Cosa vedere ad Atene

Abitata da oltre 3000 anni, Atene è ampiamente conosciuta come la culla della civiltà occidentale. Composta da un grande centro città, colline dominate da siti archeologici e quartieri in continua evoluzione, Atene presenta un mix affascinante di caratteristiche storiche e moderne. Oltre alle sue famose rovine archeologiche questa frizzante capitale è anche un importante centro artistico, con quartieri di tendenza e una vita notturna piuttosto animata. Eccovi una panoramica delle principali attrazioni turistiche di Atene.

Acropoli e Museo dell’Acropoli

Poche attrazioni al mondo sono paragonabili all’Acropoli di Atene che evoca l’antica gloria della città. L’Acropoli era il centro dell’antica Atene e si trova arroccata su una collina. L’edificio più emblematico è il Partenone, il più grande tempio dell’antichità classica che affascina con le sue file monumentali di colonne doriche e gli straordinari dettagli scultorei. Altre rovine dell’Acropoli includono il Tempio di Atena Nike e il Tempio Eretteo. Una sfilza di ristoranti fiancheggiano la via pedonale di Apostolou Pavlou che conduce all’Acropoli e alcuni offrono una vista incredibile sulle rovine.

Sotto la collina dell’Acropoli si trova il Museo dell’Acropoli, contenente una delle più preziose collezioni di arte antica greca al mondo. È ospitato in un moderno edificio completato nel 2007.

Agorà

Situata a nord-ovest dell’Acropoli, l’antica Agorà di Atene era un tempo un mercato e un centro civico. Era un luogo per incontrarsi e parlare di politica, affari e attualità. È il luogo simbolo in cui è nata la democrazia greca. Affacciato sull’antica Agorà dalla sua posizione elevata sulla collina di Agoraios Kolonos, il Tempio di Efesto è un altro sito importante. Fu costruito nel V secolo a.C. in stile ma simile al Partenone ed è il tempio meglio conservato di tutta la Grecia grazie al fatto che venne convertito in una chiesa nel VII secolo.

Plaka e Anafiotika

Una delle attrazioni turistiche più popolari di Atene è il quartiere di Plaka che si estende sotto l’Acropoli fino a Piazza Syntagma. Questa zona è quasi come un villaggio nella città e visitarlo è il modo perfetto per vivere l’autentica cultura greca. Le stradine pedonali e le allegre piazzette del quartiere di Pláka sono fiancheggiate da deliziose case dipinte di colori pastello, ristoranti e negozi decorati con bouganville. Lungo Kydathineon Street troverete il Museo ebraico e il Museo di arte popolare. Il quartiere di Plaka, insieme all’adiacente quartiere di Anafiotika, ospita numerose taverne tradizionali greche. Anche le tortuose stradine medievali di Anafiotika sono una delizia da esplorare la sera.

Museo di arte cicladica

Nel quartiere Kolonáki, il Museo di Arte Cicladica è stato creato nel 1986 dalla Fondazione Nicholas e Dolly Goulandris. Ospitata in un elegante edificio moderno con una facciata in marmo e vetro, la collezione permanente del museo comprende oltre 3.000 oggetti che rappresentano l’arte antica greca, l’arte antica delle Cicladi (le isole del Mar Egeo che circondano l’isola di Delos) e l’arte cipriota, spaziando dal IV secolo a.C. al VI secolo d.C.

Museo Benaki

Il Museo Benaki, ospitato nell’antica dimora della famiglia Benaki, ospita una straordinaria collezione di 120.000 opere d’arte che rappresenta varie fasi della cultura greca, dalla preistoria a oggi, ma anche mostre dedicate all’arte asiatica. Con 181.000 libri, il museo ospita anche la più grande biblioteca musulmana della Grecia. 

Giardino Nazionale

Situato vicino al parlamento greco nel cuore di Atene, il Giardino Nazionale offre un’oasi verde per piacevoli passeggiate pomeridiane. Sentieri invitanti conducono attraverso boschetti, statue, giardini fioriti e rovine antiche. Ai margini del giardino si trova la storica sala congressi Zappeion, a cui è possibile accedere per dare un’occhiata all’interno se non è in uso. Fu costruita nel 1870 e viene regolarmente utilizzata per ospitare eventi.

Stadio Panathinaiko

Lo stadio Panathinaiko occupa un posto speciale nella storia dello sport. Le origine dello stadio risalgono al 300 a.C. tuttavia l’attuale struttura è stata restaurata nel 1800 per la prima versione moderna dei Giochi Olimpici. Lo stadio ha ospitato diverse Olimpiadi, ma, ancora più importante, è il luogo in cui la fiamma olimpica inizia il suo viaggio verso la nazione che ospita le competizioni atletiche di quell’anno. Lo stadio Panathenaic può ospitare fino a 50.000 spettatori ed è lo stadio più grande del mondo interamente realizzato in marmo.

Monastiraki

Chi ama lo shopping dovrebbe concedere una visita a Monastiraki, un enorme mercato e quartiere di Atene. Nei giorni feriali c’è un piccolo mercato con bancarelle che vendono souvenir, mentre nei fine settimana il quartiere ospita un enorme mercato delle pulci dove si trova di tutto, dalla bigiotteria ali articoli per la casa. Una delle principali aree dello shopping di Atene, Monastiraki è un buon posto per comprare vestiti e souvenir, sedersi in un caffè per guardare il via vai di gente o provare uno dei ristoranti tradizionali della zona.

Teatro Odeon di Erode Attico

L’Odeon di Erode Attico era, ed è, una delle migliori sale di musica ad Atene. Costruito nel 161 da Erode Attico in memoria di sua moglie, l’anfiteatro alla base dell’Acropoli poteva ospitare oltre 6.000 persone. Purtroppo, fu distrutto dagli invasori cento anni dopo, per poi essere ristrutturato negli anni ’50. Ospita l’annuale Festival di Atene, una celebrazione con esibizioni di star internazionali ed è anche un buon posto per assistere a spettacoli greci classici sotto le stelle.

Collina del Licabetto

Per serate romantiche, splendidi tramonti e un’incredibile vista panoramica di Atene, la Collina del Licabetto è l’ideale. Essendo il punto più alto di Atene consente di spaziare con lo sguardo fino al Mar Egeo e c’è anche un piccolo ristorante per una cena con vista. Potete raggiungere la cima a piedi, iniziando l’escursione sul sentiero che parte alla fine di Aristippou Street a Kolonaki, oppure prendere la funicolare, che parte da Ploutarchou e Aristippou Street.

Museo archeologico nazionale

Se amate arte e archeologia non c’è posto migliore da visitare in Grecia del Museo Archeologico Nazionale. Fondato nel XIX secolo, il Museo Archeologico Nazionale di Atene è il più grande museo archeologico della Grecia e uno dei più grandi musei di antichità al mondo. Il museo è ospitato in un imponente edificio neoclassico ed espone cinque collezioni permanenti con oltre 11.000 reperti, che offrono una panoramica completa della civiltà greca. Le collezioni comprendono piccoli vasi, utensili di lavoro, sculture, anfore di argilla e tanti altri piccoli manufatti. 

Piazza Syntagma

Un importante punto di interesse per qualsiasi viaggiatore è Piazza Syntagma, dove uno dei momenti più attesi è il cambio della guardia di fronte alla Tomba del Milite Ignoto. Il Parlamento ellenico si trova in questa piazza che è anche il centro principale dei trasporti, con linee di autobus e tram che fermano qui. Cornice di tutti i più grandi avvenimenti storici, la piazza è anche il sito di varie cerimonie politiche.

Tempio di Zeus Olimpio e Arco di Adriano

Il tempio di Zeus Olimpio è noto come il più grande tempio in Grecia. L’enorme complesso antico ha impiegato quasi sette secoli per essere completato. Fu terminato nel 132 a.C. e dedicato a Zeus Olimpio. Oggi restano purtroppo solo rovine, con sole 15 colonne ancora in piedi delle 104 presenti in origine, che s’innalzano per 17 metri ricordando l’epoca di grande splendore dell’Antica Grecia.

Di fronte al tempio, non lontano dall’ingresso, si trova l’Arco di Adriano visibile alla fine del viale Dionysiou Areopagitou.

Terme Romane

Nelle vicinanze del Tempio di Zeus Olimpio si trova un piccolo parco contenente le rovine di antiche terme romane. I bagni sono piuttosto impressionanti e considerando che sono un’attrazione gratuita facilmente raggiungibile a piedi dal tempio meritano di certo una visita.

Psiri e Gazi

Psiri è un vecchio quartiere di Atene situato a nord-ovest di Monastiraki. L’area è costituita da molte vecchie case, la maggior parte delle quali in passato erano in rovina, ma negli ultimi anni un progetto di riqualificazione ha portato a restaurare edifici neoclassici e trasformarli in bar, locali notturni e negozi alla moda. Strade strette sono delimitate da pittoresche taverne e accoglienti caffè, nonché ristoranti con musica greca dal vivo che sono spesso molto affollati, soprattutto durante i fine settimana. Un altro quartiere ideale per trascorrere le serate è Gazi, pieno di ristoranti, caffetterie, musica e opere d’arte. Si sviluppa attorno alla vecchia fabbrica di gas della città che è stata trasformata in un museo e centro culturale unico in tutta Europa.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).