Quando andare in Malesia

La Malesia è una terra magica, ricca di leggende misteriose e di luoghi mozzafiato. La costa è un autentico paradiso fatto di spiagge tropicali, un mare cristallino e piccole isole tutte da scoprire, mentre nell’entroterra si estendono foreste rigogliose e incontaminate, pittoreschi villaggi e distese di piantagioni che trasportano i turisti indietro nel tempo. Ma basta spostarsi nella capitale Kuala Lumpur per viaggiare nel futuro: una metropoli moderna e multiculturale in continua trasformazione dove lo skyline è dominato da imponenti grattacieli, in particolare le due torri gemelle, e costruzioni futuristiche. Oltre alle sue bellezze, ciò che i turisti apprezzano maggiormente della Malesia è senz’altro il suo clima tropicale, che regala temperature elevate praticamente tutto l’anno. L’eccellente collocazione geografica fa sì che la stagione delle piogge colpisca le varie zone del Paese in momenti diversi e quindi ogni periodo dell’anno è ideale per visitare la Malesia, a patto di scegliere le giuste località. Eccovi quindi qualche suggerimento su quando andare in Malesia e quali località visitare a seconda del clima.

Il clima

Anche se il clima tropicale della Malesia è caratterizzato da due stagioni, la stagione secca e quella delle piogge, è bene sapere che non c’è una netta differenza tra le due poiché le temperature e l’umidità sono elevate durante tutto l’anno. Ciò significa che anche nella stagione secca si possono avere precipitazioni abbondanti ma comunque di breve durata; nella stagione delle piogge le precipitazioni non così intense e prolungate come in altri Paesi tropicali, fatta eccezione per la costa est. Per questo in qualsiasi stagione si viaggi è importante essere pronti ad ogni fenomeno atmosferico: mettete pure in valigia il costume da bagno, le infradito, occhiali e cappellino per il sole e crema solare ad alta protezione, ma non dimenticatevi anche scarpe e giacca o mantella impermeabili. Considerata l’elevata umidità prima di uscire dall’hotel applicate una dose abbondante di spray repellente per insetti.

Sui rilievi l’aria è leggermente più fresca con temperature che durante tutto l’anno oscillano tra i 15°C e i 25°C, mentre nelle altre zone si va da 21°C a 32°C. La particolarità della Malesia è che offre la possibilità di andare in spiaggia tutto l’anno, proprio perché le piogge monsoniche colpiscono la costa est e la costa ovest in periodi diversi.

Le regioni della Malesia e il loro clima

Lo Stato della Malesia è composto dalla Malesia Occidentale che comprende, tra le altre località, Malacca, Penang e Kuala Lampur, e dalla Malesia Orientale di cui fanno parte le regioni di Sabah e Sarawak e anche una parte dell’isola del Borneo, che vanta una vasta foresta pluviale famosa per essere l’habitat degli orango. Ogni zona del Paese presenta delle differenze dal punto di vista climatico, perciò quando scegliete le date della vacanza verificate bene quali sono le condizioni climatiche in relazione al luogo che volete visitare.

Quando si parla di stagione delle piogge in Malesia in realtà sarebbe più corretto parlare di stagioni delle piogge: i monsoni che soffiano da sud-ovest da maggio ad ottobre portano precipitazioni sulle località della costa occidentale ed in particolare a sud-ovest tra Kuala Lumpur e Malacca. Queste due città presentano un clima molto umido durante tutto l’anno, con temperature che variano da 22°C a 32°C e piogge frequenti, perciò non si avverte molto la distinzione tra stagione secca e stagione delle piogge. Grazie alla sua posizione Malacca gode di una piacevole brezza marina che porta un po’ di sollievo e riduce le temperature di un paio di gradi rispetto a Kuala Lumpur.

Dalla costa sud-occidentale le piogge si spostano poi verso nord raggiungendo le località di Penang e Langkawi a settembre ed ottobre. In questo periodo le condizioni del mare non sono ottimali per praticare immersioni o snorkeling per via della ridotta visibilità. Contemporaneamente sulla costa est splende il sole e le spiagge sono affollate. In generale questa parte della Malesia ha un clima più secco durante quasi tutto l’anno. C’è da dire però che se la stagione delle piogge nella parte occidentale del Paese è caratterizzata da temporali pomeridiani di breve durata che portano un po’ di sollievo dal caldo afoso, nella costa est, invece, si registrano precipitazioni più abbondanti e possibili inondazioni che si scatenano nel periodo compreso tra novembre e febbraio a causa dei monsoni che soffiano da nord-est. In questa stagione è sconsigliato recarsi in queste località e molti resort sono chiusi fino a marzo.

Per quanto riguarda invece gli altopiani, come ad esempio la regione Cameron Highlands, famosa per le piantagioni di tè e frutta, questi presentano un clima diverso dal resto del Paese, con temperature che durante il giorno superano anche i 20°C e una notevole escursione termica di notte, quando si arriva anche attorno ai 10-15°C. Se visitate questa zona portate con voi indumenti pesanti per la sera; le piogge qui sono più frequenti tra settembre e dicembre perciò in questo periodo munitevi di giacca o mantella antipioggia e scarpe impermeabili.

Diversa è la situazione a Sabah, Sarawak e nel Borneo. Queste regioni sono meno colpite dai monsoni di sud-ovest, mentre i monsoni di nord-est portano temporali torrenziali frequenti accompagnati spesso da inondazioni. Da ottobre a marzo il clima è molto umido, con un picco nel mese di gennaio.

Gennaio -Febbraio

Le lunghe giornate soleggiate e le scarse precipitazioni rendono questo periodo ideale per visitare  Kuala Lumpur, Malacca o rilassarsi sulle spiagge della costa occidentale. Se su gran parte del Paese splende il sole, con temperature che si aggirano intorno ai 20°C negli altipiani e ai 30°C nella capitale e sulla costa,  non si può dire lo stesso della costa est, dove i monsoni portano piogge abbondanti e forti venti. Quindi se nella parte orientale della Malesia molti resort e attività sono chiuse fino a marzo, sul versante opposto siamo in alta stagione turistica: i prezzi sono più elevati e sia le spiagge che le attrazioni sono decisamente più affollate; se viaggiate in questo periodo vi consiglio di prenotare per tempo. A febbraio potreste invece trovare una situazione leggermente più tranquilla e anche qualche sconto sui prezzi, escludendo le date in cui ci sono festività ed eventi speciali.

Eventi principali

  • Capodanno Cinese (gennaio – febbraio). La comunità cinese è molto numerosa in Malesia e la festa sicuramente più sentita è il capodanno cinese; in questa occasione le principali località del Paese si trasformano in un tripudio di colori e musica con parate, fuochi d’artificio e bancarelle di street food.
  • Thaipusam (gennaio – febbraio). Si tratta di una delle più importanti e affascinanti feste legate alla religione induista e i fedeli si ritrovano per dar vita a processioni e cerimonie presso i templi.

Marzo – Aprile

Marzo segna la fine della stagione delle piogge sulla costa est: attività e hotel riaprono e nelle località come Tioman, Perhentian e Redang si vedono già arrivare i primi turisti. Questi due mesi sono in realtà ottimi per esplorare entrambe le coste della Malesia, poiché nel frattempo nella parte occidentale continua a splendere il sole, con temperature che rimangono costantemente intorno ai 30°C, quindi non vi resta che mettere in valigia il costume da bagno e la crema solare e scegliere in quale spiaggia andare! Se invece visitate Kuala Lumpur o Cameron Highlands mettete in conto piogge più abbondanti del solito in questo periodo, ma si tratta comunque di temporali passeggeri e che non creano troppe difficoltà, anzi, sono utili per scacciare via un po’ di umidità!

Sono in tanti a scegliere di visitare la Malesia in questi due mesi e non solo per una questione climatica: se nella parte occidentale ci si avvicina verso la bassa stagione, nella parte est si va verso l’alta stagione e questo periodo di transizione è ottimo per risparmiare grazie alle promozioni di hotel e voli.

Maggio – Giugno – Luglio – Agosto

Le lunghe giornate soleggiate e un clima secco e caldo (temperature di 30°C) attira sempre più turisti sulla costa est e nelle isole orientali in questi mesi; in particolare luglio e agosto segnano il picco dell’alta stagione perciò aspettatevi spiagge affollate e prezzi più alti rispetto agli altri mesi dell’anno; se viaggiate in questi due mesi verso le località orientali vi consiglio di prenotare con un certo anticipo. Le condizioni del mare sono ottime per praticare snorkeling e immersioni e fare lunghe gite in barca! È il periodo ideale anche per fare escursioni nella foresta del Borneo, dove godersi gli splendidi paesaggi naturali e avvistare tanti animali.

Sulle coste occidentali invece si registra un peggioramento del clima: l’inizio della stagione delle piogge porta un’umidità è sempre più elevata e precipitazioni frequenti e abbondanti. I rovesci sono comunque di breve durata, ma di certo non è il periodo ideale per andare in spiaggia, considerando anche le pessime condizioni del mare e i venti forti. Va meglio invece nel centro e nelle regioni di Kuala Lumpur e Malacca, dove possono scatenarsi brevi acquazzoni estivi, ma per lo più nel tardo pomeriggio.

Eventi principali

  • Festa dei lavoratori (1 maggio). In questa giornata si tengono celebrazioni e festival in tutte le località; essendo un giorno di festa troverete sicuramente strade e spiagge più affollate del solito.
  • Wesak Day (maggio). Si tratta di una festività molto importante per i buddisti poiché celebra la nascita, l’illuminazione e la morte del Buddha. Si svolgono numerose cerimonie presso i templi.
  • Compleanno del Re (4 giugno). In particolare nella capitale si tengono celebrazioni e parate.
  • Rainforest World Music Festival (giugno o luglio). Si svolge a Kuching, nella regione di Sarawak   e prevede numerosi concerti e mercatini di artigianato locale.
  • Ramadan. Cade sempre in estate, ma le date variano di anno in anno. È il mese sacro per i mussulmani, che in Malesia sono la maggioranza della popolazione. In questo periodo i fedeli devono rispettare il digiuno fino al tramonto e sono esentati dall’attività lavorativa, perciò è probabile che troviate alcuni negozi e attività chiuse.
  • Hari Raya Puasa. Si tiene nei due giorni successivi alla fine del Ramadan ed è una delle feste più importanti per la comunità islamica: le famiglie si ritrovano per festeggiare e mangiare assieme e le località turistiche potrebbero essere molto affollate in questi due giorni.
  • Merdaka Day (31 agosto). In questa giornata si commemora l’indipendenza dall’impero britannico.
  • Hungry Ghost Festival (agosto o settembre). È una festività buddhista in cui si rende omaggio agli antenati con offerte e cerimonie presso i templi.

Settembre – Ottobre

Settembre e ottobre portano un periodo di transizione su entrambe le coste dell’isola: ad ovest  le piogge si spostano verso nord, colpendo in particolare le regioni di Langkawi e Penang che in questi due mesi registrano un picco delle precipitazioni; sul versante est si va lentamente verso un peggioramento del clima con i primi venti, un mare più mosso (è sconsigliabile praticare immersioni e snorkeling) e un calo delle temperature. Ma c’è da dire che le precipitazioni sono ancora scarse ed è possibile trascorrere lunghe giornate sulle spiagge che in questo periodo sono meno affollate; l’alta stagione si sta avviando verso la fine perciò hotel e attività offrono i primi sconti e promozioni. I turisti possono usufruire anche di un trattamento migliore da parte delle attività locali che ci tengono a coccolare i pochi visitatori di questi mesi.

Kuala Lumpur e Malacca continuano ancora a risentire degli ultimi strascichi della stagione delle piogge, con precipitazioni frequenti ma di breve durata.

Eventi principali

  • Malaysia Day (16 settembre). Si celebra la nascita della Federazione della Malesia con una serie di spettacoli e cerimonie.
  • Hari Raya Haji (12-13 settembre). Segna la conclusione del pellegrinaggio alla Mecca.
  • Chinese Moon Cake Festival (settembre). In questo festival di origine cinese si usa accendere  delle lanterne e mangiare squisiti dolci a forma di luna.
  • Awal Muharram (settembre od ottobre).Segna l’inizio del nuovo anno islamico e viene festeggiato con tanti spettacoli, cerimonie religiose, canti e preghiere.

Novembre – Dicembre

Sulla costa occidentale le piogge sono ormai un lontano ricordo e siamo ormai in alta stagione; è tempo quindi di andare in spiaggia, prendere il sole, fare immersioni e snorkeling! I prezzi cominciano a lievitare, soprattutto durante le festività di dicembre e le spiagge si fanno via via sempre più affollate; se volete risparmiare un po’ e godervi un’atmosfera più tranquilla optate per il mese di novembre. Situazione opposta sulla costa est dove invece molte attività e hotel sono ormai chiusi e il clima è caratterizzato da intense precipitazioni e venti forti.

Va meglio anche a Kuala Lumpur e Malacca, dove possono esserci acquazzoni tropicali, come tutto l’anno del resto, ma in questi mesi sono meno frequenti e comunque sempre di breve durata.

Eventi principali

  • Deepvali (novembre). Conosciuto anche come il Festival delle Luci, questa festività induista riempie le località di lanterne e candele che illuminano le case, le vie e i templi; sono previsti spettacoli, cerimonie e fuochi d’artificio.
  • Natale e Capodanno. Queste due festività vengono largamente festeggiate in tutte le località della Malesia.