Come muoversi a Ibiza

La rete di trasporti di Ibiza è molto conveniente, ben collegata e facile da capire per i turisti che visitano l’isola per la prima volta. Uno dei vantaggi è che Ibiza è una piccola isola, con una superficie di circa 571 chilometri quadrati e distanze brevi tra le maggiori località, quindi non perderete molto tempo negli spostamenti.

Ci sono molte opzioni tra cui scegliere per esplorare Ibiza in quanto oltre ai classici autobus, taxi e traghetti, potete andare a piedi, in mountain bike, in moto o in scooter a noleggio. Queste sono le opzioni migliori se volete esplorare i sentieri e le strade che si immergono in paesaggi naturali mozzafiato. Per aiutarvi a pianificare il vostro viaggio, eccovi una guida su come muoversi a Ibiza a partire dall’arrivo in aeroporto.

Dall’aeroporto al centro

L’aeroporto di Ibiza si trova a circa 7 km dalla città di Ibiza e da qui ci sono varie opzioni di trasporto, sia con transfer privati da prenotare tramite la struttura ricettiva o il sito dell’aeroporto, sia tramite mezzi pubblici.

Il modo più economico e relativamente semplice per arrivare dall’aeroporto al tuo alloggio è l’autobus: la linea numero 10 collega l’aeroporto alla città di Ibiza ed è funzionante tutto l’anno, ma in estate si aggiungono anche linee dirette (numero 9 e 24) che collegano l’aeroporto a San Antonio, Santa Eulalia, San José, Es Caná e Cala Nova. La linea di autobus per la città di Ibiza parte ogni 15-20 minuti.

Se viaggiate in gruppo potrebbe essere conveniente anche prendere un taxi dall’aeroporto per un trasferimento più comodo ed economico: il viaggio fino alla città di Ibiza costa 15-20euro. Durante l’estate, mettete però in conto il traffico e l’attesa dovuta alle lunghe code che si formano presso gli stand dei taxi. Se avete in mente di noleggiare un’auto per l’intera durata del viaggio, potete ritirarla all’aeroporto e iniziare a guidare da lì.

Spostarsi a Ibiza

Ibiza in autobus

Ibiza vanta un ampio e regolare servizio di autobus, con ottimi e frequenti collegamenti tra le maggiori località, incluse molte delle spiagge più famose.

Gran parte delle linee entrano in funzione dalle 7:00 con gli ultimi percorsi che terminano intorno a mezzanotte e, in alta stagione, ci sono autobus notturni aggiuntivi da/per Ibiza (via Playa d’en Bossa), San Antonio (via Baia di San Antonio), Es Caná (via Santa Eulalia) e da / per l’aeroporto.

Gli orari e le linee cambiano in base all’alta e alla bassa stagione, quindi informatevi bene visualizzando gli orari alle fermate degli autobus o prendendo le tabelle degli orari nelle biglietterie, Presso le principali stazioni degli autobus di San Antonio e Ibiza potete acquistare i biglietti, altrimenti potete pagare direttamente l’autista quando salite sull’autobus.

In estate entrano in funzione anche i Discobus, un servizio che opera da mezzanotte alle 6 del mattino e che serve i principali club e bar dell’isola. Rappresenta il principale mezzo di trasporto per gli amanti della vita notturna ma è necessario prenotare un posto in anticipo affinché l’autobus vi venga a prendere in hotel o nel centro del resort.

I biglietti costano 3-3,50euro.

Ibiza in auto

Noleggiare un’auto è conveniente a Ibiza perché ci sono molte compagnie e quindi i prezzi sono competitivi tutto l’anno, sebbene in estate sia meglio prenotare con un certo anticipo perché c’è anche tanta richiesta. Noleggiare un’auto vi dà la massima libertà perché potete andare in giro ed esplorare l’isola in base ai vostri ritmi, scegliendo cosa visitare e senza dover dipendere dagli orari dei mezzi. Se le località turistiche sono piuttosto trafficate, uscendo fuori città potrete scoprire un volto più naturale e tranquillo di Ibiza.

Tenete presente che le compagnie di autonoleggio hanno un limite minimo di età e noleggiano auto solo a guidatori che hanno 21 o 23 anni a seconda della politica aziendale. È importante come sempre accertarsi che il prezzo includa un’assicurazione completa e rispettare le regole stradali perché le multe sono molto elevate.

Ibiza in moto o scooter

Un po’ come le auto, anche scooter e moto sono un modo popolare per esplorare l’isola nella bella stagione, eludendo il traffico delle cittadine più popolari.

Le compagnie affidabili includono nel prezzo il casco e la maggior parte richiede un minimo di età di 21 o anche a 23 anni.

Ibiza in taxi

Per un mezzo di trasporto più comodo e conveniente potete sempre optare per un taxi, soprattutto se viaggiate in un gruppo di 3-4 persone in quanto vi consente di risparmiare tempo e denaro. Potete sia fermare un taxi per strada che prenotarlo telefonicamente o tramite l’app per smartphone Taxi Ibiza App; in alternativa è comodo anche chiedere al personale dell’hotel di chiamarne uno. I taxi a Ibiza non sono molto costosi: la tariffa minima parte da 3,65euro, ma se lo prenotate telefonicamente la tariffa parte da 4,95euro.

A queste si aggiungono 1,09euro-1,33euro a seconda dell’orario o del giorno (notte, fine settimana e festività costa di più). Giusto per darvi un’idea di tariffe il viaggio Ibiza-Playa d’en Bossa costa circa 11-12euro, Ibiza-San Antonio 20-24euro, Ibiza-Santa Eulalia 22-26euro.

Luglio e agosto sono i mesi più intensi per quanto riguarda il traffico stradale, quindi è sempre meglio prenotare un taxi in anticipo.

Ibiza in traghetto

Durante tutto l’anno, le grandi compagnie di traghetti Balearia e Trasmapi collegano più volte al giorno il porto di Ibiza con Formentera. Per arrivare dall’aeroporto al porto potete prendere un taxi o l’autobus e il terminal dei traghetti si trova nel centro della città di Ibiza.

La compagnia di traghetti low cost Aquabus collega tutto l’anno la città di Ibiza con Playa d’en Bossa e in estate (da maggio a settembre) Figueretas con il porto di La Savina a Formentera. Aquabus offre il trasporto di soli passeggeri mentre sugli altri mezzi è possibile portare la propria auto. In estate il servizio viene incrementato e si aggiungono collegamenti via mare da San Antonio alle spiagge più belle dell’isola come Cala Salada, Cala Bassa e Cala Conta e dalla città di Ibiza a Figueretas e Cala Llonga.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).