Cosa vedere a Montreal

Montreal ha una lunga storia come centro della cultura e del commercio internazionale e alle spalle ha un lungo passato coloniale. È inoltre la seconda città francofona al mondo dopo Parigi. Le attrazioni, i musei, i locali notturni, i parchi, i quartieri storici e commerciali e le gallerie di Montreal offrono ampie opportunità di esplorazione e intrattenimento. In questa guida andiamo alla scoperta di Montreal attraverso le cose migliori da fare e da vedere in città.

Mont-Royal (Monte Royal)

Il parco del Mont-Royal, una collina che si erge a circa 230 metri sopra Montreal, è una magnifica area verde che si colloca vicino al centro città. È un popolare luogo di svago all’aperto, in particolare nel weekend, ed essendo anche il punto più alto di Montreal offre belle viste sulla città. Oltre ai sentieri che si snodano attraverso il parco troverete una serie di monumenti a punteggiare qua e là i prati, tra cui sculture di Jacques Cartier e del re Giorgio VI, un lago, punti di ristoro e una dimora storica usata oggi come centro visitatori. Se viaggiate in autunno troverete il Mont Royal avvolto dai suggestivi colori caldi tipici di questa stagione.

Vieux-Montreal (Vecchia Montreal)

La vecchia Montréal è la parte storica della città, dove si concentrano edifici risalenti al periodo tra il 1600 e il 1800. Il quartiere ha la deliziosa atmosfera di tipico quartiere parigino, essendo il sito dei primi insediamenti coloniali francesi della città, e si inserisce in una posizione splendida tra il lungomare e il centro degli affari. È una bella zona da esplorare a piedi, passeggiando nel labirinto di stradine acciottolate fiancheggiate da boutique, gallerie, ristoranti e alcuni negozi di souvenir, tutti ospitati in antichi edifici ben conservati. Qui si concentrano anche alcune delle maggiori attrazioni di Montreal, come il museo di archeologia e storia Pointe-à-Callière, la Basilica di Notre-Dame, le banchine del Porto Vecchio e lo spazio di ritrovo all’aperto Place Jacques-Cartier.

Basilica di Notre-Dame (Basilique Notre-Dame)

Fondata nel 1656, sebbene l’attuale costruzione risalga al 1800, la Basilica di Notre-Dame è la chiesa più antica di Montreal. Le torri gemelle della facciata neogotica si affacciano su Place d’Armes e gli interni intricati e splendenti sono stati progettati da Victor Bourgeau. All’interno scoverete magnifici tesori, come il pulpito scolpito dallo scultore Louis-Philippe Hébert, un organo a canne e le vetrate raffiguranti scene della fondazione di Montreal.

Jardin Botanique (Giardini Botanici)

Il Chinese Garden al Montreal Botanical Gardens.
Il Chinese Garden al Montreal Botanical Gardens.
In una posizione elevata sopra la città, il parco che ospitò i Giochi olimpici estivi del 1976 (Parc Maisonneuve) è oggi il sito dei giardini botanici di Montreal. La vasta selezione di piante è suddivisa in 30 giardini a tema e 10 serre espositive, che rappresentano differenti regioni e climi del mondo. Tra le sezioni più apprezzate ci sono gli splendidi giardini giapponesi e cinesi, nonché quelli dedicati alle piante alpine, acquatiche e medicinali. Belle anche le esposizioni di rose e particolarmente interessante è un giardino dedicato alle piante coltivate o utilizzate dai primi abitanti di questa regione. C’è anche un interessante esposizione dedicata agli insetti e un enorme arboreto, nonché laghetti popolati da una varietà di uccelli.

Oratorio di St. Joseph di Mount Royal

L'Oratorio di St. Joseph di Mount Royal, a Montreal.
L'Oratorio di St. Joseph di Mount Royal, a Montreal.
L’Oratorio di Saint-Joseph, vicino all’uscita ovest del Parco del Mont Royal, è dedicato al santo patrono del Canada. È la basilica più grande del paese e una mecca popolare per i pellegrini. Questa enorme basilica a cupola in stile rinascimentale risale al 1924 sebbene fosse già presente una piccola cappella qui nel 1904. Un chiostro dietro la chiesa conduce al parco Mont-Royal. Data la posizione sopraelevata, si hanno splendide viste su Montréal e sul lago Saint-Louis.

Museo delle Belle Arti di Montreal (Musee des Beaux-Arts)

Il Musée des Beaux Arts è il museo più antico del Canada e ospita vaste collezioni di pittura, scultura e nuove forme d’arte che includono capolavori del Canaletto, El Greco, Goya, Mantegna, Picasso, Rembrandt e Veronese. Le sue eccezionali collezioni di Culture del mondo e Archeologia del Mediterraneo contano quasi 10.000 oggetti che includono opere di arte africana, asiatica e islamica, nonché arte del Nord e del Sud America. Non lontano dal museo si trova il vasto campus della McGill University.

Biodome de Montreal

Originariamente sede di eventi ciclistici e di judo durante le Olimpiadi estive del 1976, il Biodome di Montreal offre oggi un viaggio attraverso i quattro distinti ecosistemi delle Americhe: un ambiente polare, una foresta pluviale tropicale, una foresta laurenziana e l’ecosistema del fiume canadese di St. Lawrence. Nel Biodome potete osservare oltre 4.500 animali e 500 specie di piante da vari angoli delle Americhe, racchiusi sotto lo stesso tetto. Insieme al Giardino Botanico, al Montreal Insectarium e al Planetarium, il Biodome fa parte del più grande complesso museale di scienze naturali del Canada.

Rue Ste-Cathérine

Sainte Catherine street nel Gay Village di Montreal.
Sainte Catherine street nel Gay Village di Montreal.
Rue Ste-Cathérine è la principale strada dello shopping di Montréal, una via sempre piuttosto affollata che si estende da ovest a est per 11 chilometri attraversando buona parte della città, servita da 9 stazioni della metropolitana. Da Saint-Laurent Boulevard, andando verso ovest, la strada ospita i principali grandi magazzini, una serie di boutique, ristoranti e numerosi centri commerciali. Dall’altra parte c’è un mix di boutique, locali notturni, caffetterie, teatri e altro ancora. La via ospita festival e parate durante tutto l’anno.

Vieux-Port de Montreal (Porto Vecchio di Montreal)

A due passi dal centro, la zona del Porto Vecchio simboleggia la rinascita di un quartiere storico trasformato in una grande zona di intrattenimento e svago. Bella per una passeggiata a piedi o in bicicletta, l’area è punteggiata da numerosi ristoranti, bistrot, bar, caffetterie e potete curiosare nelle boutique e gallerie di artigiani nascoste lungo le strade interne. Le attrazioni speciali includono un cinema IMAX, una Torre dell’Orologio che ricorda il Big Ben e il Montréal Science Centre. In inverno viene allestita una pista di pattinaggio all’aperto, mentre nella bella stagione ci si rilassa con gite in barca lungo il fiume St. Lawrence. Da qui avrete inoltre una magnifica vista sull’imponente skyline di Montreal.

Rue Saint-Paul

Attraverso il cuore della Vecchia Montreal corre la strada più antica della città, Rue St-Paul. Pavimentata con ciottoli, questa stradina è uno dei luoghi più interessanti da esplorare in città. Originariamente completata nel marzo del 1672 come strada tra il forte e l’Hôtel Dieu, il vecchio ospedale della città, oggi è fiancheggiata da negozi di ogni genere, pittoreschi caffè e gallerie, tuttavia offre ai visitatori la possibilità di fare un salto indietro nel tempo e sperimentare il fascino e l’atmosfera della Vecchia Europa mentre passeggiano lungo questa stretta strada. Da non perdere c’è il bellissimo Bonsecours Market, dove troverete numerose boutique e gallerie di alto livello, con particolare attenzione all’artigianato e alle opere d’arte locali.

Mercato Jean Talon (Marché Jean Talon)

Situato nella Little Italy di Montreal, il Marché Jean-Talon è considerato uno dei mercati pubblici più antichi della città ed è anche uno dei più grandi del Nord America, con oltre 300 bancarelle durante l’alta stagione. Aperto tutto l’anno, qui potete trovare tanti prodotti alimentari a base di acero, frutta e verdura fresca, fiori, pesce, carne, spezie, oli, formaggi e una vasta gamma di prodotti da forno. La maggior parte di questi articoli sono specialità locali o regionali del Québec.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).