3 giorni a Bruxelles

Bruxelles offre talmente tante cose da fare e da vedere che 3 giorni non sono certo abbastanza per visitare a fondo la città, ma sono comunque sufficienti per averne una visione generale e vederne le attrattive principali. In questo articolo vi guiderò nella pianificazione del vostro itinerario di Bruxelles in modo da non perdere il meglio della capitale del Belgio. 

Giorno 1: centro storico di Bruxelles e Parlamento Europeo

Grand Place

Non c’è modo migliore che partire dalla visita di Grand Place, una delle piazze più belle del mondo e cuore pulsante di Bruxelles. Questa parte della città, insignita del titolo di patrimonio mondiale dell’UNESCO, è ricca di storia e offre un’immagine perfetta della città belga, con i suoi edifici tradizionali e le stradine acciottolate che si diramano sinuose dalla piazza. L’attrazione più famosa della Grand Place è il Municipio, un bellissimo edificio in stile gotico, mentre tutt’intorno sorgono le storiche sedi delle Corporazioni. Non dimenticate di entrare a vedere la splendida Chiesa di San Nicola che si affaccia sulla piazza o di rilassarvi in uno dei caffè mentre osservate il via vai frenetico di persone in questo spazio pubblico.

Musee de la Ville de Bruxelles

Su un lato della piazza si trova il Musee de la Ville de Bruxelles, il museo della città di Bruxelles che può essere interessante se volete conoscere meglio la storia della capitale belga.

Manneken Pis

Probabilmente la maggior parte di voi avrà sentito parlare di questa famosa statua del 1600 che ritrae un bambino nudo mentre fa la pipì: è diventato un simbolo del popolo di Bruxelles del quale rappresenta il senso dell’umorismo. La scultura attualmente in mostra è una riproduzione ma potete ammirare l’originale nel Museo della città di Bruxelles.

Notre Dame Sablon, Bruxelles

Dirigendovi verso il Palazzo Reale di Bruxelles, fate una piccola deviazione per ammirare questa chiesa gotica davvero sorprendente, molto bella sia all’esterno che internamente. Vanta magnifiche vetrate dipinte, un bel coro e due cappelle laterali veramente interessanti.

Palazzo Reale di Bruxelles

Il palazzo sede del Re del Belgio è aperto al pubblico solo durante l’estate poiché è un palazzo ancora in uso, ma se ne avete l’occasione vale la pena entrare a dare un’occhiata alle grandi e sontuose sale interne e ai bellissimi giardini che lo circondano.

Parco di Bruxelles

Proprio di fronte al Palazzo Reale si trova questa meravigliosa area verde dove concedervi una passeggiata lontano dal trambusto del centro e rilassarvi un po’. È decorato con due maestose fontane e numerose sculture e al suo interno si trovano un teatro, un centro culturale e musicale e diversi chioschi in cui fermarsi a mangiare qualcosa.

Quartiere e Parlamento Europeo

Nel pomeriggio dirigetevi verso il Quartiere Europeo, una zona moderna sede di molte istituzioni tra cui il Parlamento Europeo.

Iniziate proprio da Place du Luxembourg, situata di fronte al Parlamento Europeo. Durante i giorni feriali, molti professionisti, diplomatici, impiegati dell’azienda e dirigenti si riuniscono qui per sorseggiare un caffè o una birra, mentre nei fine settimana la piazza è quasi deserta e popolata quasi esclusivamente da turisti raggruppati intorno alla piazza. Chi lo desidera può visitare il Parlamentarium, un Centro Visitatori interattivo del Parlamento Europeo dove viene illustrata in maniera più approfondita la storia dell’integrazione europea e del Parlamento con uno sguardo anche al futuro e alle nuove sfide. Per chi vuole approfondire ulteriormente può essere interessante visitare il vicino museo Casa della Storia Europea. 

Giorno 2: Gita di un giorno a Bruges

Approfittate del viaggio a Bruxelles per concedervi una gita di un giorno a Bruges, distante poco più di un’ora in treno dalla capitale. Il centro storico di Bruges è inserito tra i siti patrimonio mondiale dell’UNESCO, ma oltre all’importanza storica è davvero una bellissima città ed è una di quelle cittadine intrise di atmosfere fiabesche di cui ci si si innamora facilmente.

Giorno 3: Musei, shopping e cioccolato

Atomium e Mini Europe

Pur trovandosi leggermente isolato rispetto al centro, l’Atomium è uno dei simboli della città e del Belgio. Fu costruito durante l’Expo internazionale di Bruxelles nel 1958 ed è una bellissima struttura in acciaio che rappresenta, come suggerisce il nome, un atomo. Se ne avete la possibilità entrate all’interno, dove le “particelle” sono collegate da scale mobili e potrete visitare mostre interessanti nonché ammirare un magnifico panorama dall’alto.

Se viaggiate con i bambini può essere divertente visitare il vicino parco tematico Mini Europe che permette di viaggiare tra i vari monumenti e luoghi dell’Europa in miniatura.

Museo Reale delle Belle Arti o Museo degli Strumenti Musicali

Bruxelles è conosciuta per i suoi musei e tra i migliori ci sono il Museo Reale delle Belle Arti e il Museo degli Strumenti Musicali che potete visitare a seconda dei vostri interessi e del tempo a disposizione. Il Museo Reale delle Belle Arti ospita una vasta collezione di dipinti storici, disegni e sculture dei pittori e scultori più famosi al mondo, mentre il Museo degli Strumenti Musicali di Bruxelles è un museo dedicato interamente alla musica che espone oltre 8.000 strumenti musicali.

Avenue Louise

Se amate lo shopping concedetevi una passeggiata lungo uno dei viali di negozi più popolari di Bruxelles, dove si concentrano le boutique delle più famose marche di moda, tra cui come Chanel, Vuitton, Giorgio Armani, Gianni Versace e altri. Ci sono anche grandi centri commerciali, ristoranti e catene di brand low cost. 

Museo del Cacao e del Cioccolato

Chi non ama il cioccolato? Nel centro di Bruxelles, non distante da Grand Place, si trova una tappa ideale per chi ama i dolci: nel percorso di visita apprenderete tanti dettagli e curiosità sulla storia del cioccolato e potrete assistere ad una dimostrazione di un maestro cioccolatiere alle prese con la produzione di deliziosi cioccolatini.

Les Galeries Royales Saint-Hubert

Ritornate verso il centro per concludere la giornata con un po’ di shopping. Uno dei luoghi storici è Les Galeries Royales Saint-Hubert, una magnifica galleria dal tetto in vetro affiancata da caffè, teatri e negozi di lusso, tra cui diverse cioccolaterie e bellissimi negozi di antiquariato.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).