Chinatown a Bangkok

Il vivace quartiere Chinatown di Bangkok si sviluppa intorno a Yaowarat Road, dove un enorme portale ne segna inequivocabilmente l’ingresso. Thanon Yaowarat (o Yaowarat Road) si i trova nel distretto di Samphanthawong, non lontano da Pahurat, il quartiere indiano della città.0

Il nome Yaowarat viene usato comunemente per indicare una delle più antiche Chinatown del mondo, che si sviluppa anche lungo altre vie contigue, come Charoen Krung, Mungkorn, Songwat, Songsawat e Chakkrawat.

Data l’alta concentrazione di edifici, la maggior parte dei quali appartenenti a facoltose famiglie cinesi, l’acquisto di case e terreni nell’area di Yaowarat Road è tra i più costosi di tutta la città, secondo solo a Siam Square.

Da vedere

Chinatown è sede di molti edifici che rappresentano molto bene l’antica architettura di Bangkok. Circa il 14% degli edifici del quartiere sono stati designati come punti di riferimento storici. La maggior parte di loro sorge su strade laterali. Uno dei più noti è il negozio di oro Tang To Gung a Mangkon Road.
Una delle attrazioni principali nei pressi di Chinatown è il Wat Traimit, un tempio buddhista all’interno del quale è custodito l’antico e venerato Buddha d’oro, un’imponente statua in oro massiccio del peso di 5,5 tonnellate, salvata da un saccheggio ad opera dei birmani.
La maggior parte dei templi intorno a Yaowarat sono santuari consacrati al buddhismo cinese: Leng Buai Ia, Ah Nia Geng, Guan Yu e Guan Yin, quest’ultimo situato nel cortile dell’ospedale Thianfah Foundation Hospital Aryavalokitesvara Bodhisattva, un luogo dove si pratica la tradizionale cinese e che è sempre particolarmente affollato, anche per il fatto che il pagamento delle visite mediche e degli stessi farmaci è a offerta libera.

Patpong

Il quartiere di Bangkok per chi ama la vita notturna.

Attività commerciali

La tortuosità della strada simboleggia il corpo di un drago, che nei principi del Feng Shui favorisce la prosperità nel commercio.
Dal punto di vista commerciale, Chinatown è una delle zone più attive di Bangkok, ed è famosa per i suoi mercati, in cui si possono trovare merci di ogni tipo a prezzi vantaggiosi. Molti negozi vendono sia al dettaglio che all’ingrosso e l’area è oggetto di visite da parte di molti rivenditori ed esportatori stranieri. L’oro è uno dei prodotti più commercializzati a Chinatown, tanto che nella sola Yaowarat compaiono oltre 130 oreficerie.
Nel rispetto della tradizione cinese, i commercianti sono soliti iniziare la trattativa partendo da un prezzo superiore al valore di vendita effettivo, ed i clienti sono quindi invitati a contrattare tale prezzo.
La maggior parte dei negozi sono piuttosto piccoli, mentre sulla strada a farla da padrone sono le bancarelle, che contribuiscono a fare della via un luogo confusionario ma certamente pittoresco e variopinto. I vari mercati della zona sono contigui l’uno con l’altro: ad esempio, il mercato di Sampeng collega Yaowarat a Phahurat e insieme queste due zone creano un unico grande mercato, nonché uno dei luoghi più frequentati della capitale.

Cibo e dintorni

Yaowarat è particolarmente famosa anche per il suo mercato di prodotti alimentari, oltre ad ospitare numerosi ristoranti aperti sia di giorno che di notte, dove poter degustare i migliori piatti della tradizione cinese: zuppa di pinne di squalo, nidi di rondine e i tradizionali tagliolini cinesi.

Storia del quartiere

Il primo insediamento a Yaowarat fu proprio quello di alcuni navigatori cinesi che intrattenevano rapporti commerciali con il Siam nei secoli XIII e XIV e i quali fecero costruire alcuni edifici dove poter alloggiare: i commerci con il Siam diventarono così fiorenti da attirare sempre più cinesi, tanto che in breve tempo si creò un’attiva comunità.
Verso la fine del XVIII secolo, il re Rama I scelse la zona per fondarvi Rattanakosin, la capitale del nuovo regno e proprio intorno a questo insediamento si sviluppò Bangkok. Nuovi sontuosi palazzi furono costruiti e la comunità cinese venne trasferita in un’altra zona, Sampheng.
Nel 1891, re Rama V ordinò la costruzione di nuove strade, fra cui Yaowarat. Letteralmente Yaowarat significa “giovane principe”: il nome fu coniato dallo stesso re Rama V in onore del figlio.

Mappa

Ingrandisci mappa