Tempio Shofukuji

Il Tempio Shofukuji rappresenta gli inizi della disciplina Zen in Giappone: ha infatti la particolarità di essere il primo complesso Zen costruito nella Terra del Sol Levante. Venne fondato nel 1195 dal monaco Eisai, che introdusse gli insegnamenti della scuola Rinzai del Buddhismo Zen cinese in Giappone. Sebbene non sia possibile accedere all’interno degli edifici del tempio, ma solo ammirarli dall’esterno, potete passeggiare attraverso gli incantevoli giardini del tempio di Shofukuji e ammirare i dettagli architettonici delle strutture mentre vi godete il contesto pacifico e dall’aria solenne.

Il Buddismo Zen e il Tempio Shofukuji

Quando venne costruito il Tempio Shofukuji, il Buddismo aveva già una lunga storia nel paese, nata circa 500 anni prima, ma i nuovi insegnamenti dello Zen, che Eisai imparò durante i suoi viaggi in Cina, promossero la meditazione e la disciplina come mezzo per l’illuminazione e divennero molto popolari in particolare tra la classe dei samurai, che esercitava potere politico grazie al governo dello shogunato di Kamakura.

Alla disciplina Zen sono associate molte tradizioni e arti giapponesi: la cerimonia del tè, i giardini secchi, la calligrafia, e altro ancora.

Visitare il Tempio Shofukuji

Il Tempio Shofukuji presenta molte delle caratteristiche di un tipico tempio Zen, ricco di influenze cinesi e con l’immancabile giardino di rocce che con i suoi simbolismi invita alla contemplazione. Pur essendo di dimensioni molto ridotte rispetto al complesso originale, per via delle numerose distruzioni e ricostruzioni subite, Shofukuji è classificato come sito storico nazionale in quanto meraviglioso modello di un classico tempio zen. Il complesso comprende un certo numero di edifici imponenti tra cui una campana e un campanile in stile coreano e l’enorme Porta Sanmon, la più importante delle porte del tempio: in alto sulla porta vedrete una targa donata dall’Imperatore Gotoba, nella quale si proclama Shofukuji come primo tempio Zen del Giappone. L’area verde che si estende fronte alla Porta Sanmon presenta un piccolo laghetto al centro attraversato da un ponte e qui avrete l’occasione di ammirare alcuni resti di un muro costruito durante il periodo di Toyotomi Hideyoshi.

Dietro la Porta di Sanmon un tranquillo sentiero alberato conduce alla Sala Butsuden, che contiene una piccola statua in legno del Buddha storico fiancheggiata da gigantesche statue dorate di altri Buddha su entrambi i lati. Il soffitto dell’edificio è decorato da uno splendido dipinto di un drago delle nuvole e pur non essendo accessibile all’interno potete dare una sbirciatina dall’esterno.

Il Tempio di Shofukuji è circondato da molti templi più piccoli che si nascondo tra le strette viuzze cariche di atmosfere suggestive dove vale la pena concedersi una passeggiata molto tranquilla, tra scorci di altri interessanti esempi di architettura e giardini.

Come arrivare

Il Tempio Shofukuji si può raggiungere con una breve passeggiata dalla stazione metropolitana Gion, distante solo una fermata dalla stazione Hakata. In alternativa, potete arrivare direttamente a piedi dalla stazione Hakata in circa 15-20 minuti.

Informazioni generali per la visita

Il tempio è sempre aperto e visitabile gratuitamente.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!
Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).