Khao San Road

Se vuoi trovare a Bangkok un hotel economico puoi cercarlo lungo la Khaosan Road (o Khao San Road) che soddisferà, sicuramente, le tue esigenze. Questa strada, non troppo lunga, era conosciuta in passato come il miglio di riso poiché vi si concentravano la maggior parte dei venditori di riso della città thailandese.

Per pronunciare al meglio il nome Khaosan devi pensare alla parola inglese cow che significa mucca anche se, negli anni Novanta, i turisti hanno iniziato a pronunciarla in modo errato ovvero coe che dai tailandesi può essere confuso con la parola koh che significa isola. Situata a circa un chilometro a nord del Gran Palazzo Reale e dal Wat Phra Kaev, la strada fa parte del distratto di Phra Nakhon nell’area di Banglamphu. Nella zona si trova un tempio buddista sotto la protezione reale è il Wat Chana Sogkram opposto alla strada in questione. Mentre a nord est si trova una comunità islamica con diverse moschee di piccole dimensioni.

Cosa vedere

 

Negli ultimi venti anni la strada è diventata famosa per i backpacker cioè coloro che, zaino in spalla, vogliono viaggiare per il mondo senza spendere tanto. Il primo hotel aprì per ospitare i servi della gleba che arrivavano in città per affari. All’apertura del primo albergo seguì un negozio, il Sor Thambhakdi, che vendeva articoli religiosi per monaci. Da allora la strada assunse un senso religioso. Bisognerà attendere il 1982 affinché apra il primo albergo con fini commerciali chiamato Bonny che aveva sei camere. Attualmente gli alberghi presenti non superano le tre stelle e certo non riescono a soddisfare i viaggiatori più esigenti poiché la loro offerta varia dal semplice materasso in scatola alle sistemazioni standard. Sono soprattutto gli occidentali ad occuparli poiché molto spesso i thailandesi non sono ammessi onde evitare che il quartiere diventi a luci rosse. Se decidi di soggiornare in questo quartiere sappi che il tuo albergo potrebbe nascondere delle sorprese non proprio piacevoli soprattutto se hai pagato pochissimo il tuo soggiorno. Si va dal caldo o al rumore eccessivo fino alle cimici nel letto. Se cerchi qualcosa di più tranquillo puoi provare a spostarti di qualche metro verso la strada confinante di Soi Rambuttri.

Da questa strada partono moltissimi autobus per le destinazioni tailandesi più importanti grazie anche al fatto che ci sono agenti di viaggio piuttosto economici che si spingono anche verso i paesi vicini dal Vietnam alla Cambogia. Tali tour operator possono preparare anche i visti ed i documenti necessari. In ogni caso, state sempre bene attenti a ciò che acquistate.

Oltre che ad alberghi ed agenti di viaggio, lungo questa strada si concentrano anche diversi negozi che vendono libri usati, artigianato locale, frutta ma anche tanti prodotti contraffatti tra cui Cd e Dvd. Il mercato più famoso della zona è il Bang Lum Pu. La zona è talmente florida che le attività commerciali si sono estese fino alla vicina strada di Soi Rambuttri. Qualche ora dopo che il sole è tramontato, la strada si trasforma in luogo di intrattenimento, con bar da dove risuona musica dal vivo, venditori ambulanti di cibo ma anche locali dove è possibile assistere a gare di ping pong. Il cibo principale servito ai turisti è rappresentato dagli insetti fritti ma ci sono ristoranti etnici per ogni palato: dalla cucina ebrea a quella vegetariana. Si sprecano i bar ed i locali alla moda ma anche i negozi di tatuaggi. I pub e i ristoranti sono i luoghi preferiti di ritrovo dei viaggiatori con zaino in spalla dove si riuniscono per decidere le mete dei loro prossimi viaggi. Oltre al cibo, la strada è famosa anche per i locali dove si può ballare e far festa. Nel corso del Songkran festival che celebra il nuovo anno della Thailandia che si svolge solitamente dal 13 al 15 aprile, si può partecipare a guerre a colpi d’acqua.

Ciò non significa che non bisogna stare attenti ai pericoli ed alle truffe. Basti pensare che i guidatori di tuk-tuk possono arrivare a chiedere cifre pari ad un taxi con aria condizionata. Ciò accade perché devono coprire le commissioni. Perciò, è consigliabile tenere sempre gli occhi e le orecchie ben aperte. Non è raro che i guidatori di tuk-tuk possano truffare i turisti portandoli in strade secondarie in cui dei complici non aspettano altro che derubarvi.

Oltre che dai turisti la strada è molto frequentata da persone alla moda, dagli hipster e dagli studenti d’arte che abitano la città di Bangkok. L’energia che si respira in Kaosan Road è davvero contagiosa anche se la strada non supera il chilometro di lunghezza.

Dove si trova

Mappa:

Nome: Khaosan Road

Nelle vicinanze

Nelle vicinanze:

wat-suthat-fA 979 metri

Foto