Cosa vedere a Stoccolma

Situata su 14 isole, la capitale svedese è una città ricca di fascino, con edifici medievali e un’architettura contemporanea innovativa, un’intricata rete di corsi d’acqua che circonda la città e numerose aree verdi. Musei di fama mondiale, palazzi, teatri, gallerie e altre attrazioni offrono spunti per qualsiasi viaggiatore. In questa guida trovate una panoramica delle principali cose da vedere a Stoccolma.

Gamla Stan

Risalente al 1200 e ricca di monumenti, attrazioni, caffetterie, ristoranti autentici e boutique da non perdere, l’area di Gamla Stan (la Città Vecchia) è il fulcro della città. Per molti, questa è la prima tappa del loro viaggio a Stoccolma. Passeggiando nel centro storico ci si immerge in atmosfere medievali, tra stradine di ciottoli e un’architettura tipica del passato. La grande Piazza Stortorget è il cuore pulsante di Gamla Stan e la cornice del tradizionale mercatino di Natale; a pochi passi si trovano edifici storici tra cui il Palazzo Reale, la Cattedrale di Stoccolma e il Museo Nobel.

Il Palazzo Reale

Il Palazzo Reale di Stoccolma è la residenza ufficiale della famiglia reale, ma ospita anche una serie di eccellenti attrazioni aperte al pubblico, come gli Appartamenti Reali, il Tesoro Reale e il Museo delle Antichità. È un posto meraviglioso dove trascorrere la giornata (assicuratevi di non perdere il cambio della guardia) prima di esplorare la vicina Gamla Stan.

Museo degli ABBA

Per i fan degli ABBA, questo è un museo da non perdere. È ospitato nella Swedish Music Hall of Fame e narra la storia del mitico gruppo pop svedese che ha guadagnato la fama mondiale con classici intramontabili come “Dancing Queen”. Il musical “Mamma Mia!” si basa sulle loro canzoni. Il museo espone i loro abiti di scena e una serie di mostre interattive in cui è possibile ascoltare le loro canzoni o indossare virtualmente i loro costumi. Nonostante ABBA si siano sciolti circa 30 anni fa, ma la loro eredità sopravvive.

Museo Vasa

La Vasa era una nave da guerra dei primi anni del 1600 che, come il Titanic, affondò nel suo viaggio inaugurale. Dopo 300 anni trascorsi sul fondo dell’oceano, la nave venne recuperata per diventare l’unica nave a vela quasi intatta di quell’epoca. Oggi è la protagonista del Museo Vasa, un museo marittimo diventato il più visitato in Scandinavia. L’edificio del museo è altrettanto unico, con il suo tetto in rame decorato con alberi di nave stilizzati. Oltre alla Vasa, ci sono mostre dedicate alla storia marittima della Svezia che espongono altri modelli di navi.

Isola Djurgården

Se volete passeggiare o fare un picnic nel verde o visitare musei, l’isola di Djurgarden nel centro di Stoccolma è il posto perfetto. L’isola, raggiungibile a piedi, in traghetto o in autobus, attira ogni anno più di 10 milioni di persone che vengono a rilassarsi in questo luogo molto popolare a Stoccolma. Djurgården ospita il parco divertimenti Gröna Lund, aree boschive attraversate da sentieri e molti dei migliori musei di Stoccolma, tra cui i famosi Museo Vasa, il Museo degli Abba e il museo Skansen. Non mancano edifici storici tra cui il Palazzo Rosendal. Sparsi per l’isola ci sono piacevoli caffè, ristoranti, bar e hotel. Potete noleggiare biciclette per esplorare i sentieri della foresta o navigare sui corsi d’acqua a bordo di un kayak.

Museo all’aperto di Skansen

Costruito nel 1891, il museo a cielo aperto più antico del mondo, Skansen, è un ottimo luogo per conoscere meglio la Svezia del passato. Ospita inoltre l’unico zoo di Stoccolma, con specie animali autoctone del paese. Troverete anche la riproduzione della Svezia preindustriale, con 150 tra fattorie ed edifici storici trasferiti qui da altre parti del paese. Lo staff del museo indossa costumi d’epoca e mostra attività artigianali e altri aspetti della vita quotidiana del XIX secolo.

Stadshuset (Municipio)

Il Municipio di Stoccolma è molto più di un semplice ufficio governativo: è una delle principali attrazioni turistiche della città. Ospita un ristorante di lusso, Stadshuskällaren, la cornice in cui si svolge la cena di gala del Premio Nobel. Essendo stato costruito alla fine del XX secolo non si può dire che sia proprio un edificio storico ma vale comunque la pena visitarlo. Si compone di diverse sale, tra cui la Blue Hall, sede del più grande organo scandinavo, e la Golden Hall con i suoi 18 milioni di tessere di mosaico che raffigurano la storia svedese. L’accesso è possibile tramite visita guidata.

Palazzo di Drottningholm

La Svezia vanta diversi palazzi, ma il palazzo di Drottningholm è dove tutt’ora risiede per gran parte dell’anno la famiglia reale svedese. Situato sull’isola di Lovon, il nome di questo palazzo costruito sul finire del XVI secolo significa “isolotto della regina”. Il palazzo originale fu bruciato nel 1661 ma venne ricostruito e nel corso degli anni modernizzato e restaurato. I giardini del palazzo includono una chiesa del 1700 e un mix straordinario di aree fiorite, prati e corsi d’acqua che li rendono la principale attrazione turistica di questo luogo.

Östermalm

Se volete scoprire il volto più chic di Stoccolma allora visitate Östermalm, il quartiere più esclusivo della città. Qui i brand internazionali più prestigiosi si intrecciano ad un design scandinavo di alta classe. A Biblioteksgatan, ci sono molti negozi d’alta moda e boutique di stilisti indipendenti, mentre il quartiere intorno a Stureplan offre molti negozi eleganti, alcuni con prezzi altissimi. Gli amanti dell’arte e dell’interior design apprezzeranno alcuni brand locali come Svenskt Tenn e Malmstenbutiken, situati all’inizio del viale Strandvägen. Molti dei migliori commercianti di antiquariato svedesi si trovano nel quartiere di Kommendörsgatan. Per una pausa energetica, fate un salto al mercato Östermalmshallen per il meglio in assoluto di cibi freschi e frutti di mare, prodotti da forno e articoli artigianali svedesi.

Arcipelago di Stoccolma

Durante i mesi estivi la città è letteralmente attraversata da barche di ogni forma e dimensione. Molti abitanti delle città possiedono case estive sulle isole che compongono lo skärgården (arcipelago) e vi trascorrono, se non tutta l’estate, la maggior parte dei fine settimana. Visitare Stoccolma dall’acqua è sicuramente un’esperienza fantastica per ogni visitatore che viaggia nella bella stagione. Durante il tour passerete sotto i ponti di Stoccolma e ammirerete la città da un’altra prospettiva. Ci sono anche opzioni hop-on, hop-off con un biglietto valido 24 ore.

SkyView: The Globe

Situato nella periferia meridionale di Stoccolma, SkyView vi porta in cima al più grande edificio sferico del mondo, l’Ericsson Globe, uno dei simboli moderni di Stoccolma. Da un’altezza di 130 metri sul livello del mare, godrete di una vista indimenticabile su tutta la città. I tour a bordo delle navicelle di vetro che risalgono la sfera dell’edificio durano circa 30 minuti e partono ogni dieci minuti, ma preparatevi per le lunghe code nelle ore di punta della giornata. Dopo il viaggio, potete fare una sosta al ristorante e al negozio di souvenir.

Quartiere SoFo

La zona a sud di Folkungagatan pullula di negozi interessanti e creativi, specializzati in abbigliamento, design, gioielli, soprammobili, vintage, casalinghi, musica e molto altro. Diversi marchi di moda hanno i loro negozi in questo quartiere. Ci sono anche decine di ristoranti e caffetterie. L’atmosfera è rilassata, sebbene il quartiere conservi una certa energia. Nei mesi caldi, Nytorget Square è una vivace scena sociale.

Junibacken

Rivivete la vostra infanzia a Junibacken, che vi porterà nel mondo di Astrid Lindgren, l’autrice svedese di libri per bambini di fama mondiale. Pippi Calzelunghe è ovviamente una parte importante del museo, ma incontrerete anche altri personaggi dei mondi fantastici di Lindgren. Le mostre “Story Train” sono state curate dal Royal Dramatic Theatre, la libreria è estremamente ben fornita e il ristorante offre non solo ottimo cibo tradizionale svedese, ma anche viste mozzafiato.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).