Gunung Mulu National Park

Sede di grotte di dimensioni sbalorditive, fenomeni geologici come una foresta di pinnacoli e una brillante foresta pluviale, il Parco Nazionale Gunung Mulu è davvero una delle meraviglie del mondo.

Situato nello stato di Sarawak, nel Borneo malese, il Gunung Mulu National Park è sito del patrimonio UNESCO ed è una delle destinazioni naturali più interessanti del Borneo soprattutto per chi ama i luoghi remoti e meno esplorati.

A spiccare sul paesaggio sono le sue due vette più alte, Gunung Mulu (2.376 m) e Gunung Api (1.710 m), tra le quali si inseriscono aspre montagne carsiche, gole attraversate da fiumi cristallini e un mosaico unico di habitat in cui vive una grande varietà di fauna selvatica. È decisamente un’ottima escursione per chi viaggia nel Borneo malese e vuole scoprire paesaggi naturali insoliti.

Cosa vedere al Gunung Mulu National Park

Il parco offre tante attività per tutti. Potete apprezzare la biodiversità mentre fate trekking o semplicemente passeggiate lungo i sentieri botanici, ma le attrazioni più famose del parco sono le grotte e i pinnacoli, un gruppo di guglie calcaree affilate che s’innalzano tra la vegetazione. Presso il centro visitatori c’è un eccellente Discovery Center dove è possibile conoscere il parco, le sue grotte e la flora e la fauna della zona. Qui potete inoltre richiedere mappe e informazioni su tour ed escursioni. C’è anche un negozio di articoli da regalo e una caffetteria presso l’edificio centrale.

Visitare le grotte

Il parco Gunung Mulu ospita numerose grotte tra cui le più famose sono tre: la più grande caverna sotterranea del mondo (nota come la Sarawak Chamber), il più grande passaggio di caverne del mondo (Deer Cave) e la più lunga grotta nel sud-est asiatico (Clearwater Cave).

Potete decidere di visitare una sola delle grotte oppure optare per un tour giornaliero che comprende le grotte principali con partenza dal quartier generale del parco. L’accesso alle grotte è tramite sentieri nella foresta di facile percorrenza e adatti a tutti o in barca. Per chi vuole visitare la Sarawak Chamber è invece necessario trascorrere una notte in campeggio.

L’enorme Deer Cave è la grotta più visitata del parco e si raggiunge camminando su una passerella rialzata di 3,8 km che collega il centro visitatori all’ingresso della grotta. La grotta è lunga oltre 2 km e alta 174 metri e al suo interno vive una numerosa colonia di pipistrelli. Quasi tutte le sere questi pipistrelli lasciano la grotta tra le 17:30 e le 18:30 per andare in cerca di cibo. Questa “nuvola di pipistrelli” che esce dalla grotta è uno degli spettacoli più interessanti del parco tanto che è stata allestita una piattaforma panoramica proprio all’ingresso della grotta.

Clearwater Cave e Wind Cave sono accessibili in barca. La Wind Cave racchiude al suo interno stalattiti e stalagmiti, mentre la grotta di Clearwater prende il nome da un fiume sotterraneo che scorre attraverso la grotta.

Passeggiare lungo la Mulu Canopy Walk

La Mulu Canopy Walk è una passerella di 480 metri, sospesa a 25 metri dal suolo della foresta. È una delle esperienze più belle da fare nel parco in quanto potrete camminare tra le rigogliose cime degli alberi con viste tranquille sul fiume in basso e ammirare la vegetazione del suolo della foresta e le montagne in lontananza.

Scalate

Sia la scalata al Monte Gunung Mulu che quella ai pinnacoli sono consigliate ai più esperti e allenati e richiedono qualche giorno di permanenza nel parco. Ci sono in alternativa diversi sentieri di trekking che permettono di avere una buona visuale su questi luoghi e che è consigliabile in ogni caso intraprendere con l’accompagnamento di guide locali.

Alloggiare nel parco

C’è una buona selezione di alloggi disponibili nel parco che spaziano da ostelli, pensioni, bungalow e campeggi fino ad un hotel di lusso.

Il periodo tra luglio-settembre è alta stagione e gli alloggi possono riempirsi velocemente, quindi è meglio prenotare una camera (e anche un tour) in anticipo se avete intenzione di viaggiare in questi mesi.

Informazioni per la visita

L’ingresso al parco ha un costo di 30 ringgit (6 euro) e una validità di cinque giorni. Il biglietto di ingresso non include tour e attività del parco.

Arrivare al Parco Nazionale di Gunung Mulu

Per via della sua posizione remota, il parco si può raggiungere solo in aereo. La compagnia malese MASWings opera 3 voli giornalieri per Mulu da Miri, Kuching e Kota Kinabalu; il volo dura da 30 minuti a un’ora a seconda della città di partenza.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).