Tempio Kosanji

Situato sull’isola Ikuchijima, il Tempio Kosanji è un luogo sacro insolito e spettacolare, che rappresenta una delle tappe più popolari poste lungo Shimanami Kaido, un percorso ciclabile che collega la città di Onomichi a Imabari, passando attraverso sei isole del Mare Interno di Seto. Ci sono voluti 30 anni per completare il tempio, commissionato nel 1936 dall’imprenditore Kozo Kosanji, in memoria della madre defunta, ma il risultato è uno dei luoghi sacri più belli e interessanti del paese, complici le riproduzioni di alcune strutture famose, una caverna “infernale” e un parco di marmo che regala viste meravigliose e dove si possono ritrovare atmosfere decisamente italiane.

Visitare il tempio

Visitando Kosanji si notano strutture ed edifici non del tutto sconosciuti: il complesso è infatti formato da edifici che riproducono alcuni dei luoghi sacri più famosi del paese, tra cui la Sala della Fenice del Tempio Byodoin e la Porta Yomeimon del Santuario Toshogu di Nikko.

Le riproduzioni sono tutte molto ben fatte e curate nei minimi dettagli, ma si presentano maggiormente elaborate e ricche di decori rispetto agli originali, talvolta con colori molto più vividi, e nell’insieme danno vita ad un complesso appariscente e variegato, che mescola stili architettonici di epoche differenti e di certo non può non catturare gli sguardi dei visitatori. Punto centrale del complesso è un’elaborata pagoda a cinque piani che si ispira a quella del tempio Muro-ji di Nara, sebbene sia più ricca di ornamenti; alla pagoda si aggiungono numerose sale e statue buddiste, una sala da tè e incantevoli giardini giapponesi.

Una delle tante statue che catturerà maggiormente la vostra attenzione è quella della divinità Kannon che domina i giardini del tempio, raggiungendo un’altezza di 15 metri: si ispira ad una statua di più piccole dimensioni custodita al Tempio Horyu-ji di Nara.

Nella sala dei tesori del complesso sono custoditi oggetti preziosi e opere d’arte di proprietà del tempio, che includono sculture e dipinti buddisti, opere d’arte moderna e oggetti relativi alla tradizionale cerimonia del tè.

Il complesso è anche un luogo magico per ammirare la bellezza delle stagioni: in primavera i ciliegi che punteggiano i giardini del complesso lo arricchiscono di romanticismo, ma è in autunno che Kosanji è al massimo del suo splendore, quando lo si può ammirare avvolto dalle calde sfumature rosse e dorate di questa stagione.

La grotta “infernale”

Il tempio include anche una grande grotta in cui sono custodite statue e oggetti legati all’idea dell’inferno buddista, con raffigurazioni di demoni che infliggono torture e punizioni. Nonostante possa apparire un po’ macabro, proseguendo nella visita della grotta si possono ammirare corsi d’acqua e una piccola cascata. Il percorso è piacevole e ci sono temperature sempre fresche che regalano un po’ di sollievo dall’afa estiva.

Un belvedere dai sapori italiani

Dal tempio parte un breve percorso a piedi che conduce ad un belvedere situato in cima alla collina dal nome alquanto filosofico: Miraishin-no-Oka, che tradotto significa “Altura dell’Eterna Speranza per il Futuro”. Il belvedere è pavimentato con del marmo importato dall’Italia ed è decorato con alcune statue, tra cui la più nota si chiama “Torre di Luce” e si colloca nel punto più alto della collina. Da qui la vista è spettacolare e spazia sulla cittadina sottostante, sulle montagne verdi che circondano il tempio e sullo scintillante Mare di Seto punteggiato da isole e isolotti. Nelle immediate vicinanze, potete fermarvi per uno spuntino dal sapore tutto italiano nel piccolo ristorantino Cafè Cuore, anch’esso in marmo, dove si propongono specialità del Bel Paese.

Come arrivare

Il tempio si trova lungo il percorso ciclabile Shimanami Kaido a circa 30 km da Onomichi, quindi uno dei modi per raggiungerlo è con una bicicletta a noleggio. In alternativa sono disponibili traghetti e autobus. In traghetto, partendo dal porto di Onomichi potete prendere una delle linee dirette al Porto Sawa o al Porto Setoda, entrambi sull’Isola Ikuchijima e distanti circa 15 minuti a piedi dal tempio. Il tragitto in barca dura 40 minuti.

In autobus, partite dalla stazione di Onomichi e prendete una linea locale diretta al Porto Setoda, scendendo alla fermata proprio di fronte al tempio durante il tragitto. Il viaggio in questo caso dura circa un’ora, ma tenete presente che le corse non sono molto frequenti.

Informazioni generali per la visita

Il tempio Kosanji resta aperto tutti i giorni dalle 9:00 alle 17:00 e ha un costo di ingresso di 1.400 yen.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!
Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).