Brooklyn Ice Cream Factory

Brooklyn Heights è un quartiere ricco di storia: è qui che è nata New York, con i primi insediamenti degli olandesi e ancora oggi si possono ammirare antichi edifici e vecchi magazzini trasformati in ristoranti, appartamenti e negozietti. Tra questi c’è l’edificio che ospita la Brooklyn Ice Cream Factory, una piccola casetta bianca, ex magazzino di barche, che offre uno spaccato della Brooklyn degli anni ’20.

Oggi sono tanti, tra turisti e newyorchesi, a fare la fila per assaggiare il famoso gelato artigianale della Brooklyn Ice Cream Factory, da gustare rigorosamente all’aperto, di fronte alla splendida vista dello skyline di Manhattan e del Brooklyn Bridge. Infatti, nonostante questa gelateria sia presente con due location, la seconda si trova a Greenpoint, quella di Brooklyn Heights è in assoluto la più gettonata, non solo per la storicità dell’edificio, ma perché si trova proprio sul molo da cui partono i traghetti per Manhattan e la Statua della Libertà, accanto all’accesso al Brooklyn Bridge Park. Perciò cosa c’è di meglio che gustarsi un gelato in un caldo pomeriggio estivo mentre si passeggia lungo l’East River? E non preoccupatevi per le calorie: potrete sempre smaltire con una bella camminata sul Ponte di Brooklyn!

Il gelato della Brooklyn Ice Cream Factory

La filosofia della Brooklyn Ice Cream Factory è “qualità più che la quantità” quindi i gusti da scegliere non sono tantissimi: ci sono i classici cioccolato, vaniglia, caffè, fragola, pesca, noci, ai quali si aggiungono in alcuni giorni gusti speciali, come il gusto oreo. Potete scegliere tra il cono (di 3 dimensioni) o il dish (la coppetta) e il prezzo varia in base al numero di gusti: un gusto costa 4,50 dollari, 2 gusti 6,50 dollari e 3 gusti 7,50, un prezzo che può sembrare alto ma non lo è se considerate che in molti chioschetti pagherete 4 dollari per un sundae (il gelato preparato con la macchinetta simile a quello del Mcdonald). Il gelato della Brooklyn Ice Cream Factory è cremoso al punto giusto e soprattutto artigianale; tenete presente che le porzioni sono abbondanti quindi anche solo un gusto corrisponde alle dimensioni del cono italiano con due gusti. Vi consiglio comunque di preferire il cono alla coppetta, perché oltre ad essere molto buono e croccante viene avvolto in una carta decorata con la bandiera americana, un piccolo dettaglio che però fa apprezzare ancora di più il gelato! In particolare nei pomeriggi è possibile che si formi un po’ di fila, ma il servizio è molto veloce, quindi non dovrete attendere molto. Oltre al gelato troverete altri prodotti, come il milk shake e il banana split. L’edificio è piccolino, quindi non c’è molto spazio all’interno per sedersi, ma che sia estate o inverno vi suggerisco di gustarvelo all’esterno passeggiando.

Galleria Foto