Quanti giorni a Chiang Mai

Chiang Mai è la porta della Thailandia settentrionale, ricca di luoghi remoti e selvaggi e culla delle tradizioni thailandesi. Ma quanti giorni servono per visitare Chiang Mai? Sebbene molti turisti la visitino in maniera veloce durante un itinerario thailandese, la città ha molte cose da fare e da vedere ed è la meta di tanti nomadi digitali che qui si trovano a loro agio fermandosi per lunghi periodi. I fattori da considerare nel decidere quanto tempo spendere a Chiang Mai sono molteplici, a partire dalla durata della vostra vacanza, il vostro programma di viaggio e i vostri gusti e interessi.

Un giorno a Chiang Mai

Un’escursione di un giorno a Chiang Mai non offre molto tempo per esplorare, ma se avete tempi limitati vi consente comunque di dare uno sguardo generale alla città. A seconda dei vostri interessi potreste visitare luoghi come il Patara Elephant Camp, una riserva di elefanti, oppure se siete maggiormente appassionati di storia e cultura vi consiglio di incentrare il vostro itinerario sulla Città Vecchia, dove visitare i templi più famosi di Chiang Mai. Alla sera un luogo popolare per i turisti è il mercato notturno di Chiang Mai dove immergersi tra i profumi di piatti e specialità dello street food thailandese in un’atmosfera vivace e familiare.

Due giorni a Chiang Mai

Fermarsi due giorni a Chiang Mai è un ottimo compromesso per riuscire a cogliere l’essenza di questo luogo: potete trascorrere l’intero primo giorno con gli elefanti, per poi sfruttare il secondo giorno tra i templi e i luoghi storici della città. Inoltre avrete tutto il tempo per riposare in hotel o rilassarvi con un massaggio thailandese. Per i più veloci è possibile inserire anche una gita appena fuori città, ad esempio per visitare il 5 Hill Tribes Exhibition Village, un villaggio-museo in cui potete vedere com’è la vita delle popolazioni indigene della zona.

Tre giorni a Chiang Mai

Se avete tre giorni interi a Chiang Mai questo vi dà una maggiore flessibilità per esplorare i dintorni della città e aggiungere altre esperienze nel vostro itinerario. Potete ad esempio decidere di visitare il Triangolo d’Oro, un’area che confina con il Laos e il Myanmar, il Tempio Bianco e i villaggi rurali che punteggiano le montagne attorno alla città. Un’altra opzione è quella di visitare il tempio Wat Doi Suthep, che trovandosi in cima ad una montagna offre viste panoramiche su tutta Chiang Mai.

Quattro giorni a Chiang Mai

Quattro è il numero perfetto di giorni da trascorrere a Chiang Mai in quanto potrete vivere tutte le principali esperienze senza avere quella sensazione di esservi fermati troppo a lungo e di annoiarvi. Potrete visitare tutte le attrattive elencate in precedenza con la dovuta calma e senza dover correre troppo e sfruttando il tempo a disposizione per rilassarvi e riposare.

Cinque o più giorni

Cinque o più giorni consentono di fare praticamente tutte le cose principali che Chiang Mai offre in un itinerario piuttosto blando e rilassato. Per molti turisti forse cinque o più giorni a Chiang Mai potrebbero essere decisamente troppi, ma potrebbero essere indicati invece per le famiglie o coloro che vogliono vedere il più possibile della città e dei dintorni con maggiore flessibilità e relax.

Nella bella stagione si possono tranquillamente trascorrere anche sette giorni a Chiang Mai trovando sempre qualcosa di nuovo da fare, ad esempio per gli appassionati di natura vale la pena perdere un giorno al Parco Nazionale Doi Inthanon: questa vasta area presenta molte foreste pluviali montane e alcune delle cascate più belle della Thailandia.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).