Cosa vedere a Minorca

Minorca è una delle isole che compongono l’arcipelago delle Baleari e sebbene sia spesso trascurata in favore delle più famose Maiorca e Ibiza è una meta che vale la pena visitare soprattutto se siete in cerca di atmosfere più tranquille, meno turisti e bei paesaggi naturali. Rinomata per le spiagge infinite, le baie a mezzaluna e una lussureggiante vegetazione, Minorca è stata ufficialmente nominata Riserva della Biosfera nel 1993 nel tentativo di proteggere la bellezza naturale di questo luogo e la grande varietà di animali selvatici che la popolano. Se spiagge e natura sono i punti forte dell’isola, Minorca offre anche tante altre cose da fare e da vedere: scopritele con la mia selezione delle principali attrazioni di Minorca!

Cala Galdana

Un’incredibile baia a mezzaluna racchiusa da scogliere ricoperte di pini con una lunga distesa di sabbia bianca. Anche su un’isola ricca di spiagge spettacolari, Cala Galdana si distingue ancora come un posto speciale. Non è una spiaggia remota o appartata, bensì offre molti servizi e alloggi è un ottimo posto in cui soggiornare. Il mare qui presenta acque calme e poco profonde particolarmente adatte a famiglie con bambini piccoli.

Cattedrale di Santa Maria (Cathedral Ciudadela)

Situata sulla punta occidentale di Minorca, Ciutadella è la capitale originaria dell’isola e si distingue per la sua architettura in stile mediterraneo, con edifici particolarmente eleganti e pittoreschi che fiancheggiano i pittoreschi vicoli acciottolati e le graziose piazze del centro storico. Qui la maggiore attrazione è la Cattedrale di Santa Maria, costruita nel XIII secolo sul sito di un’antica moschea. La chiesa conserva ancora parte del minareto della moschea che un tempo sorgeva qui, mentre gli interni di piccole dimensioni sfoggiano colonne particolarmente elaborate, un altare in marmo e un’imponente abside a volta.

Puerto de Ciutadella

Il porto di Ciutadella si trova nella parte occidentale dell’isola di Minorca e da qui salpano numerose compagnie di navigazione dirette ad altre mete spagnole come Maiorca e Barcellona. Il Puerto de Ciutadella è considerato uno dei più belli del Mediterraneo e in estate è particolarmente animato con yacht di lusso ormeggiati ai moli, il via vai di pescherecci, persone a passeggio e ristoranti e terrazze affollati. Ci sono anche tanti negozi in cui fare acquisti. Uno scenario ancora più suggestivo lo si ha la sera, con le luci che si riflettono nell’acqua.

Cala Pregonda

Cala Pregonda si trova sulla costa settentrionale di Minorca ed è una delle più belle spiagge dell’isola. Un paesaggio roccioso e dorato abbraccia l’acqua, mentre le foreste lussureggianti cingono la baia. Al centro una spiaggia di colore quasi rosso offre un contrasto straordinario con il mare turchese. Cala Pregonda è raggiungibile in auto, ma è necessario percorrere un sentiero di circa 30 minuti prima di raggiungere la spiaggia. Un’altra opzione è raggiungere la spiaggia via mare, in barca, in kayak o in moto d’acqua.

Porto di Mahon

Il porto di Mahon è considerato il porto naturale più bello del mondo. I panorami qui sono emozionanti in quanto per via della sua posizione il porto regala meravigliose viste dell’intera città. Vi consiglio di fare una passeggiata in questa zona per respirare le atmosfere rilassate di questo luogo, osservare le imbarcazioni ormeggiate e i tanti pesci dai colori vivaci visibili dai moli. Tutt’intorno al porto ci sono ristoranti, bar e boutique che invitano a fermarsi un po’ più a lungo in zona.

Cala Turqueta

Situata non distante da Cala Galdana, la splendida Cala Turqueta ha un’atmosfera molto più remota e incontaminata. È una splendida spiaggia di sabbia bianca, con ombra naturale fornita da pini e scogliere, e un’acqua cristallina dai colori meravigliosi. Questa piccola insenatura è ideale anche per lo snorkeling, il nuoto e semplicemente rilassarsi lontano dalla folla.

Cala Macarelleta

Cala Macarella è una delle spiagge più famose di Minorca ed è in realtà formata da due spiagge ovvero Cala Macarella e Cala Macarelleta. Quest’ultima è una caletta remota e appartata che di certo affascinerà chi ama i paesaggi più incontaminati: è avvolta da scogliere e una fitta vegetazione, mentre la sua piccola distesa di sabbia bianca si affaccia su acque calme e turchesi. Questa baia si trova vicino a Cala Turqueta ed è collegata a Cala Macarella da un sentiero panoramico.

Cala Mitjana

Sabbia bianca, mare limpido e una cornice pittoresca di scogliere e foreste rendono Cala Mitjana un’altra spiaggia da cartolina di Minorca. Si trova non molto distante da Cala Galdana ed è collegata ad un’altra piccola baia da un sentiero che regala viste incredibili delle due spiagge. Non ci sono ristoranti o negozi su questa spiaggia, quindi è consigliabile portare tutto il necessario per la giornata al mare.

Playa de Son Bou

Se cercate una spiaggia con ottimi servizi e ampi spazi, allora Son Bou è perfetta. Situata a 20 km da Mahon e a 40 km da Ciutadella, è la più lunga delle spiagge di Minorca. La spiaggia è ideale per una famiglia con bambini con la sabbia morbida e le acque calme; attorno alla spiaggia ci sono chioschi che vendono cibo e bevande e punti di noleggio di lettini e ombrelloni.

Playas de Algaiarens

La Vall o Playa de Algaiarens è un insieme di spiagge settentrionali vicine al comune di Ciutadella. Comprende due spiagge, la più grande nota come Platja des Tancats e l’altra conosciuta come Platja es Bot. Entrambe le spiagge hanno sabbia bianca e fine e sono abbracciate da acque cristalline poco profonde, il che le rende ideali per le famiglie con i bambini. Tutt’intorno ci sono splendide foreste con sentieri mentre il mare è ottimo per nuotare e praticare snorkeling.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).