Monastero di Po Lin

Il monastero di Po Lin è un monastero buddista che si trova sull’isola di Lantau, ad Hong Kong.
Le sue origini risalgono al 1906, quando venne fondato da tre monaci in visita da Jiangsu. Inizialmente era conosciuto come “The Big Hut“, ossia la grande capanna e il nome attuale fu adottato solo a partire dal 1924.
E’ probabilmente il tempio più caratteristico di Hong Kong e ricorda vagamente un classico edificio della città proibita di Pechino.

Nel corso degli anni questo monastero è rimasto a lungo isolato ed i suoi monaci vivevano esclusivamente di preghiera.
L’interno è finemente decorato, con altari, legni intarsiati e statue, in particolare letre statue in bronzo del Buddha, che rappresentano le sue vite passate, presenti e future. La gigantesca statua del Tian Tan Buddha, completata nel 1993, è un’ estensione del monastero e ha contribuito a farlo affermare come uno dei luoghi più celebri di Hong Kong.
Sul sito si possono inoltre acquistare dei bracciali in legno che sono diventati famosi per il fatto di poter essere acquistati esclusivamente qui.

Caratteristiche architettoniche

Il complesso si compone di vari edifici e sale, tra cui la Sala di Skanda Bodhisattva, il principale luogo di culto ossia la Sala del Buddha, e la Grande Sala dei Diecimila Buddha. Ai lati, vi sono il campanile e la Torre del Tamburo, oltre alla Sala Ksitigarbha Bodhisattva, la Sala di Meditazione, la Sala da pranzo e la Sala Sangha. Ad intervallare gli edifici, ampi e ariosi cortili.
La Sala del Buddha è stata completata nel 1970: si tratta di una struttura a sette campate che testimonia lo stretto rapporto tra l’ordine buddista di Hong Kong e la Cina continentale.
La costruzione della Grande Sala dei Diecimila Buddha, il cui progetto risale al 2000, ha avuto inizio nel novembre 2007 e attualmente è in fase di ultimazione. Una volta completato, questo monumentale edificio sarà un luogo di fondamentale importanza per lo svolgimento di eventi religiosi e culturali. La Grande Sala sarà inoltre dotata di uno spazio espositivo di oltre 3.000 metri quadrati per l’esposizione di antiche reliquie buddiste cinesi.

I giardini del monastero

Il Monastero di Po Lin è situato sull’altopiano di Ngong Ping, sulle gole di Lantau Island, la più grande delle oltre 200 isole periferiche di Hong Kong. Esso è inoltre l’edificio situato alla maggiore altitudine, rispetto a tutti gli altri monasteri di Hong Kong.
La bellezza e la serenità della natura che circonda il monastero, unite al pregio di alcuni elementi come la Grande Statua del Buddha, sono stati fattori determinanti nel decretarne il successo.
Il complesso ospita tre grandi giardini. Il primo è il Bauhinia Grove, vicino al Mountain Gate, il secondo è il Giardino delle Orchidee sul lato orientale del monastero, dove sono coltivate diverse specie di orchidee in vaso curate con estrema meticolosità, mentre il terzo è un piccolo bosco sul retro del monastero.
I monaci di Po Lin hanno sempre attribuito grande importanza all’ambiente e alle tematiche di eco sostenibilità, per questo motivo, nel corso degli anni, si sono adoperati per la tutela del paesaggio circostante.
All’interno del Bauhinia Grove, un piccolo sentiero conduce direttamente agli edifici del complesso sacro.
Nel Banyan Grove, gli omonimi alberi si affiancano a bouganville e ibiscus. I visitatori possono usufruire delle panchine per una breve sosta al fresco della vegetazione. Il Banyan è un pianta originaria della Cina meridionale, sempreverde e facile da coltivare.
E’ prevista inoltre la realizzazione di un piccolo bosco di alloro. L’alloro è una pianta a crescita lenta, ma che è adatta a crescere vicino alle orchidee e che gode dell’ombra degli alberi più alti. Quando l’alloro cresce fino a diventare di grandi dimensioni, le orchidee possono essere piantate nelle sue immediate vicinanze. La combinazione dei profumi di queste due piante creano un piacevole accompagnamento olfattivo che dura tutto l’anno e che ben si armonizza con la tranquillità del luogo.
Il parco situato sul retro del monastero è in pendenza e ospita le tombe dei primi due abati del monastero. Ospita inoltre pini, ginkgo e altre piante. Il ginkgo, in particolare, trova il suo habitat naturale nelle zone a nord del fiume Yangtze. Le sue foglie a forma di ventaglio assumono tinte giallo-oro in autunno, creando un bellissimo scenario. Esso simboleggia inoltre lo spirito buddista.
Il monastero abbonda inoltre di piante e fiori in vaso, ad adornare le pareti degli edifici, terrazzi e piattaforme, ringhiere e sentieri. Si tratta soprattutto di orchidee e buganvillee. Ci sono varie specie di orchidee, sia cinesi che europee, con lunghe foglie e fiori profumati. Le buganvillee si arrampicano lungo le pareti degli edifici, creando un colorato reticolo di fiori.
Presenti inoltre vari alberi da frutta, tra cui pompelmi, prugni, alberi di litchi e mango. Gli agrumi sono utilizzati sia come offerte, sia come cibo. Il monastero di Po Lin vanta il maggior numero di alberi da frutto, tra tutti i monasteri di Hong Kong.

Lo Stagno del Loto

Alla sinistra della Sala del Bodhisattva Skanda si trova un laghetto rotondo di 6,1 m di diametro, con una fontana a forma di foglia di loto nel mezzo. Il laghetto è delimitato da un sentiero che lo circonda e da un ulteriore laghetto esterno con loto e ninfee. Il sentiero è accessibile attraverso un piccolo ponte che attraversa il laghetto esterno. Il nome di Stagno del Loto dei Sette Gioielli, con cui viene spesso chiamato, deriva dal fatto che nella Terra Pura buddista si trova un laghetto a forma di loto, decorato con sette pietre preziose: oro, argento, lapislazzuli, cristallo, agata, rubino e corniola.
Lo stagno è riempito con acqua pura che si dice abbia la capacità di dissipare calamità come la fame e la sete e che abbia inoltre la capacità di nutrire tutte le buone radici e farle crescere.

Come arrivare

Esistono vari modi per raggiungere il monastero. Eccone alcuni:

  • Prendere Lantau Bus n° 23 alla stazione degli autobus vicino alla stazione MTR di Tung Chung in direzione Ngong Ping (tempo di percorrenza: circa 45 minuti).
  • Prendere Lantau Bus n ° 21 alla fermata dell’autobus a Tai O a Ngong Ping capolinea degli autobus (tempo di percorrenza: circa 15 minuti).
  • Prendere untraghetto da Central Pier per Mui Wo, Lantau e poi prendere autobus n ° 2 al capolinea Ngong Ping (tempo di percorrenza da Mui Wo al Ngong Ping: circa 35 minuti).

Storia del monastero

Nel 1906, tre monaci buddisti in viaggio dalla provincia di Jiangsu giunsero sull’isola di Lantau in cerca di un luogo adatto per praticare il loro credo: trovarono una tranquilla area pianeggiante circondata da montagne e iniziarono a lavorare alla realizzazione di un piccolo edificio in pietra, che piano piano diventò un vero e proprio monastero. Da quel momento il sito divenne meta di molti pellegrini e si legò in particolare alla scuola buddista del Ch’an (Zen). La scuola del Ch’an è una delle più rappresentative del Buddismo Mahayana in Cina. Dalla dinastia Tang, passando per le dinastie Song, Ming e Qing, essa si è affermata stabilendo una struttura precisa, delle precise regole, disciplina, nonché un preciso modo di allestire gli edifici religiosi.
A contribuire al successo del monastero, anche l’atmosfera tranquilla e rilassata che contraddistingue questa zona.
Il monastero di Po Lin ha sempre sostenuto la politica cinese dello “sviluppo attraverso l’educazione”: a partire dal 1996, ha contribuito alla costruzione di oltre 280 scuole nella Cina continentale.
Nel mese di ottobre del 1992, il Venerabile Chu Hui e altri monaci del Consiglio di Amministrazione formarono una delegazione da inviare nello Sri Lanka per ricevere due reliquie del Buddha.
L’anno successivo si tenne la cerimonia di inaugurazione della Statua del Grande Budda. Da allora, la fama del Monastero di Po Lin è andata crescendo, facendone uno degli edifici buddisti più famosi dell’estremo oriente.

Dove si trova

Mappa:

Nome: Monastero di Po Lin

Nelle vicinanze

Nelle vicinanze: