3 giorni a Chiang Mai

Chiang Mai è la città più grande del nord della Thailandia ed è considerata la capitale culturale del paese. Abbracciata dalle montagne più alte del nord del paese e da una campagna lussureggiante, la città vecchia di Chiang Mai era l’antica capitale del Regno di Lanna e questo ha lasciato in eredità un ricco patrimonio storico e culturale con tanti siti designati patrimonio mondiale dell’UNESCO.

Un mondo a parte rispetto la frenetica Bangkok, Chiang Mai è una città tranquilla e rilassata e rappresenta la porta di accesso perfetta per il nord della Thailandia. Gran parte dei turisti si fermano 3 o 4 giorni a Chiang Mai, un tempo ideale per riuscire a cogliere il meglio l’atmosfera della città e vederne le attrattive principali. Se vi state chiedendo cosa vedere a Chiang Mai in tre giorni, eccovi un itinerario perfetto per la vostra visita alla città.

Giorno 1: città vecchia e templi

Inizierei la visita a Chiang Mai dall’esplorazione della città vecchia, circondata da mura difensive e un fossato. All’interno troverete un luogo dal fascino storico ma vivace, dove convivono bellissimi templi buddisti con hotel e spa a 5 stelle, ostelli per viaggiatori dal budget limitato, colorati mercatini, deliziosi ristoranti e caffè alla moda.

Qui, sormontato da una guglia dorata e parte di un grande complesso di templi, c’è il tempio Wat Chiang Man, che vi consiglio di visitare nelle prime ore del mattino. Costruito oltre 700 anni fa, il complesso stesso è relativamente ben tenuto e potrete ammirare al suo interno diverse statue di Buddha, altari sacri, una biblioteca e persino un piccolo laghetto. Potete trascorrere un’intera mattinata girovagando in questa zona. Chiang Mai vanta tantissimi templi, quindi se siete appassionati di architettura sacra potete visitarne altri in città tra cui il tempio Wat Chedi Luang, che vi consiglio di visitare alla sera, per vederlo completamente illuminato. A differenza di altri nella zona che sono coperti d’oro o che andrebbero meglio osservati sotto la luce del sole, questo tempio assume una particolare magia quando sole sta tramontando e tutt’intorno è illuminato da lanterne e candele.

Mercato Notturno

Dopo la visita dei templi e del centro storico, vi consiglio di concludere la giornata con una sosta al

mercato notturno, una delle cose migliori da fare a Chiang Mai di notte. Traboccante di cibi freschi, street food e un’atmosfera vivace, è perfetto per una cenetta economica. Se siete interessati al vero cibo thailandese, qui potete fare tanti assaggini di gustose specialità locali.

Giorno 2: visita all’Elephant Nature Park

Se volete vivere un’esperienza a contatto con gli elefanti, vi consiglio di andare all’Elephant Nature Park, a circa 60km da Chiang Mai, per vedere queste docili creature nel loro ambiente naturale. Gli elefanti che potete trovare qui sono stati salvati da situazioni di maltrattamenti, ma ora sono finalmente liberi e rispettati. Le attività come pranzare a fianco degli elefanti o vederli fare il bagno nel fiume sono sempre popolari.

Come avrete intuito non è permesso cavalcare elefanti (una cosa che andrebbe comunque evitata!), ma i visitatori possono conoscere meglio le abitudini di questi giganti e interagire con loro in maniera responsabile.

Giorno 3: Escursione a Doi Suthep

Il Wat Phra That Doi Suthep, noto solo come Doi Suthep, è uno dei templi più conosciuti di tutta Chiang Mai e vi consiglio di inserirlo nel vostro itinerario. Rivestito quasi completamente in oro, il tempio ha quasi 800 anni e nonostante si trovi fuori dalla città, la sua posizione privilegiata in cima alla montagna permette di poter vedere tutta Chiang Mai dall’alto. È ovviamente un luogo popolare tra i turisti, quindi arrivare al mattino ti darà la possibilità di evitare la folla. Potete raggiungere il tempio con un’escursione lungo un sentiero di trekking che vi permette di arrivare in un paio d’ore oppure optare per la funicolare.

Una volta visitato il tempio, potete fare ritorno a Chiang Mai e qui trascorrere un pomeriggio di relax prendendo parte ad un corso di cucina thailandese o concedendovi un massaggio tradizionale thailandese in una delle spa della città.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).