Ponte Kintai-kyo

Considerato un capolavoro dell’ingegneria, il Ponte Kintai-kyo sfoggia un profilo davvero unico e raffinato, che lo ha reso l’attrattiva principale di Iwakuni, una piccola cittadina non distante da Hiroshima. La struttura in legno si staglia sopra il fiume Nishiki e da secoli è stata oggetto di ammirazione per la sua eleganza data dalle cinque arcate sospese su massicci pilastri in pietra ed è considerato tra i ponti più belli del paese. Romantico in ogni momento dell’anno, offre sempre uno scenario diverso, accompagnato dai colori del paesaggio che lo incornicia, ma è particolarmente suggestivo in primavera, durante la fioritura degli alberi di ciliegio che costeggiano le rive del fiume.

Cenni storici

Le forti correnti che distrussero l’originale ponte del fiume Nishiki portarono al progetto del ponte Kintaikyo nel 1673, commissionato dal signore feudale Kikkawa Hiroyoshi, all’epoca regnante sulla città di Iwakuni. Lungo 210 metri e largo 5 metri il ponte fu realizzato in legno di cipresso e quercia e rimase intatto per quasi 300 anni fino a quando, nel 1950, un violento tifone lo distrusse. Tre anni dopo il ponte era di nuovo al suo posto: la struttura venne ricostruita restando fedele al suo singolare design che da sempre lo ha reso amato.

Passeggiare sul ponte

Un’altra peculiarità che distingue il Ponte Kintai-kyo è la richiesta di un pedaggio per coloro che desiderano attraversarlo: una rarità per un ponte esclusivamente pedonale, ma che è stata resa necessaria per recuperare i costi del grande progetto di ristrutturazione messo in atto negli anni 2000.

La struttura è accessibile in ogni momento della giornata e il costo è di 300 yen, ma è disponibile anche un biglietto combinato del prezzo di 940 yen che include anche la funivia e la visita al Castello di Iwakuni.

Il festival del ponte

Ogni anno il 29 aprile si svolge un festival tutto dedicato al ponte: i partecipanti, con indosso costumi di samurai sfilano per la città, passando anche sul ponte, e danno vita a scenette tipiche del passato.

Un paesaggio sempre emozionante

Illuminato dal sole di mezzogiorno o dalle luci calde del tramonto, il Ponte Kintai-kyo ispira fotografi e artisti con i suoi scorci sempre emozionanti ed è bello da vedere in ogni momento della giornata. Il ponte viene illuminato alla sera e se ne avete l’occasione vi consiglio di ammirarlo in questo frangente, quando le sue luci e quelle degli edifici circostanti si riflettono nelle acque del fiume, creando un’atmosfera ancora più romantica. Adiacente al ponte si estende il Parco Kikko, un’oasi verde che riflette i cambiamenti delle stagioni offrendo un contorno sempre diverso alla struttura: in aprile i circa 3.000 alberi di ciliegio fioriscono nel parco e attorno al ponte riversando i loro petali rosa sulle acque del fiume, mentre in autunno si assiste ad uno spettacolo ancora più magico, con la vegetazione che si colora di sfumature dorate e rosse.

Approfittatene per scattare tante foto e lasciarvi incantare dalla bellezza della natura.

Nei dintorni

Il Parco Kikko ospita musei, alcune residenze di samurai e altre strutture storiche che vale la pena visitare. Dal parco parte anche la funivia diretta al Castello Iwakuni, da cui si godono viste splendide sulla città, ponte compreso.

Come arrivare

Il Ponte Kintai-kyo si può raggiungere comodamente in autobus dalle due stazioni ferroviarie della città, Iwakuni e Shin-Iwakuni. Il viaggio dura circa 15-20 da entrambe e la fermata designata è “Kintaikyo”.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!