Quando andare nel Borneo

È uno dei luoghi più affascinanti e incontaminati del mondo, dove la terra è un susseguirsi di foreste e montagne, casa degli Orango e di altre specie animali. Quest’isola esotica dell’arcipelago malese è un luogo da visitare con gli occhi e le orecchie ben aperti per recepire i colori e i suoni della natura, e lo zaino in spalla, perché questa destinazione è la meta ideale per gli amanti dell’avventura e gli ambientalisti. Ma anche chi sogna spiagge paradisiache non rimarrà deluso: la costa dell’isola offre distese di spiagge dorate e un mare cristallino in cui praticare snorkeling e immersioni per osservare splendidi fondali e numerose creature marine.

Ma per vivere al meglio la vostra vacanza in Borneo è importante informarsi sul clima di questa splendida isola.

Il clima del Borneo

Il Borneo presenta un clima caldo tutto l’anno, con temperature che restano attorno ai 30°C e un’umidità molto elevata, attorno all’80% durante quasi tutto l’anno. Il tempo è fortemente influenzato dai monsoni che portano abbondanti piogge, caldo o un clima asciutto a seconda della loro origine.

Anche se il periodo migliore per visitare il Borneo è da marzo a ottobre in coincidenza proprio con l’alta stagione turistica, è bene non farsi condizionare troppo dalle condizioni climatiche: infatti anche se le piogge cadono per la maggior parte da novembre a marzo, si tratta di fenomeni localizzati, perciò capita che mentre alcune regioni sono colpite dai temporali altre presentano un clima asciutto. Inoltre, come capita in qualunque isola tropicale, il tempo è imprevedibile e la situazione può variare da un momento all’altro con temporali improvvisi e brevi che poi lasciano spazio a lunghe ore di sole e viceversa. Se la stagione delle piogge è il momento perfetto per godersi l’isola in quasi totale solitudine, senza troppi visitatori, e gustandosi i paesaggi ancora più rigogliosi dei parchi nazionali e delle foreste, la stagione secca è il periodo migliore per avvistare gli Orango del Borneo e tra giugno e settembre si possono osservare anche le tartarughe sull’isola di   Lankayan.

Le regioni del Borneo

Per una decisione più accurata è necessario anche prendere in considerazione le zone che si desiderano visitare, perché presentano delle leggere differenze.

A Sarawak, che comprende Kuching, Damai Beach, Mulu National Park e Batang Ai, la distinzione tra la stagione delle piogge e quella secca è più accentuata. Le temperature oscillano tra i 23°C e i 32°C durante l’anno e il mese che registra il livello più alto di precipitazioni è gennaio, mentre quelli più secchi sono giugno e luglio.

Nelle zone dell’entroterra di Sarawak piove di più durante l’anno, con un lieve calo tra giugno e agosto, ma c’è da dire che in generale questa regione registra precipitazioni più abbondanti rispetto alle altre zone della Malesia (250 giorni di pioggia all’anno) quindi è sempre molto probabile dover fare i conti con qualche temporale.

La regione di Sabah, che comprende Kota Kinabalu, Kinabalu National Park, Sepilok, Lankayan e Selingan Islands, Danum Valley, Mabul e Sipadan Islands ha una stagione delle piogge che inizia a settembre e si protrae fino a gennaio, mentre quella secca va da febbraio ad agosto, ma in realtà la differenza tra le due non è così sostanziale e il tempo in queste zone è un po’ imprevedibile. Inoltre Sabah registra meno precipitazioni durante tutto l’anno, in particolare nel sud, e temperature più costanti, con una variazione annuale inferiore ai 2°C.

Il Parco Nazionale di Kinabalu, trovandosi ad un’altitudine più elevata, ha un clima più fresco. Ma vediamo bene nel dettaglio cosa aspettarsi mese per mese.

Dicembre – Gennaio – Febbraio

Questi tre mesi sono caratterizzati da precipitazioni abbondanti in particolare nella regione di Sarawak e soprattutto nel mese di gennaio, anche se la maggior parte dei temporali si scatena nel tardo pomeriggio o alla sera. Per chi viaggia in questo periodo si consiglia di visitare le zone di Sabah dove si registrano più ore di sole e l’atmosfera è molto rilassata, con pochi turisti in giro e paesaggi dominati da una vegetazione più rigogliosa ed un verde brillante.

Ma le piogge non sembrano intimorire i visitatori che durante le festività di Natale e Capodanno scelgono il Borneo per le proprie vacanze e infatti in questa occasione l’isola registra un aumento dell’affluenza turistica.

Se anche voi volete godervi le meraviglie del Borneo in questo periodo, vi suggerisco di portare con voi una giacca antipioggia e scarpe impermeabili, vestirvi a strati e applicare una dose abbondante di spray repellente per insetti data l’elevata umidità.

Eventi principali:

  • Natale e Capodanno sono ampiamente festeggiati in tutta la Malesia, nei resort e nei ristoranti e nella maggior parte delle località turistiche.
  • Capodanno Cinese (gennaio – febbraio). Viene largamente celebrato da tutti gli abitanti di origine cinese, ma è molto sentita anche da tutti gli altri; c si ritrova in famiglia e ci sono spettacoli di fuochi d’artificio.

Marzo – Aprile – Maggio

Questi tre mesi segnano il passaggio dalla stagione delle piogge a quella secca, con un tempo che va progressivamente migliorando più ci si avvicina a giugno.

Come già anticipato, a Sarawak le precipitazioni sono sempre probabili quindi in ogni caso siate preparati a possibili temporali improvvisi portando sempre con voi una giacca e scarpe impermeabili.

Va invece meglio a Sabah, dove marzo è in realtà uno dei mesi più asciutti dell’anno e considerata la scarsa affluenza di turisti è più facile risparmiare e trovare facilmente alloggio. Ma anche se viaggiate a Sabah siate sempre pronti ad ogni evenienza: portate tutto l’essenziale per proteggervi dalla pioggia ma anche dal sole, con cappellino, occhiali da sole e crema ad alta protezione. Più ci si avvicina a giugno più il clima diventa ideale per visitare tutta l’isola, praticare trekking ed escursioni, ma anche per fare immersioni e avvistare gli squali! In particolare la costa nord-orientale di Sabah è quella che registra meno precipitazioni in assoluto e quindi è anche il clima ideale per rilassarsi in spiaggia, perciò non lasciate a casa il costume da bagno!

Eventi principali

  • Gawai Dayak/Harvest Festival (fine maggio – primi di giugno). Questo festival annuale si celebra a Sarawak e le persone del posto addobbano le case, condividono il cibo e indossano gli abiti tradizionali.
  • Malaysian Labour Day (1 maggio). Si tratta di una festa nazionale che coinvolge tutta la Malesia.
  • Miri Jazz Festival (maggio). È un festival di due giorni che vede riunirsi i principali esponenti del panorama internazionale del jazz.

Giugno – Luglio – Agosto

Giugno dà ufficialmente il via alla stagione secca a Sarawak con i venti che soffiano dal nord dell’Australia e che portano un clima asciutto e caldo. Resta comunque la possibilità di brevi temporali a Sarawak, specialmente nelle zone dell’entroterra, quindi come sempre portate un po’ di tutto in valigia. Questi tre mesi coincidono anche con l’alta stagione turistica, quindi i prezzi sono in aumento così come il numero dei visitatori; troverete sicuramente le spiagge e le principali attrazioni maggiormente affollate, ma nulla di così eccessivo. Soprattutto ad agosto ricordatevi però di prenotare con un certo anticipo per avere più scelta sulla sistemazione. Durante luglio e agosto tenete in considerazione la pratica agricola dello “Slash & Burn” a Batang Ai, ovvero gli incendi che vengono tradizionalmente appiccati dai contadini in gran parte dell’Asia in questo periodo e che potrebbero rendere meno piacevoli le escursioni in questa zona.

Eventi principali

  • Il compleanno del Re (3 giugno). Viene festeggiato in tutto il Paese con varie cerimonie e spettacoli.
  • Ramadan. Può cadere in uno di questi tre mesi ed è un periodo sacro per i mussulmani, che rappresentano la maggioranza della popolazione.
  • Hari Raya Puasa. Celebra la fine del Ramadam con una grande festa di danze, spettacoli e manifestazioni.
  • Borneo Cultural Festival (luglio). Si svolge ogni anno a Sibu e dura 10 giorni, durante i quali ci sono concerti, giochi e tante specialità gastronomiche locali.
  • Borneo Arts Festival (agosto o settembre). Sull’isola di Labuan va in scena l’arte, con una serie di performance di vario genere.
  • Hari Merdeka (31 agosto). In questo giornata si ricorda l’indipendenza della Malesia.

Settembre

Settembre è uno dei mesi con meno precipitazioni per Sarawak, anche se si registrano piogge più frequenti verso la fine del mese, ma resta comunque un ottimo periodo per esplorare i parchi nazionali, le grotte e ovviamente rilassarsi in spiaggia. Anche Sabah presenta ottime condizioni climatiche e il lato positivo è il calo dell’affluenza turistica che permette di cogliere l’essenza più autentica del Borneo e anche risparmiare, perché a partire dalla seconda metà del mese gli hotel cominciano a proporre sconti molto interessanti.

Eventi principali

  • Hari Raya Haji. È una festa di origine mussulmana e celebra la fine dell’annuale Haj, il pellegrinaggio sacro alla Mecca.
  • Borneo International Kite Festival (settembre od ottobre ). Sono in centinaia a radunarsi presso l’ Old Bintulu Airport, a Bintulu per far volare in aria gli aquiloni.

Ottobre – Novembre

Novembre e ottobre sono due mesi di transizione che portano verso la stagione delle piogge. Le precipitazioni sono più frequenti e abbondanti man mano che ci si avvicina a dicembre, con una maggiore incidenza nella regione di Sarawak. Nel sud di Sabah si registrano invece giornate più asciutte e soleggiate e in realtà questo potrebbe essere il periodo ideale per chi predilige viaggiare in bassa stagione. Non dimenticate a casa l’ombrello o una giacca antipioggia, ma portate anche indumenti leggeri e un kit essenziale per proteggervi dal sole durante il giorno.

Eventi principali

Deepavali/Diwali (ottobre). Il festival induista delle luci si celebra in tutta l’isola ed in questa occasione le famiglie si riuniscono per pregare e scambiarsi i doni.