Come muoversi a Kuala Lumpur

Spostarsi da un’attrazione all’altra di Kuala Lumpur è molto semplice grazie ad un’efficiente rete di mezzi pubblici, che includono treni, metro autobus e taxi. Kuala Lumpur è anche una città molto trafficata, per questo vi sconsiglio di noleggiare un’auto affidandovi al trasporto pubblico anche per risparmiare tempo negli spostamenti. Per lo stesso motivo durante le ore di punta (al mattino presto e alla sera) vi suggerisco di prediligere treni e metro piuttosto che taxi e autobus, per evitare di rimanere bloccati nel traffico stradale.  Se avete in programma un viaggio nella capitale della Malesia, eccovi una guida completa sui vari mezzi disponibili, a partire dall’arrivo in aeroporto.

Dall’aeroporto alla città

Kuala Lumpur dispone di due aeroporti principali, entrambi situati vicino al circuito di Sepang e distanti circa 35 km dal centro della città, ma tutti i voli internazionali atterrano al Kuala Lumpur International Airport. Arrivare in centro da entrambi gli aeroporti è molto semplice e rapido, grazie soprattutto alla rete ferroviaria che permette di raggiungere in breve tempo la stazione KL Sentral, la stazione principale della capitale malese. Oltre ad offrire numerosi collegamenti per le zone della città e le altre località del Paese, la stazione KL Sentral opera anche come un aeroporto: i turisti in partenza che viaggiano con determinate compagnie aeree, tra cui MAS, Emirates, Cathay Pacific, ecc., possono fare il check in e registrare i bagagli direttamente alla stazione. In aggiunta ai treni esistono poi altre alternative come taxi e bus navette, ma vediamole tutte nel dettaglio:

  • Airport Train.  Il treno è la soluzione più veloce ed efficiente per raggiungere il centro di Kuala Lumpur. Sono disponibili due tipologie di servizio: il KLIA Ekspres è un treno veloce che non effettuando fermate durante il tragitto permette di arrivare alla stazione  KL Sentral in poco meno di 30 minuti, con partenze ogni 15-20 minuti. Il costo di un biglietto solo andata è 35 ringgit, ma volendo si può aggiungere il ritorno che costa esattamente il doppio. Il KLIA Transit è invece un treno standard, che impiega più tempo (circa 40 minuti) poiché effettua 4 fermate intermedie durante il tragitto allo stesso prezzo del treno express. Una volta giunti alla stazione potete prendere qualsiasi tipo di treno, ovvero il treno KTM Komuter, la metropolitana LRT, la monorail o persino il taxi, a seconda della posizione del vostro hotel. I treni sono operativi dal mattino presto, intorno alle 5:00 fino a poco dopo la mezzanotte.
  • Taxi. Va premesso che il taxi non è il mezzo più veloce per raggiungere la città, soprattutto se arrivate durante l’orario di punta, perciò in questo caso è preferibile prendere il treno veloce e poi se volete proseguire in taxi dalla stazione, ma se ad esempio arrivate a notte fonda quando treni e autobus non sono operativi, se avete molti bagagli o se preferite comunque viaggiare più comodi, potete anche optare per un taxi. Esistono due tipologie principali di taxi, una che opera a tassametro e una con tariffa prepagata. Esistono anche alcuni tassisti abusivi che in aeroporto insisteranno per offrirvi un passaggio fino in città, ma vi consiglio di ignorarli e dirigervi verso i banchi di prenotazione dei taxi, situati all’interno del terminal. A differenza di altre località, infatti, qui sia i taxi prepagati che quelli a tassametro vanno prenotati. I Metered Taxi possono essere prenotati al Level 1 e al Level 3 dell’aeroporto e, oltre al costo della corsa, è previsto il pagamento di 2 ringgit per la prenotazione; una volta riservato il taxi vi verrà consegnato un coupon da consegnare poi all’autista nel momento in cui salite a bordo del taxi. Al termine della corsa pagherete la tariffa indicata sul tassametro; tenete presente che da mezzanotte alle 6 del mattino viene applicato un supplemento del 50% e che i pedaggi sono a carico del passeggero. Utilizzando invece i taxi a tariffa fissa, prenoterete e pagherete in anticipo la corsa direttamente ai banchi situati al Level 3; le tariffe variano a seconda della distanza della vostra destinazione finale e del tipo di taxi: potete infatti scegliere tra taxi più semplici e piccoli, vetture di lusso e macchine familiari in base al numero di persone, alla quantità di bagagli e ai vostri gusti. Il prezzo include già i pedaggi, quindi all’arrivo non dovete pagare nient’altro. Per raggiungere il centro considerate almeno un’ora di tempo, traffico permettendo.
  • Airport Bus Shuttle. Le navette bus sono il mezzo più economico per arrivare in centro, ma anche quello che impiega più tempo. Ci sono partenze ogni 30 minuti da entrambi gli aeroporti e il costo del biglietto è di 10 ringgit solo andata e 18 ringgit per un biglietto andata e ritorno. La durata del tragitto dura più di un’ora, ma il vantaggio è che le navette lasciano i passeggeri direttamente di fronte agli hotel principali del centro.

Spostarsi in città

Metro e Treni

Metropolitana LRT (Light Rail Transit)

La metropolitana è un mezzo comodo e rapido per esplorare la città. La metropolitana è operativa dalle 6:00 alle 24:00 e i treni sono molto frequenti, perciò non dovrete mai attendere più di 10 minuti. Il prezzo di un biglietto solo andata parte da 1 ringgit, ma se pensate di usare spesso i mezzi pubblici potete acquistare dei pass validi per tutti i mezzi come vi spiegherò in seguito. I biglietti di metro e monorail sono simili a dei gettoni, che vanno passati sul lettore all’ingresso del tornello e poi si conservano per riutilizzarli all’uscita. I gettoni possono essere acquistati alle macchinette automatiche in tutte le stazioni e sono validi per il solo giorno di acquisto. Tenete presente che negli orari di punta, ovvero tra le 07:00 e le 09:00 e tra le 17:00 e le 19:00 i vagoni sono particolarmente affollati.

Esistono due linee di metro, il cui unico punto di interscambio è la stazione di Masid Jamek:

  • la Kelana Jaya LRT line che opera da nord a sud, da Kelana Jaya a Gombak, fermandosi in 24 stazioni, in alcune delle quali è possibile passare sulla monorail o sul KTM Komuter. La principale stazione lungo il tragitto resta la KL Sentral, da cui è possibile accedere ad ogni area della città, ma ci sono fermate altrettanto importanti a fini turistici: la stazione Pasar Seni, ad esempio, si trova nel cuore di Chinatown, a pochi passi dalla famosa area del mercato Petaling Street, dove fermarsi ad acquistare souvenir o assaggiare le deliziose specialità cinesi; la Masjid Jamek LRT Station è invece la stazione in cui dovete scendere per visitare la zona storica di Dataran Merdeka e il Central Market. Altre due stazioni di rilievo per i turisti sono Dang Wangi, a breve distanza da Jalan Sultan Ismail, viale rinomato per la sua vita notturna, e la KLCC LRT Station, nel centro della città, dove sorgono ristoranti, i più famosi centri commerciali e i grattacieli simbolo di Kuala Lumpur, le Petronas Twin Towers.
  • la Ampang LRT line si divide a sua volta in due linee: entrambe partono dalla stazione Sentul Timur LRT a nord della città, ma se la prima linea arriva a Sri Petaling nel sud, la seconda termina ad Ampang nella parte orientale della città.  Entrambe le linee fermano in varie stazioni, tra cui quelle più importanti sono Titiwangsa, PWTC e Masjid Jamek, situate nei pressi di attrazioni come i Lake Gardens, il Putra World Trade Centre e il mercato notturno di Petaling Street.

Monorail

La KL Monorail è un treno che circola su binari sopraelevati ed è molto semplice e funzionale: serve 11 stazioni su un percorso di 9 km circa, collegando le aree turistiche più importanti, i grandi hotel e centri commerciali e le principali stazioni della città comprese tra la KL Sentral e Titiwangsa. È attiva dalle 06:00 a mezzanotte e i treni passano ogni 5-10 minuti. Il costo dei biglietti, parte da 1,20 ringgit.

Tra le fermate principali per i turisti ci sono Maharajalela, adiacente ai templi Kuan Yin e Chan See Shu Yuen e a circa 2 km dal mercato di Petaling Street, Bukit Bintang, cuore della movida notturna e dello shopping, e Bukit Nanas, vicina alla zona centrale KLCC e alle Petrona Towers.

Il treno KTM Komuter

Questo treno probabilmente non lo userete spesso: è infatti un servizio di trasporto pensato per i pendolari e collega il centro alle aree periferiche della città di Kuala Lumpur, anche se durante il tragitto effettua fermante anche in poche stazioni principali. Le due più interessanti sono KL Sentral  e Kuala Lumpur, vicinissima a Chinatown.

I treni circolano sempre dalle 06:00 del mattino a mezzanotte, con partenze ogni 15-20 minuti. Ha gli stessi prezzi della monorail, con tariffe diverse a seconda della distanza da percorrere.

Pass e Travel Card

Oltre ai biglietti singoli, sono disponibili dei pass e delle tessere ricaricabili che agevolano gli spostamenti in città: in questo modo non è necessario fare il biglietto ogni volta che salite su un mezzo e potete tranquillamente passare dalla metro al treno e all’autobus utilizzando la stessa tessera.  Tra le soluzioni principali ci sono:

  • MyRapid Card e Touch n’ go. Queste due tessere funzionano come delle carte ricaricabili. La My Rapid Card può essere utilizzata su metro, autobus e monorail  e si paga 2,50 ringgit la tessera valida per una settimana con ricariche minime di 10 ringgit. La Touch n’ go è sempre una carta ricaricabile ma prevede invece un uso più ampio, perché può essere utilizzata su treni Komuter e treni express per l’aeroporto, oltre che per metro, monorail e autobus. La Touch n’ go costa 10,60 ringgit e resta valida per un mese dall’acquisto. Potete acquistare queste tessere alle macchinette automatiche delle principali stazioni della città.
  • KL Travel Pass. Questo pass è molto comodo e potete acquistarlo negli aeroporti o alla KL Sentral. Si tratta di un pass che può essere acquistato in formula settimanale o mensile ed è valido su tutti i treni (non sugli autobus), compresi quelli che conducono all’aeroporto. A differenza delle tessere prepagate, questo passa ha un numero prestabilito di corse durante la settimana (un massimo di 14) e il prezzo varia a seconda delle zone della città.

Autobus

La città offre diverse linee di autobus, ma quella a mio avviso più interessante a livello turistico è la Go KL City Bus, un servizio di trasporto che collega i quartieri più popolari di Kuala Lumpur, le stazioni principali, i grandi hotel e centri commerciali e le maggiori attrazioni della città completamente gratis. Sono tutti climatizzati, dotati di wifi e riescono a trasportare fino a 65 passeggeri. Esistono varie linee che si distinguono in base ai colori (verde, viola, blu e rosso), con partenze ogni 15 minuti circa. Di certo l’autobus offre un percorso più panoramico, consentendovi di ammirare la città durante il tragitto e al tempo stesso vi dà la libertà di salire e scendere a vostro piacimento senza dover fare il biglietto. Va ricordato però che gli autobus sono soggetti al traffico stradale, quindi nelle ore di punta potreste impiegare davvero troppo tempo per andare da un posto all’altro.  Vediamo in sintesi le quattro linee del Go KL City Bus:

  • Linea verde. Collega la zona di KLCC a Bukit Bintang, fermandosi vicino ai centri commerciali Suria KLCC, Pavilion KL, Sungei Wang Shopping Mall e il Grand Hyatt Hotel.
  • Linea viola.  Collega  Bukit Bintang a Chinatown, fermandosi alla Menara KL Tower, al terminal degli autobus Pudu Sentral e alla stazione Pasar Seni LRT.
  • Linea rossa. Questa linea conduce alla stazione KL Sentral, fermandosi a Chow Kit, Muzium Negara, Tune Hotel, Dataran Merdeka e alla stazione Kuala Lumpur KTM.
  • Linea Blu. Questo servizio fa la spola tra Medan Mara e Bukit Bintang, fermandosi nei pressi di Concorde Hotel Kuala Lumpur, Starhill Gallery, KL Sogo e del Campbell Complex.

A piedi

Nonostante Kuala Lumpur sia una grande metropoli, le zone centrali e più interessanti a livello turistico sono facilmente visitabili a piedi ed è una città in cui è molto bello passeggiare anche perché i viali più particolari e ricchi di intrattenimenti sono (o diventano da un certo orario) isole pedonali, quindi si può camminare senza il problema del traffico. E in questo modo potrete scoprire ancora meglio la città e le sue mille sfaccettature. Una delle particolarità di Kuala Lumpur sono inoltre le passeggiate sopraelevate, dei tunnel climatizzati che collegano quartieri, hotel e centri commerciali permettendo di ripararsi dal caldo e dalla pioggia.

I taxi

Anche se non ve lo consiglio come primo mezzo da utilizzare per visitare la città, i taxi sono utili nel caso in cui viaggiaste in gruppo, dobbiate rientrare in hotel dopo la mezzanotte quando non ci sono altri mezzi disponibili o qualora desideriate semplicemente viaggiare in maniera più comoda.  I taxi sono molto numerosi e non è difficile fermarne uno in strada, ma come in altre destinazioni è importante stare attenti per evitare di incorrere in truffe e pagare più del necessario.   Kuala Lumpur ha due tipi di taxi: i Budget o Economy Taxi, di colore rosso e bianco, e i Premier o Executive Taxi, di colore blu e giallo. Questi ultimi presentano vetture più moderne e confortevoli e applicano una tariffa di 6 ringgit per il primo chilometro, a cui poi si aggiungono 0,20 ringgit ogni 150 metri. I Budget Taxi sono quelli più economici, applicando tariffe scontate del 50%, ma sono anche quelli meno predisposti ad usare il tassametro: anche se per legge i taxi di Kuala Lumpur sono obbligati ad usare il tassametro, in realtà i tassisti spesso si rifiutano di attivarlo, proponendo delle tariffe fisse. In questo caso rifiutate e optate per un tassista disposto ad azionare il tassametro oppure affidatevi ai taxi con corsa prepagata, che è possibile prenotare in aeroporto, alla stazione KL Sentral e nei terminal degli autobus. Ignorate sempre i tassisti che si avvicinano a voi fuori dagli hotel e dalle attrazioni turistiche per offrirvi un passaggio, piuttosto fermatene uno per strada. Nonostante questo, i taxi di Kuala Lumpur restano comunque un mezzo economico se si considerano gli standard occidentali e se proprio non riuscite a trovare un tassista che azioni il tassametro, soprattutto nelle ore di punta, preparatevi a contrattare il prezzo per avere almeno uno sconto. La mancia non è obbligatoria e nemmeno attesa, ma è sempre apprezzata.