3 giorni ad Atene

Atene è stata sempre considerata principalmente una destinazione di passaggio prima di dirigersi verso le isole greche, ma negli ultimi anni un numero sempre maggiore di viaggiatori ha scelto di trascorrere almeno qualche giorno ad Atene per scoprire le meraviglie storiche di questa città.

Per riuscire a vedere le maggiori attrazioni della città vi consiglio un soggiorno di 3 o 4 giorni, ma se avete ancora più tempo a disposizione, approfittatene. Ad Atene c’è molto di più del centro città e dell’Acropoli: la capitale greca ha una delle riviere più belle del mondo, con bellissime spiagge, porti di classe mondiale e lussuose località balneari. Se siete curiosi di sapere cosa vedere ad Atene, eccovi un itinerario completo di 3 giorni nella capitale greca.

Giorno 1: Acropoli e quartieri storici

Iniziamo con il classico di tutti i tempi: l’Acropoli. Anche se non siete appassionati di storia, non potete infatti lasciare Atene senza visitare uno dei più antichi monumenti storici del mondo, patrimonio mondiale dell’UNESCO.

Vi consiglio di iniziare la vostra vacanza ad Atene con una visita all’Acropoli in quanto vi fornirà la conoscenza e la comprensione necessarie dell’antica civiltà greca, prima di esplorare il resto della città. La visita all’Acropoli vi richiederà almeno mezza giornata a seconda di cosa volete vedere. L’edificio più famoso dell’Acropoli è il Partenone, dedicato alla dea Atena e considerato il simbolo dell’antica Grecia, ma da non perdere è anche la Propilei (la porta dell’Acropoli), l’Eretteo (il Tempio dedicato sia ad Atena che a Poseidone) e il Tempio di Atena Nike (che si trova proprio all’ingresso di Propilei) e l’antico teatro Odeon di Erode Attico, situato ai piedi dell’Acropoli.

Per chi vuole approfondire la visita c’è anche il Museo dell’Acropoli, inaugurato nel 2009, che si erge nel cuore del centro storico di Atene.

Sulla strada principale che conduce a Piazza Syntagma, sorge un altro monumento importante: l’Arco di Adriano, costruito nel 131 d.C. dall’imperatore Adriano per separare la parte nuova di Atene da quella antica. Proprio accanto all’Arco di Adriano, s 500 metri sul livello del mare, potete visitare il Tempio di Zeus Olimpio, la cui struttura originaria era sostenuta da 104 colonne, delle quali oggi solo 15 rimangono in piedi.

Nel pomeriggio vi invito a passeggiare nei dintorni di Plaka e Anafiotika. Plaka è uno dei quartieri più pittoreschi di Atene, e comprende un’area molto bella chiamata Anafiotika dove si ha la sensazione di trovarsi su un’isola greca. Passeggiando per questo tranquillo quartiere vi dimenticherete rapidamente di essere nel cuore di una grande capitale.

Anafiotika fu costruita nel XIX secolo da costruttori che si trasferirono qui dall’isola di Anafi, nelle Cicladi, vicino a Santorini e riprende un po’ la stessa architettura delle classiche isole greche, con case imbiancate a calce che sfoggiano porte e finestre colorate, e vicoli decorati con piante e bouganville. Questa zona non è stata ancora toccata dal turismo di massa e questo la rende particolarmente incantevole.

Non ci sono negozi di souvenir in questo quartiere, ma potete godervi una bevanda rinfrescante, un pranzo o una cena in uno dei cafè e delle taverne tradizionali che fiancheggiano le stradine. Potete facilmente passare l’intero pomeriggio girovagando e immergendovi nelle atmosfere serene di questo luogo speciale.

Se volete concludere la giornata con un po’ di relax, potete visitare un autentico hammam l’ideale per affrontare il vostro secondo giorno dell’itinerario di Atene

Giorno 2: siti storici, giardini e shopping

Nel secondo giorno dell’itinerario di Atene, potete scegliere di visitare altre attrazioni principali della città, in base ai vostri interessi e infine concedervi una bella passeggiata nelle vie dello shopping della capitale.

Se siete appassionati di sport potete visitare lo Stadio Panathinaiko, comunemente chiamato anche lo stadio Kallimarmaro, uno dei monumenti più importanti di Atene. La sua storia è strettamente legata ai moderni Giochi Olimpici che si sono svolti qui per la prima volta nel 1896; lo stadio ha anche svolto un ruolo vitale ai Giochi Olimpici di Atene nel 2004 ed è il luogo in cui la fiamma olimpica inizia il suo viaggio verso la città ospitante di questo evento sportivo. È uno dei siti più visitati della città quindi il momento migliore per visitarlo è al mattino presto o alla sera. Se amate il verde dirigetevi poi verso i National Gardens, un incantevole parco situato proprio nel cuore di Atene: se in origine era il giardino privato del re e della regina, oggi è un’oasi meravigliosa nella vivace capitale greca. Un momento che forse non volete perdervi è il cambio delle guardie di fronte al Parlamento ellenico che si può vedere ogni giorno, allo scatto dell’ora; è anche un’ottima occasione per ammirare da vicino uno degli edifici governativi più importanti del paese. La sede del Parlamento si colloca in Piazza Syntagma, la piazza principale di Atene, dalla quale si dirama via Ermou, tra i più eleganti viali dello shopping della capitale assieme a via Voukourestiou, nel quartiere Kolonaki, che è fiancheggiata da boutique di fascia alta come Prada, Dior e Louis Vuitton.

Per fare incetta di souvenir dirigetevi al quartiere Monastiraki, dove troverete infinite opportunità di shopping.

Giorno 3: mercati, luoghi storici e street art

Il vostro terzo giorno ad Atene vi porterà all’approfondimento del centro città.

Vi consiglio di iniziare dal mercato centrale di Varvakeios, che si trova a breve distanza a piedi da Piazza Monastiraki. Questo vivace mercato centrale è un’esperienza da non perdere ad Atene e potrete acquistare di tutto, dal pesce fresco, carne, frutta, verdura, spezie e altri prodotti gastronomici locali. 

Fate poi tappa a Piazza Monastiraki che offre una giustapposizione di epoche e culture e racchiude al suo interno diverse attrazioni come la Biblioteca di Adriano, l’Antica Agorà, un tempo cuore di tutte le attività di Atene, e un famoso mercato delle pulci che vende souvenir, sandali e prodotti artigianali greci. A poca distanza a piedi da Piazza Monastiraki vi imbatterete nella famosa via Pittaki, decorata con numerose lampade, lampadari e lanterne che la rendono una delle più fotografate. La via Pittaki conduce verso il vivace quartiere di Psyrri, dove troverete molti ristoranti, bar e taverne locali, botteghe artigiane e splendide opere di street art.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).