Sposarsi a New York

L’atmosfera magica e romantica di New York è uno dei motivi che rende la Grande Mela meta di tante coppie che sognano di pronunciare il fatidico “sì” proprio in questa metropoli e anche di coloro che hanno già compiuto il grande passo e desiderano semplicemente rinnovare i voti in occasione dell’anniversario.

Il sogno di sposarsi a New York non è affatto difficile da realizzare: la burocrazia è molto snella e rapida e i costi, al contrario di come si potrebbe pensare, sono davvero irrisori!  Sposarsi a New York potrebbe essere l’occasione anche per fare direttamente la luna di miele nella Grande Mela, in modo da sfruttare al meglio il viaggio. I passi da seguire sono pochi e si possono tranquillamente compiere in totale autonomia ma chi preferisce lasciare l’organizzazione ad altri può affidarsi ad agenzie specializzate o wedding planner: ce ne sono anche diversi che si occupano specificatamente di matrimoni per italiani a New York. Questo potrebbe essere particolarmente utile se ad esempio volete prenotare una determinata location o organizzare qualche ricevimento particolare, altrimenti se vi accontentate di una cerimonia semplice in Comune potete procedere da soli.

Nello Stato di New York sono consentiti anche i matrimoni tra persone dello stesso sesso, quindi è un’occasione perfetta per rendere ufficiale la vostra unione con il partner.

Quanto costa sposarsi a New York?

Sposarsi a New York costa davvero poco se ci si limita a sposarsi in Comune: la Marriage License, ovvero la licenza di matrimonio, costa attualmente 35 dollari e si richiede online;  a questa poi va aggiunta una tassa di 25 dollari da pagare in loco al Municipio per ottenere il certificato di matrimonio (License and Certificate of performing marriage), che è indispensabile per il riconoscimento in Italia.

Poi naturalmente se decidete di affittare una location particolare, fare un rinfresco o un pranzo per gli ospiti e un servizio fotografico andrete decisamente a spendere di più. Nel calcolo dei costi dovete certamente considerare anche le spese del viaggio vostro e degli invitati; solitamente questo tipo di matrimoni viene celebrato alla presenza di pochi familiari e amici intimi, altrimenti i costi diventano davvero esorbitanti.

Quali passi seguire per sposarsi a New York: prima del matrimonio

La prima cosa da fare è ottenere la Marriage License, che potete richiedere online compilando un modulo disponibile anche in italiano oppure, se si tratta di una sorpresa o di una decisione presa all’ultimo minuto, la potete ritirare presso l’ufficio del Comune (City Clerk, 141 Worth Street, New York), presentandovi muniti di passaporto: nel secondo caso viene elaborata in maniera istantanea quindi la ricevete subito. La richiesta va fatta almeno 24 ore prima del giorno del matrimonio e ha una validità di 60 giorni, ma tenete presente che compilando il modulo online non viene emessa direttamente la licenza, bensì vi viene dato un numero di conferma e avete tempo 21 giorni per presentarvi presso l’ufficio del City Clerk: qui consegnate il numero e vi verrà rilasciata la licenza di matrimonio. Quindi in sostanza il Comune richiede ai futuri sposi di presentarsi comunque, e contemporaneamente, al City Clerk, ma compilando il modulo online si velocizzano i tempi.

Se invece siete già sposati e volete semplicemente rinnovare i voti, dovete presentarvi con il certificato di matrimonio tradotto e non dovete attendere le 24 ore.

Prima di partire per gli Stati Uniti è importante anche prenotare un appuntamento con il Consolato Generale d’Italia a New York, dove dovrete recarvi dopo le nozze, per convalidare il matrimonio anche in Italia.

Il giorno del matrimonio

Dopo le 24 ore dall’ottenimento della licenza potete presentarvi presso il Comune (sempre con il passaporto e la licenza) per sposarvi oppure nella location che avete scelto. Il matrimonio può essere celebrato in qualsiasi località dentro i confini dello Stato di New York.   Il Comune è la soluzione più semplice e rapida ed è per questo che viene scelta dalla maggior parte delle coppie. All’ingresso dovete prendere un numerino e attendere il vostro turno. A seconda del numero di coppie presenti, potrebbe capitarvi di dover aspettare un po’ soprattutto nelle stagioni più gettonate (estate-autunno e il periodo di Natale) ma la cerimonia in compenso è molto breve: dura giusto qualche minuto in cui dovrete recitare la famosa frase “Yes I do!”. Dovrete avere con voi almeno un testimone maggiorenne, anch’egli munito di passaporto. Potete chiedere a un amico o ad un parente oppure, se viaggiate da soli, potete chiedere alle persone presenti nel Comune o a coloro che si offrono (a pagamento) di fare da testimoni appena fuori dal Municipio, vicino all’ingresso.

Il giorno del matrimonio vengono richiesti gli altri 25 dollari di tassa per ottenere il certificato.  Esistono due tipologie di certificato, chiamate Short Form ed Extended Form, ma in quanto stranieri vi verrà rilasciata la Extended Form, indispensabile per ottenere poi il riconoscimento del matrimonio nel proprio paese.

Subito dopo il matrimonio

Per completare la procedura burocratica, una volta sposati basta recarsi al County Clerk (60 Centre Street), l’ufficio situato di fronte al Comune: qui viene apposto un timbro che convalida il certificato di matrimonio. Il costo di questa pratica è di 3 dollari.

Successivamente dovete legalizzare il documento con Apostille presso il Department of State  (123, William Street). Qui dovete pagare un’altra piccola tassa di 10 dollari, che però non si può pagare né in contanti né con carta di credito, ma solo con un “money order” (una specie di marca da bollo) che potete acquistare nella pharmacy vicino all’ufficio.

Una volta eseguite tutte queste procedure non vi resta che andare al vostro appuntamento con il Consolato Generale d’Italia a New York.

Convalidare il matrimonio in Italia

Il matrimonio contratto a New York è valido anche in Italia, ma al fine di registrarlo occorre rivolgersi al Consolato Generale d’Italia a New York (690, Park Avenue). Qui dovete presentarvi con una copia dei rispettivi passaporti e il certificato originale di matrimonio timbrato e legalizzato con Apostille. La documentazione deve essere accompagnata da una traduzione in italiano del certificato di matrimonio, che può essere affidata ad un traduttore oppure direttamente al consolato.

Le location più belle in cui sposarsi a New York

Se invece di sposarvi al Municipio di Manhattan volete optare per una delle meravigliose location di New York allora è bene prepararsi con un po’ anticipo, in alcuni casi facendosi assistere da un wedding planner. Alcuni luoghi, quelli più gettonati, potrebbero avere anche diversi mesi di attesa, quindi è meglio pianificare per tempo. Tra le location più scelte dalle coppie ci sono ad esempio:

  • parchi e giardini botanici. Central Park è in assoluto il luogo più gettonato, anche grazie alle sue dimensioni molto estese che riescono a garantire una certa tranquillità alla cerimonia. L’effetto della natura circondata dai grattacieli è di certo una cornice romantica per nozze da sogno e al termine della cerimonia potete approfittarne per fare le foto nei punti più suggestivi, come il lago. In ascesa anche aree verdi come Prospect Park e i giardini botanici di Brooklyn. Per quanto riguarda Central Park non ci sono permessi da richiedere a meno che alla cerimonia non siano presenti un numero di invitati pari o superiore a 20. Sui siti ufficiali dei vari parchi trovate tutte le regole da rispettare e i consigli sui punti migliori.
  • Hotel Plaza. Lo storico e lussuosissimo Plaza Hotel è uno dei luoghi più romantici di New York, complici anche le tante scene di matrimonio viste in tv proprio nelle sale opulenti dell’albergo. Non è una location adatta a tutte le tasche e si deve prenotare con tanto anticipo.
  • Il River Café. Tra i ristoranti romantici più gettonati per un ricevimento c’è il River Cafè nel quartiere di DUMBO, che offre viste mozzafiato sullo skyline grazie alla sua posizione privilegiata sotto il Ponte di Brooklyn. Il ristorante dispone anche di una stanza (Terrace Room) dove solitamente si svolge la funzione.
  • Al Top of the Rock. Sposarsi al Top of the Rock permette di completare la giornata, già speciale, con una vista incredibile su New York. Sul sito dell’osservatorio trovate anche vari pacchetti che includono servizi come l’assistenza in loco per i documenti, il taxi dall’hotel il giorno del matrimonio, ecc. Non è invece possibile sposarsi sull’Empire State Building, che è uno dei luoghi più scelti per fare la proposta di matrimonio: nel famoso grattacielo si possono sposare solo 14 fortunate coppie all’anno, nel giorno di San Valentino.

Anche se vi sposate in municipio potete andare comunque a Central Park, nella hall del Plaza o in uno degli osservatori a fare le foto.

Tour Consigliati: