Jacqueline Kennedy Onassis Reservoir

New York è la città dei grattacieli, ma regala anche grandi spazi all’aperto dove rilassarsi in mezzo alla natura e godersi splendidi panorami. Tra questi c’è il Jacqueline Kennedy Onassis Reservoir, chiamato comunemente Reservoir, un bacino idrico che in passato serviva per distribuire l’acqua alla città mentre oggi è uno splendido lago di 43 ettari che offre il rifugio ideale per praticare jogging o fare una passeggiata sulle rive per ammirare la flora e la fauna locale.

Si trova nella parte settentrionale di Central Park, dopo il Metropolitan Museum of Art e merita sicuramente una visita per il bellissimo panorama che offre.

La storia

Il Reservoir fu realizzato tra il 1858 e il 1862 ed era previsto già nel progetto di Central Park di   Frederick Law Olmsted e Calvert Vaux. Il bacino riceveva l’acqua dall’Acquedotto di Croton e poi la ridistribuiva tra le varie zone di Manhattan.  Dopo oltre un secolo, nel 1993 il bacino fu tagliato fuori dalla rete di distribuzione dell’acqua, per via della realizzazione di nuovo impianto e la crescente preoccupazione di una possibile contaminazione dell’acqua.

Tra chi più amava questo lago c’era Jacqueline Kennedy Onassis, la quale veniva spesso a fare jogging attorno al Reservoir, che era visibile anche dal suo appartamento lungo la Fifth Avenue.  In suo onore il parco venne ribattezzato Jacqueline Kennedy Onassis Reservoir nel 1994, anche per ricordare il suo contributo importante alla città di New York.

Oggi

Oggi il Reservoir è un luogo molto popolare tra turisti e newyorchesi. Gli sportivi vengono qui a correre approfittando della pista di circa 2,5 km che si snoda tutto intorno al lago: in questo modo è possibile fare jogging e nel frattempo ammirare il bellissimo panorama del parco e in lontananza   la giungla di grattacieli di Manhattan. Ma oltre a praticare attività sportiva, newyorchesi e turisti si ritrovano qui per ammirare i colori della natura specialmente in primavera, quando i ciliegi sono in fiore e i giardini intorno al lago si inondano dei toni brillanti dei rododendri, o in autunno quando gli alberi assumono colori dorati e rossastri. Questo luogo ospita anche numerose specie di animali, tra cui anatre, cormorani, aironi, oche, ecc. e per questo è molto frequentato dagli appassionati di birdwatching.

Tutt’intorno al lago è presente una recinzione che fu costruita in quasi totale somiglianza a quello che in origine circondava il bacino e i cui resti furono ritrovati sul fondo del lago.

Consigli per la visita

Il Jacqueline Kennedy Onassis Reservoir si estende tra la 85th Street e la 96th Street e potete accedere da uno degli ingressi posti sul lato est o ovest del parco. Approfittate della passeggiata per esplorare Central Park e visitare anche le altre attrazioni del parco, come il Belvedere Castle, Bethesda Terrace e Fountain e il memoriale Strawberry Fields.

Galleria Foto


Informazioni e mappa

Nome: Jacqueline Kennedy Onassis Reservoir

Nelle vicinanze:

Persone a Central Park a New York, in una giornata dal meteo perfetto.A 396 metri
L'esterno del Guggenheim Museum.A 536 metri
Il Cooper Herwitt Smithsonian Design Museum.A 538 metri
Torta e bevanda calda con latte da Momofuku Milk Bar.A 643 metri
L'ingresso di G-Free NYC.A 693 metri
L'Ago di Cleopatra.A 705 metri

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).