Moschea Masjid Selat

Particolarmente bella al mattino presto o al crepuscolo, la Masjid Selat sembra fluttuare sull’acqua quando il livello dell’acqua si alza. Le sue cupole dorate dominano lo Stretto di Melaka: la moschea è stata costruita su un’isola artificiale collegata da un piccolo ponte alla terraferma. Trovandosi a breve distanza in taxi o in bicicletta dal centro di Malacca vale la pena fare una deviazione per una visita.

Costruzione e caratteristiche

Inaugurata ufficialmente nel 2006, è stata costruita con un design islamico moderno e pregiati dettagli artigianali. Particolare affascinante è il contrasto tra la cupola principale, di chiaro stampo mediorientale e le quattro torrette angolari, sormontate da tipici tetti in stile malese.

La facciata della moschea è interamente bianca ma arricchita da vetrate colorate dipinte con motivi islamici, che rivestono le arcate. Non manca come in ogni moschea un minareto: alto 30 metri, di notte è completamente illuminato e viene usato anche come faro.

Visitare la moschea

La moschea è accessibile anche ai visitatori ma come sempre è bene tenere a mente che ci si deve vestire con modestia, coprendo spalle, petto e gambe. Per le donne è necessario anche indossare un copricapo. All’accesso viene inoltre richiesto di togliersi le scarpe.

La moschea è un soggetto ambitissimo dai fotografi in quanto è bellissima quando illuminata dal sole al tramonto che cala proprio alle spalle della struttura. Alla sera la moschea offre una visuale altrettanto speciale quando le luci che la illuminano si riflettono sulla superficie dell’acqua.

Informazioni generali per la visita

Poiché non ci sono molte attrattive nei dintorni, non sempre i taxi circolano numerosi in questa zona. Se avete un mezzo per tornare indietro, concordate con il tassista il viaggio di ritorno, pagando l’attesa, oppure prenotate il tragitto sull’app Grab.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).