Cosa vedere a Goa

Situata sulla costa occidentale dell’India, Goa è un paradiso tropicale: vanta splendide spiagge di sabbia bianca, acque cristalline e foreste lussureggianti. La zona è anche nota per il suo incredibile patrimonio storico e culturale e in questa guida scopriamo insieme le cose migliori da vedere a Goa.

Calangute Beach

La spiaggia più grande di Goa, Calangute Beach è anche affettuosamente chiamata la “Regina delle spiagge”. È uno dei principali luoghi turistici di Goa ed offre tantissime attività per tutti: potete restarvene sdraiati sulla sabbia oppure cimentarvi in sport acquatici, come kayak, vela, wind-surf, snorkeling, sci nautico e pesca. Alla sera la spiaggia diventa cornice di feste con musica, balli e drink.

Arpora Saturday Night Market

Il mercato del sabato sera di Arpora inizia alle 18:00 di sera e resta aperto fino a tarda notte. Con le bancarelle che offrono specialità locali e da tutto il mondo, il mercato è il paradiso di tutti gli appassionati di gastronomia. Non manca anche una sezione che ospita abbigliamento, souvenir e artigianato locale.

Basilica di Bom Jesus

La Basilica di Bom Jesus è nota per la sua straordinaria ed elaborata architettura barocca, con un altare principale ornato e diverse statue, porte e colonne scolpite in modo spettacolare. È inserita tra i siti patrimonio mondiale dell’UNESCO, rivelando la sua importanza sia a livello storico che architettonico. L’interno della basilica, nata 400 anni fa, contiene una bara di vetro in cui si trovano i resti di San Francesco Saverio, venerato come “Apostolo delle Indie” tra i cattolici romani di tutto il mondo.

Naval Aviation Museum

Il Museo dell’aviazione navale è uno dei due soli musei militari in India (l’altro è situato a Nuova Delhi). Il museo mostra con orgoglio l’evoluzione dell’esercito navale indiano nel corso dei decenni, con riproduzioni di velivoli navali in esposizione, tra cui Seahawk e Sea Harrier, nonché missili e munizioni. Il Museo dell’aviazione navale è un’ottima tappa per gli appassionati di storia e gli appassionati di aerei.

Dudhsagar Falls

Le cascate di Dudhsagar, il cui nome significa “mare di latte”, sono situate al confine tra Goa e Karnataka e sono uno dei luoghi imperdibili dell’India. Le cascate a tre flussi e quattro livelli sono tra le più alte del paese e scendono sul fiume Mandovi da un’altezza di oltre 300 metri lungo una parete di montagna. Le cascate fanno parte del Mollem National Park, quindi l’unico modo per raggiungerle è attraverso il parco nazionale scegliendo uno dei tanti percorsi di trekking adatti ad escursionisti di livello intermedio o avanzato.

Sahakari Spice Farm

Una gamma impressionante di spezie, frutti, alberi ed erbe medicinali sono coltivati in questa lussureggiante piantagione verde si estende su un terreno molto vasto. Troverete file apparentemente infinite delle spezie più amate dell’India tra cui curcuma, cardamomo, noce moscata e cannella, nonché una serie di frutti esotici come papaia e jackfruit (giaco). Durante la visita imparerete a conoscere le loro qualità nutrizionali e potrete fare degli assaggi. C’è anche un ristorante interno per un delizioso pasto a base di piatti speziati.

Quartiere Fontainhas

Fontainhas è il più antico dei quartieri portoghesi di Goa e quello meglio conservato. Zona protetta dall’UNESCO, è attraversata da stradine che si snodano tra colorate ville in stile portoghese risalenti al XVIII e al XIX secolo. Una passeggiata in questo quartiere è un’esperienza imperdibile per chi visita Goa. La Cappella di San Sebastiano, costruita nel 1880, è una tappa che merita una sosta più approfondita.

Candolim Beach

La spiaggia di Candolim è un’alternativa leggermente più tranquilla alla vivace Calangute. Caratterizzata da dune dorate, acque limpide, brezza marina e enormi distese di sabbia soffice, Candolim è nota per la sua bellezza. I più avventurosi possono cimentarsi nel parapendio, fare immersioni subacquee e giri in moto d’acqua. I chioschi a ridosso della spiaggia sono perfetti per dissetarsi con un cocktail rinfrescante.

Fort Aguada

Un’altra eredità portoghese, Fort Aguada si affaccia sulla spiaggia di fronte al Mar Arabico dal 1612, quando venne costruito come forte difensivo contro gli invasori olandesi. Ai suoi tempi era un ampio forte con la capacità di contenere, tra le varie arme di difesa, 79 cannoni e oggi resta un popolare punto di riferimento che divide la spiaggia del Sinquerium e la spiaggia di Candolim.

Il forte offre una bella vista sul mare e il tramonto da questo punto è considerato incantevole.

Chapora Fort

Un tempo un’enorme struttura che fu teatro di numerose battaglie, il Forte Chapora ha una lunga storia che lo vide passare più volte dal dominio portoghese a quello indiano. Tuttavia l’attuale edificio fu costruito nel 1717. Il forte sorge sulle rive del fiume Chapora e offre una splendida vista sul paesaggio circostante: i venti che soffiano dal mare lo rendono un buon posto per sedersi e rilassarsi.

Ashvem Beach

Ashvem Beach è una spiaggia poco frequentata dai visitatori e, di conseguenza, è eccezionalmente tranquilla: ideale se viaggiate con la famiglia o in luna di miele. Le sistemazioni non sono molto numerose, ma potete trascorrere un pomeriggio nuotando e rilassandovi al mare.

Cascate dell’Arvalem

Le cascate dell’Arvalem si trovano a Mapusa, vicino al villaggio di Bicholem, e sono uno dei luoghi da visitare a Goa, soprattutto se si hanno bambini al seguito o se non si è troppo sportivi. Infatti non sono grandi come le cascate Dudhsagar poiché sono alte solo circa 50 metri e larghe 7 metri, ma raggiungerle è molto più facile in quanto non si trovano lontano dalle famose spiagge di North Goa e da altri luoghi di interesse.

Mangueshi Temple

Questo è un tempio dedicato alla divinità Mangueshi, un’incarnazione del dio Shiva che è riconosciuta solo a Goa. È una delle principali attrazioni turistiche di Goa ed è perfetto per chi desidera avere un assaggio della vita autentica di Goa lontano dalle spiagge.

Cupole e pilastri fanno parte dell’architettura, così come una magnifica torre a 7 piani. La posizione è particolarmente affascinante in quanto il Tempio Mangueshi è incastonato tra rigogliose foreste e risaie splendenti che lo rendono perfetto per un ritiro meditativo. 

Big Foot Cross Museum

Questo eccentrico museo ospita una collezione di oltre 1.500 croci cristiane raccolte in tutto il mondo, assieme a manufatti, oggetti di valore e sculture che raffigurano le antiche tradizioni e costumi del popolo locale. Si trova vicino al complesso Ancestral Goa, un progetto educativo che tenta di ricreare un tipico villaggio locale di 100 anni fa.

Mercato delle pulci di Anjuna

Questo vivace mercato settimanale è nato come un luogo di baratto e scambio oltre trent’anni fa, ma oggi troverete venditori da tutto il paese che commerciano articoli che spaziano dai tessuti in pashmina e sculture in terracotta all’elettronica.

È un paradiso per appassionati di shopping dell’usato e probabilmente il miglior mercato delle pulci di Goa.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).