Dove dormire ad Atene

Atene è una delle città europee più estese e comprende quartieri e zone talmente differenti tra loro che scegliere dove dormire non è così facile. Sono tanti i fattori che influiscono nella scelta, tra cui in primis le attività che si intendono svolgere durante la vacanza e il periodo in cui si visita la città: se in inverno potrebbe essere più indicato alloggiare in uno dei quartieri centrali, accanto ai principali siti storici e alle attrazioni, in estate molti turisti preferiscono optare per un quartiere più periferico, magari accanto alle spiagge per alternare le visite a un po’ di relax al mare. È importante inoltre prendere in considerazione anche i trasporti pubblici perché sebbene Atene sia servita da una rete metropolitana, questa non è molto estesa, perciò è fondamentale scegliere una zona ben collegata alle attrazioni e ai luoghi di maggiore interesse soprattutto se si hanno pochi giorni da trascorrere in città.

In generale, la città può essere suddivisa in quattro grandi aree:

  • il nucleo centrale di Atene, che comprende quartieri turistici come Syntagma, Plaka, Monastiraki, Psiri, Kolonaki, ecc.;
  • i quartieri meridionali, tra cui Vouliagmeni, Alimos, Glyfada, Voula, Elliniko, Faliro e tanti altri che si collocano vicino alle spiagge;
  • Pireo, ovvero la zona portuale di Atene;
  • i quartieri settentrionali, tra cui Halandri, Marousi, Kifisia.

Ciascuna zona presenta dei pro e contro per quanto riguarda la vita notturna, i collegamenti, la posizione e i prezzi degli alloggi. Per una visione più dettagliata vi segnalo qui di seguito i quartieri principali in cui dormire ad Atene.

Alloggiare nel centro di Atene

Plaka

Plaka è il centro di Atene ed è anche la parte più antica e pittoresca della città: il paesaggio è dominato da bellissime case in stile tradizionale risalenti al 1800, maestose chiese bizantine e siti archeologici. È la zona migliore in cui alloggiare se avete pochi giorni o se si tratta del primo viaggio nella capitale greca e volete soggiornare a pochi passi da musei, dalle rovine dell’Acropoli e dai luoghi dello shopping, tra cui il famoso viale dei negozi Ermou. Non mancano ristoranti, caffetterie e numerosi hotel, che sono più costosi rispetto ad altre zone, considerata la posizione. Plaka è anche una delle zone più sicure in cui alloggiare, dato che è molto popolare tra i turisti e sempre animata, sia di giorno che alla sera, ed è inoltre ben collegata alle altre zone della città. Il suo fascino è indiscusso e passeggiando nel labirinto di stretti vicoli medievali si respirano ancora le atmosfere di un tempo, con la musica tradizionale che risuona nell’aria e i ballerini di sirtaki che improvvisano uno spettacolo in strada. Tra le bellezze di Plaka c’è il quartiere di Anafiotika, che sembra un   piccolo borgo a sé stante, racchiuso tra Plaka e le rovine dell’ Acropoli: con le sue casette interamente bianche e le tipiche porte blu vi darà la sensazione di trovarvi in un villaggio affacciato sul mare.

Piazza Syntagma

Piazza Syntagma è il cuore pulsante di Atene: in quest’area hanno sede bellissimi hotel, uffici  e banche, caffetterie, negozi e agenzie viaggi. Di notte la piazza è ancora più bella e alloggiando negli hotel che la circondano avrete sicuramente viste splendide, che includono alcuni degli edifici storici più importanti come la sede del Parlamento, che un tempo era il Palazzo Reale e presenta dettagli architettonici spettacolari. In questa piazza si tengono gli eventi più importanti, le manifestazioni e le celebrazioni di Capodanno. A sud di Syntagma ci sono i quartieri di Plaka e Monastiraki, quindi alloggiando in questa zona sarete a pochi passi dalle maggiori attrazioni della città e vicino ai principali snodi del trasporto pubblici. Nei piccoli vicoli che circondano la piazza troverete anche ristorantini, locali serali e gallerie d’arte tutte da scoprire.

Psiri e Monastiraki

Centri della movida notturna di Atene, Psiri e l’adiacente quartiere di Monastiraki, sono ottime zone per chi vuole alloggiare vicino al centro della città, ma al tempo stesso risparmiare. Ricchi di locali, pub e ristoranti, si animano dopo il tramonto e sono molto popolari tra i giovani del posto.  Sebbene in passato fossero tra i quartieri più poveri e degradati della città, oggi Psiri e Monastiraki sono zone trendy e alla moda, con i vecchi magazzini convertiti in gallerie d’arte indipendenti, pub, caffetterie, taverne, le caratteristiche mezedopolia dove assaggiare i tipici antipasti, e i locali con musica dal vivo, mentre le dimore storiche sono state rinnovate e trasformate in accoglienti hotel e guesthouse a basso costo.  Nonostante questo rinnovamento, Psiri e Monastiraki restano due quartieri intrisi di storia e tradizioni, con le loro piccole botteghe artigianali e d’antiquariato.

Gazi

Considerato uno dei quartieri più colorati e vivaci di Atene, Gazi è caratterizzato da un’atmosfera giovane, trendy e creativa, complice l’alta concentrazione di gallerie d’arte e locali notturni. Qui si trova il più grande centro culturale della città, Technopolis, grazie al quale il quartiere ha completamente cambiato volto, trasformandosi da una grigia area industriale ad una zona cool e brulicante di vita. Non mancano numerosi teatri, ristoranti e bar, che affiancano pub di musica dal vivo, discoteche con terrazze panoramiche e cinema. Gazi è anche il punto di riferimento della comunità LGBT. Ben servita dalla metro, è una base d’appoggio ideale per visitare la città.

Koukaki

Se cercate una zona che sia vicino all’area dell’Acropoli, Koukaki è la scelta migliore e quella più economica. Si estende a circa 500 metri dai principali siti archeologici ed è un’area molto tranquilla e sicura, perfetta per le famiglie e per chi preferisce alloggiare lontano dal trambusto del centro. I vantaggi sono le viste mozzafiato che avrete sull’intera area di Acropoli e sul Partenone e i prezzi piuttosto contenuti di hotel, caffetterie e ristoranti di questa zona, ma è bene tenere presente che l’Acropoli si trova su una collina, quindi per spostarsi da Koukai e raggiungere l’Acropoli o il centro si deve camminare lungo bellissimi sentieri ma in discesa o in salita, a meno che non ci si affidi sempre ai mezzi pubblici che servono Veikou Street, il viale principale di Koukaki, dove si concentra gran parte dei ristoranti, bar e hotel della zona.

Kolonaki

Kolonaki è un’elegante quartiere residenziale che si trova vicino alla collina Licabetto  e a piazza Syntagma. Qui vive la società benestante di Atene e lo si nota dalle villette eleganti, dalle caffetterie e ristoranti raffinati, e dai centri commerciali e boutique di lusso. Non troverete molti hotel, ma i pochi sono di alta qualità e affiancano appartamenti e B&B. Alloggiare qui è più costoso, ma l’area è molto piacevole e sicura.  A parte qualche museo collocato lungo il bellissimo viale Leof Vasiliss Sofias, ribattezzato Museum Mile, Kolonaki non ha grandi attrazioni, ma la sua eccellente posizione, a soli 2 km dall’Acropoli, e gli ottimi collegamenti della metro, vi permettono di raggiungere i siti archeologici e il centro in breve tempo. Un altro vantaggio di questa zona è la vita notturna piuttosto animata: alla sera troverete molti pub e ristoranti aperti e affollati.

Alloggiare nel nord della città

Kifisia

I quartieri più settentrionali della città rappresentano le aree più esclusive di Atene e tra queste c’è Kifisia, che probabilmente supera persino la zona di Kolonaki in quanto a lusso. Enormi centri commerciali, eleganti ville del 1800, ristoranti stellati, aree verdi ben curate e discoteche glamour costellano il quartiere, che è anche uno dei più tranquilli e sicuri della città. Gli hotel di Kifisia sono per lo più di lusso e costosi, ma di certo avrete tutti i comfort e servizi di primo livello e la posizione sopraelevata del quartiere regala splendide viste sulla città. Pur non essendo servita dalla metro, offre ottimi collegamenti in tram e autobus, ma che ovviamente richiedono un po’ più di tempo, quindi è da sconsigliare se avete pochi giorni da trascorrere in città.

Alloggiare al porto del Pireo

Pireo è un piccolo comune a sé stante ed è il porto di Atene. Pur essendo un po’ lontano dal centro (lo si raggiunge in circa 30 minuti) è una zona pittoresca, dove troverete spiagge, ristorantini e bar vista mare e piccoli hotel a prezzi convenienti affacciati sulla costa. Alloggiare qui potrebbe essere conveniente e comodo se avete intenzione di visitare la città e fare anche escursioni alle isole greche, dato che dai moli partono ogni giorno tante crociere e traghetti.

Alloggiare al sud

Se viaggiate ad Atene in estate, probabilmente oltre a visitare la città vorrete rilassarvi qualche ora in spiaggia. I quartieri a sud della città vi offrono l’opportunità di alloggiare in hotel vicino al mare, passeggiare sul lungomare alla sera e sorseggiare un aperitivo in un bar sulla spiaggia al tramonto.

A seconda del tipo di vacanza che desiderate ci sono varie alternative:  Voula e Vouliagmeni sono i quartieri che vantano le spiagge più belle,  Glyfada è perfetta se oltre al mare volete una più ampia scelta di hotel, discoteche, ristoranti e negozi, mentre Elliniko, Alimos e Palaio Faliro offrono collegamenti migliori al centro della città in quanto serviti dalla metro.