strade di ciottoli e i suoi pittoreschi edifici ricoperti di edera.

Giorno 7: Durbuy – Liegi – Bruxelles

Guidate per circa 40 minuti fino a Liegi, l’ultima tappa del viaggio in Belgio. Dopo esservi meravigliati di fronte alla sua futuristica stazione ferroviaria progettata da Santiago Calatrava, fate un giro in centro per esplorare piazze vivaci e ammirare il paesaggio urbano dominato da edifici imponenti come la Cattedrale di Saint-Paul e il Palazzo dei Principi Vescovi. Prima di lasciare la città per far rientro a Bruxelles non dimenticatevi di assaggiare un waffle e provare le boulets frites, (polpette in salsa di coniglio), la specialità di Liegi!

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).