Malacca Sultanate Palace

Situato alla base della collina di St. Paul il Malacca Sultanate Palace (Palazzo del Sultanato di Malacca) è una fedele riproduzione in legno del palazzo del Sultano Mansur Shah che governò a Malacca dal 1456 al 1477. Oggi al suo interno ospita un museo che racconta proprio quel periodo antecedente all’epoca coloniale attraverso una bellissima collezione di tesori e reperti.

Il palazzo originale

Secondo quanto affermato dagli storici il palazzo del Sultano Mansur Shah era a sette piani e venne costruito interamente senza chiodi, sostenuto da pilastri di legno intagliato. Con il suo tetto in rame e zinco e i dettagli ben rifiniti, era considerato tra i palazzi reali più elaborati dell’epoca. Ebbe però una storia sfortunata in quanto pare venne distrutto da un fulmine l’anno dopo che il sultano salì al trono.

Venne accuratamente ricostruito nel 1985 usando tecniche e materiali di costruzione tradizionali e basandosi su resoconti e dipinti del periodo.

Museo della Cultura

Oggi il complesso è conosciuto anche con il nome di Muzium Kebudayaan (Museo della cultura). Inaugurato al pubblico nel 1986, all’interno delle sale sono esposti circa 1.350 tra reperti, stampe, fotografie e disegni che illustrano nel dettaglio la storia e il patrimonio culturale del Sultanato di Malacca. Visitando il museo avrete modo di conoscere meglio com’era la Malesia prima dell’arrivo degli europei, avendo così una visione più approfondita della vera cultura del paese.

Il percorso espositivo si sviluppa attraverso otto sale in cui potrete ammirare una bella collezione di armi, arti decorative, costumi tradizionali, oggetti in ottone, gioielli e altro ancora. Inoltre ci sono tre gallerie che illustrano alcune delle leggende più famose della cultura popolare malese che hanno come protagonisti noti guerrieri locali.

Tra le sale più importanti del palazzo la “Audience Hall“, che il Sultano usava per gli incontri formali quotidiani con ufficiali e funzionari e per rendere il tutto più realistico sono state collocate delle statue che rappresentano religiosi, ufficiali dell’esercito, ammiragli, ecc.

Salendo le scale si raggiunge il secondo piano del palazzo dove sono esposti altri dipinti, gioielli e costumi tradizionali usati dal Sultanato del Malacca ed è inoltre possibile dare un’occhiata alla camera da letto privata del Sultano.

Il Forbidden Garden

Subito dopo aver visitato il Museo del Palazzo del Sultanato di Malacca, se avete ancora tempo fate una breve passeggiata al famoso “Forbidden Garden”, un bel giardino paesaggistico situato proprio di fronte al museo. Questo era un tempo il giardino privato destinato a principi e principesse reali durante l’era del sultanato di Malacca.

Informazioni generali per la visita

Il Sultanate Palace è aperto dalle 09:00 alle 17:30 con giorno di chiusura il martedì. Dal momento che il palazzo si trova ai piedi della collina di St Pau, non perdere l’occasione di visitare la chiesa di San Paolo, situata in cima.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).