Kadoorie Garden

Il Kadoorie Farm and Botanic Garden si estende su una superficie di 148 ettari ed è situato alle pendici della montagna più alta di Hong Kong, il Tai Mo Shan. La fattoria è stata costruita in una bellissima valle ricca di ruscelli e boschi ed ospita un programma di recupero e riabilitazione di molte specie animali locali.

Kadoorie nasce nel 1956 come un’azienda per fornire aiuti agricoli agli agricoltori della zona, mentre oggi svolge un importante ruolo di promozione e sostegno alla conservazione della biodiversità di Hong Kong e della Cina meridionale. La missione va di pari passo con una realtà sempre più soggetta a vari tipi di crisi ambientali, e si traduce nel tentativo di risvegliare le coscienze e ispirare uno stile di vita in armonia con la natura, nell’ottica che cambiando atteggiamento e comportamento, ognuno di noi possa contribuire sensibilmente al benessere del nostro pineta. L’ obiettivo dichiarato è dunque quello di dimostrare come le persone possano condurre uno stile di vita sostenibile, nel pieno rispetto e nella salvaguardia della natura circostante.
Kadoorie Farm e Botanic Garden si avvale del prezioso aiuto di numerosi volontari, oltre che del contributo derivante dalle donazioni spontanee.

Caratteristiche

Un giardino botanico è un luogo in cui le piante vengono appositamente coltivatie, curate e studiate da un team di esperti. I giardini botanici contribuiscono a supportare la ricerca scientifica, oltre ad essere una vetrina per educare le persone. Il Kadoorie Farm and Botanic Garden si presenta come una sinergia di spazi verdi attentamente curati, affiancati da un centro di divulgazione, educazione e protezione del patrimonio floristico e faunistico locale. Il centro si sviluppa in un contesto naturale di rara bellezza, tra percorsi, sentieri, serre e giardini a tema, come l’Orchid Haven e il Fern Walk.
Il Kadoorie Garden agisce in collaborazione con le pubbliche amministrazioni, le scuole, le accademie e tutti coloro che desiderano dare il loro contributo mediante opera di volontariato.
I luoghi che circondano la fattoria, da Kwun Yum Shan a Kwun Yum Keng, sono caratterizzati anch’essi da un’armonia di fondo che regna tra gli abitanti e nei confronti della natura, quest’ultima fonte preziosa di biodiversità e capace di regalare spettacoli emozionanti e sempre diversi a seconda della stazione.
Kadoorie è diviso in due sezioni principali: la zona superiore e la zona inferiore. La maggior parte delle mostre educative si trovano nella parte inferiore, mentre la zona superiore è l’ideale per passeggiate panoramiche, come ad esempio quella che in due ore conduce alla cima del Kwun Yum Shan. Per spostarsi all’interno del parco è possibile inoltre usufruire di un comodo servizio di navetta.

Alcuni dei sentieri più belli:

  • Woodland Trail
  • Butterfly Path
  • Rainbow Trail
  • Honey Path
  • Orchard Trail
  • Grassland Path
  • Sky Trail

Storia

I fratelli Lawrence e Horace Kadoorie fondarono la Kadoorie Association nel 1951, allo scopo di incoraggiare ed aiutare i produttori agricoli della zona, venendo loro incontro mediante prestiti a tasso zero. Nel 1956, l’associazione istituì una fattoria sperimentale che fungesse da centro dimostrativo su colture e allevamento, una sorta di centro formativo per gli agricoltori. Il risultato è stato un risveglio dell’economia locale.
Il 20 gennaio 1995 un decreto legislativo sancì la nascita del Kadoorie Farm and Botanic Garden, aprendo le porte ad una nuova era in termini di conservazione di flora e fauna, ma anche di educazione all’eco sostenibilità.

Programmi e intenti

Tra i vari programmi del Kadoorie Garden, molti dei quali estesi con successo a molte aree della Cina continentale (in particolare Hainan, Guangxi e Guangdong), spiccano quelli legati alla piantagione di alberi, al miglioramento degli habitat della fauna selvatica, oltre a laboratori e programmi di sensibilizzazione pensati per studenti e per la comunità locale. Una delle parole chiave è sicuramente il termine ‘olistico’, inteso come atteggiamento globale di corretta interazione con la natura, mediante il raggiungimento di una consapevolezza interiore.
Nel 1998 è stato lanciato un programma di consulenza ecologica, rivolto alla pubblica amministrazione, agli enti non governativi e a tutti gli studiosi e gli appassionati di tematiche ambientali.
Fiore all’occhiello del centro è sicuramente il programma di conservazione della flora e fauna di Hong Kong.
Tale programma ha fornito inoltre una piattaforma di comunicazione tra tutti i soggetti coinvolti nella conservazione delle foreste nel sud della Cina e a partire dal 2000 l’attenzione del programma si è progressivamente spostata ad aiutare le comunità delle regioni di Hainan e Guangxi. Una particolare attenzione è stata data alla grande foresta tropicale del Yinggeling, che oggi è una riserva naturale.
Dal 2003 Kadoorie è stato coinvolto in un progetto di protezione di una particolare scimmia considerata tra le più rare al mondo, ossia l’Hainan Gibbon Nomascus Hainanus.

Conservazione della fauna

Il Dipartimento di Conservazione della Fauna nasce nel 1994 allo scopo di proteggere la biodiversità locale e regionale, attraverso un intenso lavoro di soccorso della fauna selvatica, affiancato da progetti di reinserimento di molte specie nel loro habitat.
Gli obiettivi del dipartimento sono il salvataggio e la riabilitazione di specie a rischio, e la consulenza ecologica in materia, rivolta sia ad esperti del settore sia appassionati ed individui desiderosi di apprendere. Uno dei problemi più gravi che il dipartimento si trova a dover fronteggiare è quello del commercio illegale di animali in via di estinzione: per sostenere il lavoro del governo di Hong Kong nel combattere questo fenomeno, è stato creato l’Animal Rescue Centre nel 1994, che periodicamente propone delle mostre educative per sensibilizzare le persone sulla fauna di Hong Kong e in particolare sulle specie considerate più a rischio.
Nel 1998 è stato avviato un programma di sostegno al governo e a tutte le organizzazioni non governative impegnate su questo fronte, mettendo a disposizione consigli pratici su questioni di protezione della fauna selvatica. L’obiettivo è quello di promuovere la conservazione dell’habitat di molte specie a rischio, ad Hong Kong e non solo, in collaborazione con numerosi enti locali e nazionali, come l’Hong Kong Special Administrative Region Government, la Ocean Park Conservation Foundation, la Turtle Survival Alliance of the International Union for Conservation of Nature and Natural Resources, il WWF, la Hong Kong Conservation Photography Foundation, la Hong Kong Lepidopterists’ Society, la Hong Kong Zoo & Wildlife Alliance e la South East Asian Zoos Association.
Il dipartimento organizza inoltre vari seminari e laboratori, incentrati su vari argomenti, tra cui gli habitat degli animali, la riabilitazione di esemplari feriti e le cure veterinarie.
Tra gli animali ospitati al Kadoorie, spiccano maiali domestici e cinghiali, qui accuditi solo per affezione e per poter essere apprezzati da tutti i visitatori.

Specie a rischio

Il Dipartimento di Conservazione della Fauna si occupa in particolare di alcune specie considerate a rischio estinzione, tra cui la tartaruga Golden Coin (fortemente minacciata a causa del contrabbando legato al commercio illegale, dal momento che la medicina tradizionale cinese ne prescrive l’utilizzo come potente anti-cancro), l’Hong Kong Paradise Fish e una particolare rana chiamata Romer’s Tree Frog, il cui habitat è messo a rischio dalla forte urbanizzazione che caratterizza Hong Kong.

Conservazione della flora

Il Dipartimento di Conservazione della Flora è stato istituito nel 1994 allo scopo di proteggere numerose specie di piante rare considerate a rischio e di incoraggiare l’uso delle risorse vegetali in modo da non causare danni all’ambiente, ossia in piena armonia con la natura.
Il dipartimento lavora a stretto contatto con enti governativi, istituzioni accademiche e di ricerca, scuole, gruppi di comunità locali, esperti e appassionati. La sensibilizzazione avviene mediante appositi programmi e corsi teorici e pratici.
All’interno del Kadoorie Farm e Botanic Garden i volontari si prendono cura di oltre 1000 specie di piante, coinvolgendo le comunità locali e tutti coloro che sono desiderosi di dare un contributo concreto alla missione del centro.
Gli obiettivi del dipartimento sono la conservazione delle specie vegetali rare e minacciate di estinzione, la protezione del loro habitat, il ripristino delle aree soggette a degrado, l’abbellimento del paesaggio circostante e l’educazione ad un corretto rapporto uomo-natura.
La distruzione dell’ambiente naturale dovuta all’impatto devastante dell’intervento umano e l’edificazione massiccia del territorio hanno messo in pericolo moltissime specie di piante, alcune delle quali ormai quasi del tutto estinte.
Grazie alla Native Tree Nursery il centro si occupa di piantare numerose specie arboree autoctone, allo scopo di migliorare il valore ecologico delle piantagioni forestali.
Tra i vari progetti, spicca quello legato alla tutela delle orchidee autoctone di Hong Kong e della Cina continentale: protezione, conservazione, formazione rivolta ad esperti e professionisti del settore, educazione ambientale pensata per il grande pubblico, ma anche indagini sul campo e studi sulla genetica e i processi riproduttivi di queste bellissime piante.
Un altro importante progetto si lega alla conservazione delle felci, attraverso uno studio approfondito del loro habitat e alla messa in atto di attente misure di protezione.

Eco Garden

L’Eco Garden è un giardino autosufficiente cresciuto in armonia con la natura e senza l’utilizzo di sostanze chimiche: tramite questo esperimento si è voluto dimostrare come il successo di un giardino si possa raggiungere semplicemente con un terreno fertile, buoni semi e una buona irrigazione, senza la messa in atto di quelle pratiche agricole che scoraggiano la fauna selvatica e sconvolgono l’equilibrio della natura. Qui si possono inoltre trovare preziosi consigli su come coltivare il proprio giardino secondo le modalità dell’Eco Garden, anche in un ambiente urbano.
Il giardino è diventato un modello per tutti gli abitanti della zona e anche per molti residenti di Hong Kong, desiderosi di coltivare spazi verdi in maniera consapevole.

Serra delle Orchidee

Attraverso l’esposizione di varie piante di orchidee, il pubblico può godere della bellezza e della diversità di questa affascinante pianta, e al tempo stesso viene informato sulle minacce cui sono sottoposte le orchidee autoctone a Hong Kong e in Cina.

Raptor Roost

Questa voliera ospita numerose specie di uccelli, tra cui il nibbio bruno e vari rapaci, che qui trovano un ambiente sicuro e adatto alla loro sopravvivenza, senza i pericoli dei cieli di Hong Kong, dominati da edifici vertiginosi e disorientanti. Alcuni esemplari ospitati al Raptor Roost hanno alle spalle un triste passato, fatto di maltrattamenti o commercio clandestino: è infatti illegale tenere uccelli rapaci come animali domestici a Hong Kong .

Walter Kerr Memorial Gardens

Questi giardini, situati nella parte inferiore del parco, sono dedicati a Walter Kerr, un orticoltore il cui contributo è stato determinante nella creazione dei giardini della fattoria. Grazie ad una sapiente opera di irrigazione, i terreni di queste zone sono diventati fertili e adatti alla crescita di molte specie di pianti e fiori.
Questi giardini ospitano inoltre una lapide commemorativa con inciso l’epitaffio “If you would see his memorial, gaze around you”, ossia “Se volete vedere il suo memoriale , guardatevi intorno” . Queste parole hanno ancora una grande risonanza, in quanto tentano di ispirare sempre più persone ad un rapporto armonico con la natura.

Butterfly Garden

Il Giardino delle Farfalle è un esempio di perfetta integrazione tra flora e fauna, là dove il personale del Kadoorie ha saputo creare un ambiente ideale per centinaia di specie di farfalle e oltre 2.000 specie di lepidotteri. Questo sito è riparato dai venti forti, grazie alla sua posizione all’interno di una valle circondata da alberi, tanto da essere adatto alla vita di farfalle e falene, la cui fragilità le rende vulnerabili alle condizioni climatiche estreme.
Negli ultimi due anni, un buon numero di farfalle rare e a rischio estinzione sono state viste volare in libertà in questa area del Kadoorie. Attualmente sono state registrate oltre 1.300 diverse specie di falena e 171 specie di farfalle.

Post Office Pillars

Questo insieme di imponenti pilastri sono stati donati alla Fattoria da YC Liang, un eroe di guerra di Hong Kong, nonché vecchio amico di Sir Horace Kadoorie . Quando il vecchio ufficio postale è stato abbattuto, egli ha salvato i pilastri dalla demolizione e li ha donati a Sir Horace in segno di amicizia .

Come arrivare

  • Stazione MTR Tai Po Market, uscita A1
  • Stazione MTR Kam Sheung Road, uscita C, poi prendere il bus n. 64K
  • Stazione MTR Tai Wo, uscita A, poi proseguire in taxi

Dove si trova

Mappa:

Nome: Kadoorie Garden

Nelle vicinanze

Nelle vicinanze:

mong-kok-fA 13193 metri
yau-ma-tei-fA 14560 metri