Mini Malaysia & ASEAN Cultural Park

Se cercate un luogo in cui scoprire la tradizionale cultura malese allora il Mini Malaysia & ASEAN Cultural Park fa al caso vostro. Si tratta di un parco culturale in cui si possono visitare riproduzioni di case tradizionali della Malesia e dell’ASEAN (paesi del sud-est asiatico), con all’interno esposizioni di mobili, opere d’arte e oggetti artigianali decorativi, rappresentativi di una determinata cultura o paese.

Il parco si trova nel distretto di Ayer Keroh di Malacca ed è una buona tappa per trascorrere un pomeriggio in particolare se viaggiate con i bambini che troveranno diverse attrattive interattive e momenti di gioco; nei fine settimana ci sono inoltre spettacoli di danze tradizionali.

Visitare il Mini Malaysia & ASEAN Cultural Park

Il parco è composto da 13 case tradizionali, ognuna rappresentativa di uno stato della Malesia, alle quali si aggiungono altre 9 strutture relative a diversi paesi asiatici. Le case sono state costruite secondo le dimensioni e il design più emblematici di un determinato paese o stato e decorate con interni originali. Ad un primo impatto le case malesi sembrano molto simili tra loro, fatta eccezione per la casa del Borneo, ma all’interno noterete le differenze grazie alla presenza di manichini di cera a grandezza naturale con indosso i rispettivi costumi tradizionali e numerosi oggetti decorativi di artigianato locale che mettono in mostra lo stile di vita della popolazione locale.

Il parco comprende inoltre un modello di un villaggio Orang Asli, ovvero un villaggio degli indigeni malesi in cui sono in esposizione utensili, lance usate per la caccia e diversi oggetti di uso quotidiano.

Spettacoli, attività ed eventi

Ogni giorno una serie distinta di programmi e attività intrattiene i visitatori, con danze e spettacoli nei fine settimana. Inoltre l’aspetto del parco cambia nel corso delle stagioni e dei programmi festivi: ad esempio durante il capodanno cinese sono allestiti addobbi di lanterne e dragoni, sostituiti poi da altre decorazioni durante il Ramadan e così via, in modo da rendere omaggio a tutte le culture rappresentate nel parco.

Ci sono inoltre una piscina, aree giochi per bambini e attività che terranno impegnati i visitatori di ogni età: giochi tradizionali malesi, dimostrazioni di cucina, stampe di tessuti batik, noleggio di costumi per fare foto e molto altro. Non mancano negozietti di specialità tipiche e souvenir e diversi punti di ristoro.

Informazioni generali per la visita

Il parco è aperto tutti i giorni dalle 9:00 alle 17:30, mentre il sabato e la domenica la chiusura è alle 18.00. Per entrare all’interno delle case 13 case ci si deve togliere le scarpe, quindi vi consiglio di indossare calzature facili da infilare e togliere.

Il costo di ingresso è di 18 ringgit (3,60 euro) per gli adulti e sono previste riduzioni per i bimbi. Attività e laboratori hanno costi aggiuntivi.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).